Applicazioni Bioactive del peptide

I peptidi Bioactive sono piccoli frammenti della proteina che promuovono la salubrità metabolica esercitando un'influenza positiva sulle risposte biologiche all'interno dell'organismo.

Le applicazioni terapeutiche di queste molecole novelle includono, ma non sono limitate a, attività antinfiammatorie, antimicrobiche ed antivirali dell'antiossidante. Egualmente sono state usate per trattare i disordini metabolici, quali il diabete di tipo 2 e l'obesità.

Sorgente e produzione dei peptidi Bioactive

Le sorgenti dei peptidi bioactive includono il yogurt, il latte, il formaggio, le piante, gli organismi marini e la saliva umana. I metodi impiegati per produrre i peptidi bioactive sono discussi qui sotto:

Idrolisi enzimatica

Un modulo puro dell'enzima proteolitico è usato per idrolizzare la proteina per produrre le brevi sequenze del peptide. I peptidi a basso peso molecolare (kDa <10) sono efficace ipotensivo, agenti antiossidanti che trovano l'applicazione commerciale per produrre i peptidi all'ingrosso che i peptidi di alto peso molecolare.

Fermentazione microbica

La proteina è idrolizzata coltivando i batteri o il lievito sui substrati della proteina. Questi batteri o il lievito secernono i loro enzimi proteolitici a tempo debito per rilasciare i peptidi dalle proteine.

Ogni idrolizzato della proteina differisce nel loro grado di proteolisi. Per esempio, lo sforzo brevis del lattobacillo ha un'attività inibitoria (ACE) del forte enzima di conversione dell'angiotensina confrontata ad altri sforzi del lattobacillo.

Beni farmacologici dei peptidi Bioactive

Il tipo di amminoacido del C-terminale e di N, la lunghezza a catena del peptide, il carattere della tassa e la composizione degli amminoacidi determina l'attività biologica dei peptidi bioactive.

Per esempio, i peptidi dell'opioide sono brevi sequenze aminoacidiche con attività farmacologica analoga come oppio. I peptidi tipici dell'opioide hanno la stessa sequenza del N-terminale di Tyr-Gly-Gly-Phe, mentre i peptidi atipici dell'opioide hanno sequenze aminoacidiche varianti alla loro regione del N-terminale con il residuo conservato della tirosina. Il residuo della tirosina è un motivo strutturale importante che è richiesto affinchè il peptide dell'opioide leghi con il suo ricevitore corrispondente.

Alimento Peptidomics

Questo sottocampo del proteomics comprende sviluppare i peptidi e la generazione bioactive novelli di database del peptide per le industrie che producono i prodotti lattier-caseario. Peptidomics usa le tecniche ad alta definizione, quali spettrometria di massa e la cromatografia che permette al video migliore e continuo della sicurezza alimentare e della qualità.

Applicazioni terapeutiche dei peptidi Bioactive Marino-Derivati

i peptidi bioactive Marino-derivati, quali i peptidi del collageno delle meduse, idrolizzati della proteina dai muscoli del ghiozzo pescano e le sardine sono usate per le loro attività ipotese, antidiabetiche, ipolipidiche ed ipocolesterolemiche.

I peptidi marini egualmente hanno protezione di interfaccia e feriscono i beni curativi. Gli studi a singolo-cieco di caso-control hanno dimostrato che i peptidi marini del collageno migliorano l'elasticità di interfaccia e la produzione del sebo in partecipanti in buona salute.

Peptidi Bioactive Latte-Derivati

i peptidi bioactive Latte-derivati egualmente esercitano le funzioni terapeutiche multiple, quali le attività immunomodulatory, antiossidanti, antimicrobiche ed antagonistiche contro gli agenti tossici. Gli studi indicano che i beni di questi peptidi (derivati dalla mucca, dalla capra, dalle pecore, dal bufalo e dal latte del cammello) rendono loro gli agenti profilattici contro cancro, osteoporosi, ipertensione e molti disordini metabolici. Alcuni peptidi bioactive come quelli estratti dal formaggio artigianale di Canastra Minas sono stati studiati estesamente per la sua attività antimicrobica potente contro Escherichia coli.

Fenditura proteolitica delle proteine salivarie umane

Le proteine salivarie umane, compreso lo statherin, histatin 3, histatin 1, di proteine ricche di prolina e musin 7 possono generare i peptidi bioactive con attività antimicrobiche, antivirali ed altre terapeutiche.

Plasteina

La plasteina è da un peptide indotto da proteasi. La ricerca recente ha indicato che la plasteina può aumentare il valore nutritivo delle proteine di bassa qualità e promuovere la salubrità. Egualmente esercitano l'ipotensivo, antiossidante e le attività antitrombotiche. Un vantaggio di plasteina è che è stabile sopra una vasta gamma di pH e di temperatura permettendo al suo uso in varie formulazioni dell'alimento.

L'uso delle nanoparticelle per la consegna orale dei peptidi bioactive

Le formulazioni orali di nanoparticella aumentano la biodisponibilità delle proteine e dei peptidi bioactive e migliorano la conformità del trattamento a lungo termine. Migliorando i beni mucoadhesive delle nanoparticelle, i peptidi bioactive possono raggiungere prontamente la circolazione sanguigna per il suo atto terapeutico progettato. L'incorporazione dei peptidi bioactive nei liposomi via sintesi delle proteine senza cellula è un altro modo mettere a punto i sistemi proteoliposomal di nanodelivery. Per esempio, i peptidi citotossici quale KLAK sono coniugati sui dendrimers (materiali polimerici con le dimensioni del nanometro-disgaggio) per migliorare la consegna intracellulare e la capacità profonda di infiltrazione del tumore.

Con l'aumento di consapevolezza del consumatore sugli effetti dipromozione dei nutraceuticals, è di importanza fondamentale da condurre i test clinici robusti per fornire abbastanza prova per indicare che i peptidi bioactive sono agenti funzionali utili per impedire e trattare le malattie.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Aug 23, 2018

Deepthi Sathyajith

Written by

Deepthi Sathyajith

Deepthi spent much of her early career working as a post-doctoral researcher in the field of pharmacognosy. She began her career in pharmacovigilance, where she worked on many global projects with some of the world's leading pharmaceutical companies. Deepthi is now a consultant scientific writer for a large pharmaceutical company and occasionally works with News-Medical, applying her expertise to a wide range of life sciences subjects.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Sathyajith, Deepthi. (2018, August 23). Applicazioni Bioactive del peptide. News-Medical. Retrieved on September 23, 2019 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptide-Applications.aspx.

  • MLA

    Sathyajith, Deepthi. "Applicazioni Bioactive del peptide". News-Medical. 23 September 2019. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptide-Applications.aspx>.

  • Chicago

    Sathyajith, Deepthi. "Applicazioni Bioactive del peptide". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptide-Applications.aspx. (accessed September 23, 2019).

  • Harvard

    Sathyajith, Deepthi. 2018. Applicazioni Bioactive del peptide. News-Medical, viewed 23 September 2019, https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptide-Applications.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post