Che cosa è l'ipotesi microbica di diversità?

L'ipotesi microbica di diversità suggerisce che la diversità ed il volume d'affari delle specie batteriche nelle mucose dell'intestino ed in altre aree intorno all'organismo siano fattori chiave nel regolamento del sistema immunitario. Ciò è contrariamente alla credenza storica che l'organismo ha mostrato la colonizzazione stabile con determinate specie microbiche.

È stato proposto come un'estensione di o alternativa all'ipotesi dell'igiene, seguente l'emergenza di parecchi fattori che non potrebbero essere spiegati dall'ipotesi originale.

Imperfezioni dell'ipotesi dell'igiene

L'ipotesi dell'igiene, come inizialmente proposta da Strachan nel 1989, ha rintracciato la riduzione presunta dell'esposizione ai microbi durante l'infanzia all'aumento nell'incidenza della malattia allergica ed autoimmune.

Tuttavia, questa teoria non può spiegare parecchi fattori circa l'epidemiologia della malattia allergica compreso:

  • Perché l'asma allergica è sull'aumento in città americane classificate come “poco igieniche„.
  • Perché i bambini emigranti in alcune grandi città europee hanno un'incidenza più bassa della malattia allergica malgrado la divisione delle molte caratteristiche comuni quanto all'ambiente.
  • Perché l'infezione dai virus dispersi nell'aria non sembra proteggere dalla sensibilizzazione allergica.
  • Perché la ricerca non ha indicato i risultati conformi per supportare il collegamento fra determinate infezioni virali e le malattie allergiche in diverse popolazioni.
  • L'inefficienza del probiotics nella prevenzione e nel trattamento delle malattie allergiche.

Come conseguenza di questi fattori, c'è una necessità di riconsiderare la base dell'ipotesi dell'igiene e di identificare gli agenti microbici particolari che possono svolgere un ruolo protettivo nella prevenzione delle malattie allergiche.

Diversità microbica

La diversità microbica, anche conosciuta come “l'alta ipotesi di diversità e di volume d'affari„, in primo luogo è stata proposta da Paolo Matricardi e più successivamente è stata raffinata da von Herzen.

Suggerisce che un alto volume d'affari dei batteri al livello mucoso, situato nel tessuto linfoide dei tubi nasali, bronchi ed intestino, sia lo stato predominante dell'organismo normale. Ciò è contrariamente alla colonizzazione statica presunta dalle specie particolari. Questa ampia e varietà cambiante di batteri causa la presentazione di molti forti antigeni al sistema immunitario, con conseguente suo stimolo incessante. Ciò è pensata per avere un effetto protettivo contro le malattie atopiche ed allergiche.

Una certa ricerca ha supportato questa nozione, sebbene la dimensione del campione fosse piccola ed ulteriori studi fossero richiesti di convalidare l'ipotesi. Rimane poco chiara se l'effetto protettivo è determinato da diversità da solo, o da una diversa popolazione che comprende gli organismi particolari che sono necessari per lo sviluppo del sistema immunitario.

Il sistema immunitario embrionale è stato confrontato ad un computer che è fornito dei programmi ma manca dei dati significativi. Mentre le persone progrediscono con la gestazione e l'infanzia, sono esposte naturalmente ad una serie di diversi organismi per riempire il loro database degli organismi che possono essere riconosciuti dal sistema immunitario. Ciò li permette di identificare gli agenti conosciuti e nocivi e di esibire una risposta allergica come reputato necessaria.

Malattia allergica

L'ipotesi microbica di diversità è di interesse particolare in quanto sembra probabilmente che una mancanza di diversità possa essere collegata ad un'incidenza aumentata della malattia allergica. Le fasi specifiche di vita sono considerate come la maggior parte dei aspetti importanti riguardo allo sviluppo delle allergie. Questi includono:

  • Sviluppo iniziale.
  • Parte successiva della gravidanza.
  • I primi giorni e mesi di infanzia.

Per questo motivo, è essenziale che l'esposizione microbica sia mantenuta su un periodo esteso che riguarda queste fasi critiche di vita.

Infatti, c'è una certa ricerca per suggerire che essendo sopportando vaginale abbia un effetto protettivo contro lo sviluppo della malattia allergica. È postulato che questo può essere collegato al passaggio della flora naturale che è passato dalla madre all'infante durante il parto. Al contrario, gli infanti consegnati dal taglio cesareo sono più probabili essere influenzati dalle allergie. Tuttavia, allattare lungamente si è rivelato contribuire a diminuire il rischio di allergie per tutti i bambini, indipendentemente dal modo di consegna.

Oltre la nascita e con i primi anni dell'infanzia, l'effetto dell'esposizione microbica richiesto per i risultati ottimali rimane sconosciuto.

Riferimenti

Further Reading

Last Updated: Jun 13, 2019

Yolanda Smith

Written by

Yolanda Smith

Yolanda graduated with a Bachelor of Pharmacy at the University of South Australia and has experience working in both Australia and Italy. She is passionate about how medicine, diet and lifestyle affect our health and enjoys helping people understand this. In her spare time she loves to explore the world and learn about new cultures and languages.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Smith, Yolanda. (2019, June 13). Che cosa è l'ipotesi microbica di diversità?. News-Medical. Retrieved on October 18, 2019 from https://www.news-medical.net/health/What-is-the-Microbial-Diversity-Hypothesis.aspx.

  • MLA

    Smith, Yolanda. "Che cosa è l'ipotesi microbica di diversità?". News-Medical. 18 October 2019. <https://www.news-medical.net/health/What-is-the-Microbial-Diversity-Hypothesis.aspx>.

  • Chicago

    Smith, Yolanda. "Che cosa è l'ipotesi microbica di diversità?". News-Medical. https://www.news-medical.net/health/What-is-the-Microbial-Diversity-Hypothesis.aspx. (accessed October 18, 2019).

  • Harvard

    Smith, Yolanda. 2019. Che cosa è l'ipotesi microbica di diversità?. News-Medical, viewed 18 October 2019, https://www.news-medical.net/health/What-is-the-Microbial-Diversity-Hypothesis.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post