Peptidi Bioactive: Una generalità

I peptidi Bioactive sono brevi frammenti della proteina (amminoacidi 2−20 di lunghezza) che possono influenzare un gran numero di funzioni corporee.

Credito: businessguide/Shutterstock.com

I peptidi Bioactive differiscono dalle proteine quando si tratta della lunghezza (mentre le proteine consistono solitamente delle sequenze più lunghe di più di 200 amminoacidi). Egualmente contengono i residui più idrofobi che la proteina media e sono stati indicati per essere resistenti alle peptidasi di digestione.

Sorgenti dei biopeptides

Sorgenti dell'impianto

I chicchi di grano quali grano, orzo, riso, segale, l'avena, il miglio, il sorgo ed il cereale, sono una sorgente ricca dei peptidi bioactive. Il grano e l'avena hanno i peptidi di ACE, l'inibitore della peptidasi di dipeptidyl e peptidi inibitori con le attività antitrombotiche, antiossidanti, ipotese e dell'opioide.

Il grano ed il riso hanno sequenze del peptide che mostrano l'attività anticancro. Fra i cereali, il grano e l'orzo hanno mostrato il più alta abbondanza di peptidi con attività biologica potenziale.

Sorgenti animali

Il latte vaccino, il formaggio ed i prodotti lattier-caseario hanno quantità elevate delle proteine e dei peptidi bioactive. Ciò potrebbe fornire una ragione per la quale possibile il latte è essenziale per nutrizione in bambini durante i primi mesi dopo la nascita. Il latte è una sorgente ricca dei peptidi biologicamente attivi che sono rilasciati durante la digestione.

Il consumo di latte fermentato che contiene i peptidi bioactive può abbassare la pressione sanguigna in pazienti ipertesi. Le uova sono un'altra sorgente ricca dei peptidi biologicamente attivi.

Gli studi indicano che il tuorlo d'uovo fresco ha più alta attività antiossidante che la chiara dell'uovo fresca e le uova intere. L'idrolizzato bollito della chiara dell'uovo ha mostrato che il più alta attività bioactive del peptide e complessivamente 63 hanno identificato i peptidi. La carne ed il pesce hanno derivato i peptidi egualmente mostrano i peptidi con le attività antimicrobiche ed antiproliferative dell'ipotensivo, dell'antiossidante, in vitro.

Beni farmacologici dei peptidi bioactive

Affinchè un peptide sia considerato bioactive, dovrebbe avere un effetto fisiologico in un modo positivo. Questa attività di un peptide dipende dalla sua composizione in amminoacidi, amminoacido del C-terminale e di N, lunghezza della catena del peptide, tassa degli amminoacidi e la natura idrofila idrofoba dell'amminoacido. Alcuni dei beni farmacologici dei peptidi bioactive sono discussi qui sotto.

Beni antiossidanti dei peptidi biactive

L'ossidazione è uno dei fattori malattia-causanti di maggiore in esseri umani.  I peptidi derivati dalle proteine del latte mostrano i beni antiossidanti ed impediscono la perossidazione degli acidi grassi essenziali. La digestione di caseina egualmente produce i peptidi fosforilati con attività antiossidante idrofila e lipofilica. I peptidi della soia mostrano i vari livelli di idrolisi e di attività antiossidanti.

Beni antimicrobici

I peptidi antimicrobici (ampère) inibiscono la crescita delle cellule e sono compresi nei microrganismi di uccisione, quali i batteri ed i funghi. Gli ampère sono divisi a tre famiglie basate sulle loro funzionalità strutturali: peptidi lineari elicoidali del α-; peptidi ciclici ciclici ed espandibili bisolfuro-gettati un ponte su; e peptidi con un contenuto elevato dei residui specifici dell'amminoacido (ricchi per esempio della prolina, della glicina o dell'istidina).

La maggior parte dei ampère hanno beni cationici ed idrofobi che piombo ad interazione facile con la parete cellulare o la membrana batterica anionica. Gli ampère derivati da caseina mostrano l'effetto inibitorio contro i gingivalis di Streptococcus mutans, dello streptococco sanguis, di Porphyromonas, lo streptococco sobrinus, Sthaphylococcus aureo, Escherichia coli ed il salmonella typhimurium.

Beni Immunomodulatory

Le proteine ed i peptidi dalle sorgenti quali l'uovo, il latte, la soia e le sorgenti dell'impianto mostrano i beni antinfiammatori. L'ovotransferrina, una proteina della chiara dell'uovo, inibisce la proliferazione dei linfociti della milza del mouse. I peptidi dagli idrolizzati delle proteine della soia e del riso possono stimolare il ROS ed avviare i sistemi di difesa immuni non specifici.

Beni di Cytomodulatory

Gli studi indicano che composti citotossici quale specificamente cella maligna dell'obiettivo può avere effetti anticancro. È stato proposto che i peptidi bioactive potessero possedere tali effetti protettivi del cancro.

Effetti metabolici

I cambiamenti nel metabolismo possono piombo a parecchi termini, quali il diabete, l'obesità centripeta, l'ipertensione e la dislipidemia (trigliceridi elevati, lipoproteine a bassa densità dense e lipoproteine ad alta densità basse). Parecchi peptidi bioactive sono compresi nel suo regolamento.

la Alfa-glucosidasi e la peptidasi IV (DPP-IV) di dipeptidyl sono comprese intimamente nello sviluppo del diabete di tipo 2 (T2D). Uno dei peptidi estratti dalla manifestazione della chiara dell'uovo antidiabetica e dai beni inibitori della α-glucosidasi.

Applicazioni dei peptidi bioactive

Nutraceuticals è sostanze di naturale-origine estratte dalla frutta, dalle piante, dalla biomassa lignocellulosica e dalle alghe che hanno indennità-malattia importanti una volta incorporate in alimento o nelle formulazioni farmaceutiche.

Nutraceuticals sta ricevendo la grande attenzione dovuto il loro effetto sulle sanità e sulle malattie. Per esempio, i peptidi bioactive si sono aggiunti alle formule delicate infantili, al formaggio ed al yogurt. Le piante medicinali sempre più stanno utilizzande nella fabbricazione dell'alimento a causa della presenza di antiossidanti naturali che fornisce i beni nutrizionali e terapeutici.

Sorgenti:

[Ulteriore lettura: Proteina]

Last Updated: Feb 26, 2019

Dr. Surat P

Written by

Dr. Surat P

Dr. Surat graduated with a Ph.D. in Cell Biology and Mechanobiology from the Tata Institute of Fundamental Research (Mumbai, India) in 2016. Prior to her Ph.D., Surat studied for a Bachelor of Science (B.Sc.) degree in Zoology, during which she was the recipient of an Indian Academy of Sciences Summer Fellowship to study the proteins involved in AIDs. She produces feature articles on a wide range of topics, such as medical ethics, data manipulation, pseudoscience and superstition, education, and human evolution. She is passionate about science communication and writes articles covering all areas of the life sciences.  

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    P, Surat. (2019, February 26). Peptidi Bioactive: Una generalità. News-Medical. Retrieved on May 19, 2019 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptides-An-Overview.aspx.

  • MLA

    P, Surat. "Peptidi Bioactive: Una generalità". News-Medical. 19 May 2019. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptides-An-Overview.aspx>.

  • Chicago

    P, Surat. "Peptidi Bioactive: Una generalità". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptides-An-Overview.aspx. (accessed May 19, 2019).

  • Harvard

    P, Surat. 2019. Peptidi Bioactive: Una generalità. News-Medical, viewed 19 May 2019, https://www.news-medical.net/life-sciences/Bioactive-Peptides-An-Overview.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post