Che cosa è un virus?

Salto a:

Un virus è il più piccolo tipo di parassita da esistere, variante solitamente da 0,02 a 0.3μm nella dimensione, sebbene alcuni virus possano essere grandi quanto 1μm.

Una particella o un virion virale contiene una singola memoria dell'acido nucleico (RNA o DNA) circondata da un cappotto ed a volte dagli enzimi della proteina che sono richiesti per iniziare la replicazione virale. I virus possono ripiegare soltanto all'interno delle celle degli animali, delle piante e dei batteri e, come tale, si riferiscono a come obbligano parassiti intracellulari.

I virus non sono classificati secondo le malattie che causano; piuttosto sono raggruppati nelle famiglie differenti basate sopra se l'acido nucleico è unico o a doppia elica, se una busta virale è presente ed il loro modo di replica.

La rabbia è una malattia virale micidiale del sistema nervoso, credito dell
La rabbia è una malattia virale micidiale del sistema nervoso, credito dell'illustrazione 3d: nobeastsofierce/Shutterstock

i virus a RNA Unico incagliati più ulteriormente sono classificati in base a se hanno RNA negativo di senso o del positivo. I virus a DNA tendono a ripiegare all'interno del nucleo delle cellule ospiti, mentre i virus a RNA agiscono in tal modo generalmente nel citoplasma.

Storicamente, pochi parassiti hanno causato la devastazione agli animali, alle piante ed agli esseri umani che i virus hanno. Le malattie quali la polio, aftico e la vaiolo sono tutta ben note per l'effetto devastatore diffuso sulla gente e sugli animali. Meno ben noto circa è il raccolto scarso completo che un gran numero dei virus ha il potenziale di causare.

Sono i virus vivi?

Quando i ricercatori in primo luogo hanno scoperto che i virus e realizzato essi sono sembrato comportarsi similmente ai batteri, sono stato generalmente considerati come biologicamente “vivo.„

Tuttavia, questo è cambiato negli anni 30 in cui è stato dimostrato che i virions mancavano dei meccanismi che sono richiesti per la funzione metabolica. Una volta che gli scienziati determinassero che i virus consistono semplicemente del DNA o del RNA contenuto all'interno di uno shell della proteina, si sono trasformati in generalmente in pensiero come di meccanismi biochimici piuttosto che gli organismi viventi.

Struttura del virus

Un virus si compone tipicamente di un cappotto protettivo della proteina chiamato un capsid. Capsids varia nella forma, dai moduli elicoidali semplici alle strutture più complicate con le code. Il capsid protegge il genoma virale dall'ambiente esterno e svolge un ruolo nel riconoscimento di ricevitore, permettendo al virus di legare ai host ed alle celle suscettibili.

A volte il capsid egualmente è contenuto all'interno di una busta del fosfolipide derivata dalle membrane delle cellule ospiti che ha infettato. Le proteine codificate virali chiamate proiezioni della punta sono trovate solitamente all'interno di questa busta. Sono solitamente glicoproteine ed egualmente aiutano il virus ad avanzare verso le cellule bersaglio via il riconoscimento di ricevitore. Un esempio ben noto è il virus di influenza A, che esprime la neuraminidasi e il hemagglutinin delle glicoproteine sulla sua superficie.

La più grandi e maggior parte dei virus complessi possono essere osservati facendo uso di un microscopio ottico ad alta definizione.

I tipi differenti di virus sono forme differenti, il main due un che sono coni retinici (o filamenti), dove gli sottounità nucleici della proteina sono sistemati in un modo lineare ed in sfere, che sono poligoni icosahedral.

La maggior parte dei virus di impianto e molti virus batterici sono piccoli filamenti o poligoni. I batteriofagi, che sono più grandi, più complesso ed hanno DNA a doppia elica sono una combinazione di forme della sfera e dei bastoncini. Il batteriofago ben noto T4 ha una testa poligonale in cui il DNA è contenuto e una coda a forma di bastoncino composta delle fibre lunghe.

Batteriofago T4 che infetta alcuni batteri. Credito dell
Batteriofago T4 che infetta alcuni batteri. Credito dell'illustrazione: Andrea Danti/Shutterstock

Come i virus infettano?

I virus non hanno i meccanismi stati necessari per sopravvivere a indipendente e cercare le cellule ospiti animali o batteriche del pianta, in cui possono utilizzare il macchinario di quelle cellule per ripiegare.

Il virus fornisce i host attraverso la trasmissione orizzontale o verticale, principalmente orizzontale. Gli esempi della trasmissione orizzontale includono quanto segue:

  • Trasmissione del contatto diretto: Ciò fa riferimento la trasmissione via il contatto fisico fra un individuo infettato e non infetto con baciare, il morso, o il rapporto sessuale, per esempio.
  • Trasmissione indiretta: Qui, il virus è trasmesso via il contatto con gli oggetti o i materiali contaminati quale attrezzatura medica o è diviso che mangia gli utensili.
  • Trasmissione comune del veicolo: Questo tipo di trasmissione si riferisce a quando le persone prendono il virus dai rifornimenti idrici e dell'alimento che sono contaminati con le feci. Ciò causa spesso la malattia epidemica.
  • La trasmissione ærea si riferisce all'infezione respiratoria che accade quando il virus è inalato.

