Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Come i microbi della linguetta formano i cluster?

Il corpo umano è domestico celle microbiche stimate alle 39 un trilione, principalmente nelle nostre budella, ma anche nelle nostre bocche. Recentemente, gli scienziati negli Stati Uniti hanno intrapreso gli studi facendo uso di una tecnica di rappresentazione fluorescente novella che ha rivelato le mappe ad alta definizione delle comunità microbiche complesse che vivono sulla linguetta umana.

microbi della linguettaCredito di immagine: indicatore luminoso di cristallo/Shutterstock.com

Interessante, i ricercatori hanno trovato che i microbi che vivono sulla linguetta non sono spaziati a caso fuori, piuttosto, essi vivono nei cluster. Sembra che le specie microbiche preferiscano vivere vicino ad altri microbi delle loro proprie specie, che forma le popolazioni microbiche nei cluster distinti.

La linguetta è domestica ad una grande comunità dei microbi

Gli esseri umani hanno vissuto in accordo con le numerose specie di microbiomes residenti per milioni di anni. La bocca è domestica ad intorno 700 specie di batteri che vivono sui denti, sulla linguetta e su altri tessuti molli, con conseguente microbiome orale che forma un ecosistema completo e complesso. I numerosi fattori urtano come le comunità microbiche si individuano nella cavità orale, quali umidità, ossigeno, pH, flusso salivario, la temperatura e la frequenza delle abrasioni ed il livello di igiene orale.

I microbi stessi egualmente fungono da fattore, essi possono influenzare i loro vicini fungendo da lavandini delle molecole inibitorie (per esempio peptidi e perossido di idrogeno antimicrobici), dei metaboliti e delle sostanze nutrienti. Ulteriormente, una colonizzazione microbica delle specie una può impedire fisicamente altre specie microbiche l'occupazione del quello spazio. Per concludere, i microbi presentano le sedi del legame a cui determinate specie microbiche possono fissare.

Mentre la distribuzione spaziale dei microbi sulla linguetta è complessa ed importante a capire come queste comunità lavorano, la ricerca precedente nel campo dell'ecologia microbica ha messo a fuoco sul modello spaziale microbico nella cavità orale. Gli scienziati hanno riconosciuto la necessità di mettere a punto un metodo per misurare il modello spaziale.

La linguetta servisce da punto di riferimento tradizionale per medici, spesso, pazienti è chiesta 'attacca fuori la vostra linguetta' durante le valutazioni mediche. Il guadagno della comprensione migliore di grande comunità dei microbi che vivono sulla linguetta potrebbe essere vitale ad avanzare altre aree di medicina.

Conservazione della struttura spaziale delle comunità microbiche

Recentemente, un gruppo basato negli Stati Uniti degli scienziati ha sviluppato una tecnica di rappresentazione fluorescente innovatrice per produrre le mappe ad alta definizione delle comunità microbiche che risiedono sulla linguetta. In un documento pubblicato nel marzo 2021, il gruppo rivela le immagini che si sono sviluppate, che dimostrano l'organizzazione spaziale altamente strutturata dei biofilms microbici sulla superficie della linguetta.

Contrassegno combinatorio e rappresentazione spettrale -- L'ibridazione in situ della fluorescenza (CLASI-FISH) recentemente è stata stabilita dagli scienziati al laboratorio, al Massachusetts ed alla Brown University biologici marini, Rhode Island.

La tecnica novella è capace di contrassegno dei microrganismi distinti tramite collegamento dei fluorophores alla loro superficie, permettendoli di essere identificato visivamente. Alcuni degli stessi ricercatori che hanno sviluppato questa tecnica quindi la hanno utilizzata in un nuovo studio dove i microbi sulla linguetta sono stati contrassegnati, permettendo che le mappe delle colonizzazioni siano prodotte in un singolo campo visivo.

Gli studi precedenti che esplorano la natura delle comunità batteriche principalmente hanno utilizzato alle le tecniche basate ordinare del DNA. Tuttavia, per condurre questi, i campioni devono in primo luogo essere macinati in una polvere per estrarre le informazioni genetiche necessarie. Via questo metodo, quindi, tutte le informazioni per quanto riguarda la struttura spaziale delle comunità microbiche sono perse. Facendo uso di nuovo CLASI-FISH la tecnica offre un modo di studio della questa struttura spaziale mentre simultaneamente identifica il tipo di batteri.

Batteri di visualizzazione sulla linguetta umana

I tassi batterici importanti in primo luogo sono stati identificati dai piccoli campioni dei batteri ottenuti raschiando le linguette di 21 volontario sano. La tecnica di rappresentazione, guida dall'analisi di sequenza, poteva identificare i generi importanti e le specie mirate a, generanti una visualizzazione completa della struttura del microbiome. 17 generi batterici sono stati identificati come essendo altamente prevalenti sulla linguetta umana ed erano presenti dentro più di 80% dei partecipanti.

I ricercatori hanno trovato che i campioni hanno tenuto una combinazione di batteri liberi, di batteri fissati alle celle epiteliali del host e di batteri che si erano sistemati nei biofilms complessi e a più strati.

Questi biofilms a più strati, o i consorzi, nello spazio avevano localizzato i domini che sono stati dominati dall'singole specie di batteri. I risultati hanno indicato che i consorzi, mentre hanno variato nella forma, erano generalmente dieci alle centinaia di micron di lunghezza, hanno avuti una memoria delle celle epiteliali e un perimetro che era ben definito.

Le linguette di tutti gli oggetti' hanno avute consorzi con i seguenti tre generi dei batteri: Actinomici, Rothia e streptococco. Le mappe prodotte dalla tecnica di CLASI-FISH hanno rivelato che gli actinomici sono comparso spesso vicino alla memoria, Rothia sono comparso in grande quantità verso l'esterno e lo streptococco è stato trovato spesso sotto forma di crosta sottile sull'esterno dei consorzi come pure sotto forma di filoni sul loro interno.

I risultati dello studio sono vitali ad approfondire la nostra comprensione delle specie chiave di batteri che compongono il microbiome orale. Più ulteriormente a questa, la tecnica del romanzo CLASI-FISH poteva fornire per la prima volta l'informazione dettagliata sulla struttura del microbiome.

Riferimenti:

Further Reading

Last Updated: Oct 4, 2021

Sarah Moore

Written by

Sarah Moore

After studying Psychology and then Neuroscience, Sarah quickly found her enjoyment for researching and writing research papers; turning to a passion to connect ideas with people through writing.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Moore, Sarah. (2021, October 04). Come i microbi della linguetta formano i cluster?. News-Medical. Retrieved on December 08, 2021 from https://www.news-medical.net/life-sciences/How-Do-Tongue-Microbes-Form-Clusters.aspx.

  • MLA

    Moore, Sarah. "Come i microbi della linguetta formano i cluster?". News-Medical. 08 December 2021. <https://www.news-medical.net/life-sciences/How-Do-Tongue-Microbes-Form-Clusters.aspx>.

  • Chicago

    Moore, Sarah. "Come i microbi della linguetta formano i cluster?". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/How-Do-Tongue-Microbes-Form-Clusters.aspx. (accessed December 08, 2021).

  • Harvard

    Moore, Sarah. 2021. Come i microbi della linguetta formano i cluster?. News-Medical, viewed 08 December 2021, https://www.news-medical.net/life-sciences/How-Do-Tongue-Microbes-Form-Clusters.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.