Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nanocomposites in biomedicina

L'intervallo di Nanocomposites fra 1 ‑ - 100 nanometro di diametro ed è su di ceramico, di metallo, o del polimero. È impregnato con le fibre o le particelle del nanoscale per aumentare l'attività catalitica, per alterare le proprietà fisiche del materiale, per regolare l'indice di rifrazione ed i beni ottici, o per creare i materiali superparamagnetici.  

Le nanoparticelle colloidali ricoperte silice dell'ossido di ferro sono un esempio dei nanocomposites in cui tutte le componenti sono sul nanoscale, piuttosto che la componente del nanoscale che è incassata all'interno di un materiale alla rinfusa.

Un nanocomposite del fosfato di calcio che riempie in un dente. Il nanocomposite può “brillantemente„ agenti di disintegrazione-combattimento della versione bufferizzare contro gli acidi prodotti dai batteri e ricostruisce i minerali persi del dente scaricando gli ioni nell
Un nanocomposite del fosfato di calcio che riempie in un dente. Il nanocomposite può “brillantemente„ agenti di disintegrazione-combattimento della versione bufferizzare contro gli acidi prodotti dai batteri e ricostruisce i minerali persi del dente scaricando gli ioni nell'area minerale-carente del dente. Credito di immagine: NIST

Matrici del polimero

Polimeri naturali

I polimeri naturali, quali i polisaccaridi o le proteine ed i polimeri sintetici possono essere usati per costruire la componente del materiale alla rinfusa con nanocomposites. Le matrici del polimero sono preferite generalmente a ceramico o a metallo in una regolazione clinica dovuto il peso ed il costo più bassi e ad una maggior flessibilità del materiale.

Graphene

I Nanomaterials quali i nanotubes del carbonio o del graphene possono essere usati come rinforzo degli agenti alle costruzioni del polimero, che ha applicazioni nell'intervento plastico dell'osso. Le concentrazioni basse di nanotubes del carbonio come materiale composito notevolmente migliorano la compressione e flettono la resistenza di una polimero-matrice. La stabilità termica può anche essere migliorata dalle nanoparticelle d'incorporazione fatte da cavo, da argento o da oro.

Beni elettrici ed antibatterici

I beni elettrici di un polimero possono essere regolati dalle nanoparticelle d'incorporazione del metallo o dall'altro materiale conduttivo, quale graphene. In supplementare alle applicazioni nell'elettronica pura, i biosensori possono individuare la presenza di glucosio o dell'ossidasi di glucosio degli enzimi nel sangue, che terrebbe conto il video in tempo reale costante delle glicemie per quelli con il diabete. Le nanoparticelle d'argento hanno indicato la prova dei beni antibatterici e l'entrata in vigore in una polimero-matrice tiene conto il loro ad emissione lenta assicurando un ambiente antibatterico mantenuto capace di inibire la crescita dei microrganismi sopra.

Matrici del metallo e ceramiche

L'applicazione dei nanocomposites con le matrici del metallo o ceramiche in biomedicina è limitata alla creazione degli innesti ortopedici o dentari duri. La resistenza della corrosione migliore, la resistenza di sforzo, la biocompatibilità, la durezza e la friabilità comprendendo le componenti del nanomaterial presenta corrente un miglioramento di promessa sopra i materiali in uso.

Un condimento antibatterico con i nanocomposites dell
Un condimento antibatterico con i nanocomposites dell'oro è presentato dal Dott. Katarzyna Wybranska dall'istituto di chimica fisica dell'accademia delle scienze polacca a Varsavia, Polonia. Credito di immagine: PASSO DI DANZA di IPC, Grzegorz Katarzyna

Particelle di Nanocomposite

Le nanoparticelle hanno trovato l'uso nel campo biomedico per parecchie applicazioni. Le nanoparticelle del metallo con i grandi nuclei atomici fanno gli agenti eccellenti di contrasto durante l'imaging a raggi X, le nanoparticelle superparamagnetiche come quelle hanno fatto facendo uso dell'ossido di ferro possono essere usate come agenti di contrasto di MRI, le nanoparticelle plasmonic come quelle hanno fatto dai beni ottici attuali dell'argento o dell'oro che possono essere sfruttati nel potenziamento o nei sistemi diagnostici della dose di radiazioni e alcune di queste particelle fanno gli agenti di consegna eccellenti della droga.

Applicazione biologica

Le nanoparticelle per uso in tutta l'applicazione biologica devono essere bioaccumulazione minima di manifestazione e non tossica all'interno dell'organismo. Questi beni possono essere migliorati ricoprendo queste particelle di nanoshell fatto dai materiali con bassa tossicità. La silice è impiegata popolare a questo fine, ricoprente le nanoparticelle per sicurezza di utilizzo in una regolazione clinica.

Uso della Multi-Piattaforma

Interessante, le nanoparticelle con differenti beni desiderabili possono combinarsi in una singola piattaforma. Le nanoparticelle che consistono di un nucleo di ossido del ferro e di uno shell dell'oro sono state sintetizzate per creare un agente di contrasto della multi-piattaforma, riscaldamento capace via il superparamagnetismo per rilasciare un carico utile portato della droga.

Sorgenti

Further Reading

Last Updated: Oct 24, 2018

Michael Greenwood

Written by

Michael Greenwood

Michael graduated from Manchester Metropolitan University with a B.Sc. in Chemistry in 2014, where he majored in organic, inorganic, physical and analytical chemistry. He is currently completing a Ph.D. on the design and production of gold nanoparticles able to act as multimodal anticancer agents, being both drug delivery platforms and radiation dose enhancers.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Greenwood, Michael. (2018, October 24). Nanocomposites in biomedicina. News-Medical. Retrieved on August 11, 2020 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Nanocomposites-in-Biomedicine.aspx.

  • MLA

    Greenwood, Michael. "Nanocomposites in biomedicina". News-Medical. 11 August 2020. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Nanocomposites-in-Biomedicine.aspx>.

  • Chicago

    Greenwood, Michael. "Nanocomposites in biomedicina". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Nanocomposites-in-Biomedicine.aspx. (accessed August 11, 2020).

  • Harvard

    Greenwood, Michael. 2018. Nanocomposites in biomedicina. News-Medical, viewed 11 August 2020, https://www.news-medical.net/life-sciences/Nanocomposites-in-Biomedicine.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.