Che Cosa è Neurotossicità?

Dalla Battuta Robertson, BSc

La neurotossicità di termine si riferisce al danneggiamento del cervello o del sistema nervoso periferico causato tramite l'esposizione alle sostanze tossiche naturali o artificiali.

Queste tossine possono alterare l'attività del sistema nervoso nei modi che possono interrompere o uccidere i nervi. I Nervi sono essenziali per informazioni di trattamento e di trasmissione nel cervello come pure altre aree del sistema nervoso.

dovuto la loro alta tariffa metabolica, neuroni sia al più grande rischio di danno causato dalle neurotossine. Ciò è seguita, per il rischio, dai oligodendrocytes, dai astroocytes, dal microglia e dalle celle dell'endotelio del capillare.

Secondo il profilo chimico di una neurotossina, danneggierà determinate parti o gli elementi cellulari particolari del sistema nervoso. Le sostanze Non Polari sono più solubili in lipidi e possono quindi accedere facilmente al tessuto nervoso dei composti polari, che sono meno solubili in lipidi. La risposta dell'organismo alle neurotossine è influenzata dai fattori quali l'integrità influenzata e cellulare del neurotrasmettitore della membrana e la presenza di meccanismi di disintossicazione.

Alcuni esempi delle sostanze che possono essere neurotossiche agli esseri umani includono:

  • Droghe di Chemioterapia che sono usate per uccidere le celle a crescita rapida
  • Radiazione
  • Terapie farmacologiche o droghe di abuso
  • Metalli pesanti quali mercurio e cavo
  • Determinati alimenti ed additivi alimentari
  • Insetticidi/antiparassitari
  • Cosmetici
  • Solventi di pulizia e di Industriale

Alcuni esempi delle sostanze neurotossiche il nostro ambiente è stato inquinanti con e quello è difficile affinchè la gente evitasse l'esposizione per includere:

  • Mercurio
  • Cadmio
  • Cavo
  • Insetticidi
  • Solventi
  • Scarico dell'Automobile
  • Cloro
  • Formaldeide
  • Fenolo

Effetti di neurotossicità

Alcuni degli effetti di neurotossicità possono comparire immediatamente, mentre altri possono richiedere i mesi o gli anni per manifestarsi.

Gli effetti di neurotossicità dipende dai vari fattori differenti quali le caratteristiche della neurotossina, della dose che una persona è stata esposta a, della capacità di metabolizzare ed espellere la tossina, della capacità del meccanismo commovente e delle strutture di recuperare e quanto vulnerabile un obiettivo cellulare è.

Alcuni dei sintomi di neurotossicità includono:

  • Paralisi o debolezza negli arti
  • Sensazione, formicolio ed intorpidimento Alterati negli arti
  • Emicrania
  • Perdita di Visione
  • Perdita di memoria e di funzione conoscitiva
  • Comportamento ossessivo e/o compulsivo Incontrollabile
  • Problemi Comportamentistici
  • Disfunzione Sessuale
  • Depressione
  • Perdita di circolazione
  • Squilibrio
  • sintomi Del tipo di influenza

Altre circostanze che possono svilupparsi come conseguenza di neurotossicità comprendono la sindrome cronica di fatica, il disordine dell'iperattività di deficit di attenzione, la sinusite cronica e l'asma che non risponde alle terapie. I Sintomi possono anche somigliare a quelli veduti in alcuni termini autoimmuni quali la sindrome di viscere irritabili o l'artrite reumatoide.

Alcuni esempi delle tossine che si presentano naturalmente nel cervello e possono piombo a neurotossicità includono i radicali dell'ossigeno, il beta amiloide ed il glutammato. Oltre a causare i disordini di movimento, il deterioramento e la disfunzione conoscitivi del sistema nervoso autonomo, neurotossicità egualmente è stato indicato per essere un contributore importante ai disordini neurologici progressivi quale il Morbo di Alzheimer.

Diagnosi

La migliore prova per mostrare se il sistema nervoso periferico è stato influenzato è la prova della conduzione del nervo. Prove usate per individuare danneggiamento del cervello per includere pupillography, variabilità automatizzata di frequenza cardiaca del bilanciamento, rappresentazione di cervello con il sistema della triplo-macchina fotografica SPECT e prova psichiatrica.

Trattamento

L'approccio del trattamento a neurotossicità è eliminazione o riduzione della sostanza tossica e della terapia per alleviare i sintomi o fornire il supporto. Il Trattamento può anche comprendere evitare l'aria, l'alimento e gli agenti inquinanti dell'acqua. Alcuni esempi delle terapie utilizzate nel trattamento di neurotossicità comprendono il massaggio, l'esercizio e il modulaiton immune.

Prognosi

Il risultato di neurotossicità dipende dalla durata e dalle dimensioni dell'esposizione alla sostanza tossica come pure dal grado di danno neurale. L'Esposizione alle neurotossine può essere interna in alcuni casi, mentre in altre, pazienti sopravvive a ma non può completamente recuperare. In altri casi, il paziente completamente recupera dopo la ricezione del trattamento.

Ricerca Corrente

Lo Scienziato sta esaminando se le tossine professionali ed ambientali possono svolgere un ruolo nelle malattie neurodegenerative quali Alzheimer, la Malattia del Parkinson e la sclerosi a placche. Un Altro argomento di ricerca popolare in questa area è i meccanismi dietro le risposte del neuroimmune che si presentano nel sistema nervoso. Indipendentemente da fatto che l'interazione fra i fattori ambientali ed i geni contribuisce ai disordini del cervello in bambini è un'altra domanda della ricerca che corrente sta studianda.

Sorgenti

  1. bianj.org/.../NJ-Neurotox.pdf
  2. http://www.princeton.edu/~ota/disk2/1990/9031/9031.PDF
  3. http://www.epa.gov/raf/publications/pdfs/NEUROTOX.PDF
  4. dge.stanford.edu/SCOPE/SCOPE_41/SCOPE_41_2.08_Chapter_13_193-220.pdf
  5. http://www.ninds.nih.gov/disorders/neurotoxicity/neurotoxicity.htm
  6. http://www.rightdiagnosis.com/n/neurotoxicity_syndromes/symptoms.htm#symptom_list
  7. http://www.aehf.com/articles/Defin-neurotox.html
  8. http://www.kaplanclinic.com/chronic-pain-and-illness-conditions-treated/neurotoxicity/
  9. http://www.ilo.org/oshenc/part-i/nervous-system/item/291-clinical-syndromes-associated-with-neurotoxicity

[Ulteriore Lettura: Neurologia]

Last Updated: Dec 2, 2014

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post