Una volta che un virus ha acceduto al suo host, riconosce e lega ad un ricevitore specifico sulla superficie di una cellula bersaglio. Un esempio ben esaminato è l'interazione che si presenta fra il ricevitore CCR5 sui linfociti T umani e la proteina gp41 presente sulla superficie del virus dell'immunodeficienza umana (HIV).

Virus del HIV (AIDS) nel sangue con i globuli rossi ed i globuli bianchi. credito dell
Virus del HIV (AIDS) nel sangue con i globuli rossi ed i globuli bianchi. credito dell'illustrazione 3D: Kateryna Kon/Shutterstock

Ciclo di vita di un virus

Una volta che un virus ha infettato una cellula ospite, può ripiegare all'interno di migliaia di quelle cellule di periodi. Piuttosto che dividendosi e riproducendosi dentro nel modo che le celle fanno, i virus passano con un trattamento chiamato il ciclo litico.

In primo luogo, il virus ripiega i sui cappotti della proteina e del DNA, che poi sono montati nelle nuove particelle del virus. Ciò induce la cellula ospite a scoppiare o “faccia l'elettrolisi,„ che è perché il ciclo è cosiddetto. Le nuove particelle del virus che sono rilasciate una volta la cella poi ha scoppiato infettano le cellule ospiti circostanti.

Il trattamento può catturare così piccolo quanto dodici ore, come nel caso del norovirus, o finchè parecchi giorni, come nel caso del virus di Ebola.

Alcuni virus complessi chiamati fagi legano il loro DNA a quello della loro cellula ospite o depositano i piccoli pezzi di loro DNA nel citoplasma. Quando la cella poi si divide, il DNA virale è copiato nelle cellule figlie. Questo ciclo, che è chiamato il ciclo lisogeno, è meno comune che il ciclo litico.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Sep 15, 2019

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, September 15). Che cosa è un virus?. News-Medical. Retrieved on December 15, 2019 from https://www.news-medical.net/health/What-is-a-Virus.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Che cosa è un virus?". News-Medical. 15 December 2019. <https://www.news-medical.net/health/What-is-a-Virus.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Che cosa è un virus?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-is-a-Virus.aspx. (accessed December 15, 2019).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. Che cosa è un virus?. News-Medical, viewed 15 December 2019, https://www.news-medical.net/health/What-is-a-Virus.aspx.

Comments

  1. Ethan Mellor Ethan Mellor Ukraine says:

    The article is good. I would like to know more about viruses.

  2. maseera mirza maseera mirza India says:

    best webside thank you

  3. Ralph R. Zerbonia Ralph R. Zerbonia United States says:

    In this article's 2nd paragraph, headlined "How big are viruses?" are the following words:
    "The virus particles are 100 times smaller than a single bacteria cell. The bacterial cell alone is more than 10 times smaller than a human cell and a human cell is 10 times smaller than the diameter of a single human hair."

    May I point out that you really can't get smaller than one time the size of something at which point you disappear. What I assume is meant by the above paragraph is the following re-written set of words:
    "The virus particles are 1/100 the size of a single bacteria cell. The bacterial cell alone is smaller than 1/10 the size of a human cell and a human cell is 1/10 the diameter of a single human hair."
    Or
    "The Virus particle's size is 1% of that of a single bacteria cell. That bacteria cell is less than 10% of the size of a human cell and that human cell's size is 10%  of the diameter of a human hair. So that makes the virus particle's size approximately 1/1000th the size of a human hair!" (Hope I got all the math right there! It's 1% of 10% of 10% of the diameter of a human hair)
    Remember if I subtract one whole you (1 time smaller) there is nothing left. You want to speak about fractions, not whole numbers when speaking about something smaller. Unless of course it somehow is possible for the item being described to actually go into negative numbers. Physical items don't. You can only have one less of a physical item.

    I know, I am feeling very much like a word Nazi, but I only do it for this particular peeve.....

  4. Stephen Spink Stephen Spink United Kingdom says:

    I wonder if a prolonged burst of low voltage electricity would affect the virus ability to function.

  5. Russell Wuertz Russell Wuertz United States says:

    Modern Latin is what the state Universities use.  Since the 16th century.   Yale would be different using Old Latin or Middle Latin, and is not what anyone has classes for.

    The Modern Latin meaning for "Virus" is a slimy liquid, or in my opinion, the reason for a pimple, chicken pox, small pox, cow pox.  Nitric acid, has been a problem ever since we did what was not allowed and pumped up crude oil.  The nitric acid from coal oil is the worst of all the acids we have, without the word cataylst being what we know, and how much it does not dilute, but comes back into its origional form and strength.  

    The experts eliminating this acid from effecting us today is the reason our teeth don't rot, and our children all don't have acne.

  6. Prettiecandie Lemo Prettiecandie Lemo Namibia says:

    virus .. I am looking forward to learn a lot on virus

  7. Bassem K Bassem K U.A.E. says:

    it's 1/10,000th not 1/1,000

  8. Snaz'n Gamer Snaz'n Gamer United Kingdom says:

    useful for school but the aids news letter  isn't aproporiot for young people

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post