Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Microbiota orale

La bocca è colonizzata da una comunità microbica ricca e diversa composta di più di 700 specie differenti di batteri, di determinate specie di funghi e perfino dei protozoi.

Bocca aperta della donna

La cavità orale contiene sia i microbi utili che patogeni. I microrganismi patogeni risiedono spesso sul pellicle, su un livello di proteine e su altre grandi molecole che allinea la superficie dello smalto ed ha uno spessore di intorno 10μm. Gli agenti patogeni ricoprono lo smalto e formano un livello del biofilm citato come placca.

Inizialmente, la placca pregiudica i denti, causando la formazione di intercapedini o di carie dentaria. In particolare, una combinazione di due agenti patogeni, i batteri Streptococcus mutans e i albicans del candida del fungo, causa questa carie dentaria, che è uno stato comune e cronico che può pregiudicare qualsiasi gruppo d'età.

Egualmente altamente prevalenti fra gli esseri umani sono le malattie infiammatorie causate dai gingivalis di Porphyromonas quale il periodontitis (gengiva infiammata). I ricercatori egualmente hanno indicato che il periodontitis esacerba l'artrite, è un precursore all'artrite ed è probabile essere sia un fattore causativo che contribuente in questo stato autoimmune. I gingivalis del P. è egualmente un contributore in altri termini infiammatori compreso la malattia cardiovascolare. I batteri evitano la rilevazione dal sistema immunitario, permettendo che cri l'infiammazione vascolare di qualità inferiore in corso, che promuove la progressione di aterosclerosi.

I batteri orali egualmente sono stati indicati per svolgere un ruolo nello sviluppo di cancro. Di nuovo, i ginigivalis del P. e un altro microbo trovati nella cavità orale hanno chiamato il nucleatum di Fusobacterium, l'infiammazione cronica che svolge un ruolo chiave nello sviluppo e nella progressione di cancro, specialmente carcinoma spinocellulare orale di causa.

Gli studi hanno indicato che le superfici orali del carcinoma spinocellulare hanno più alti numeri di questi due batteri, rispetto ad altre superfici mucose. I batteri nella cavità orale possono svolgere un ruolo nel cancro in tutta la fase della malattia, dalle lesioni precancerose alla metastasi.

I microbi nella bocca possono anche essere usati per scoprire circa altre malattie quale il virus dell'immunodeficienza umana (HIV). In uno studio 2014 pubblicato negli agenti patogeni di PLOS, Ghannoum ed i colleghi hanno caratterizzato il bacteriome e il mycobiome orali (biota fungosa) in pazienti infettati con il HIV e la gente non infettati.

Hanno trovato che mentre il bacteriome non era significativamente differente fra i due gruppi, il mycobiome era e che il candida era il fungo predominante in entrambi i gruppi. I ricercatori hanno trovato che la colonizzazione aumentata del candida è stata associata con i livelli in diminuzione del fungo Pichia, suggerenti un'interazione antagonistica fra i due funghi.

Le analisi della crescita poi sono state eseguite, che hanno dimostrato che l'attività del anti-Candida della mostra di Pichia e l'inibizione di candida da Pichia più ulteriormente sono state confermate in un modello murino di mughetto. L'individuazione anche ha acconsentito con la ricerca precedente che suggerisce che Pichia potesse fuori fare concorrenza candida per le sostanze nutrienti.

Sorgenti:

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, February 26). Microbiota orale. News-Medical. Retrieved on September 22, 2021 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Oral-Microbiota.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Microbiota orale". News-Medical. 22 September 2021. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Oral-Microbiota.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Microbiota orale". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Oral-Microbiota.aspx. (accessed September 22, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. Microbiota orale. News-Medical, viewed 22 September 2021, https://www.news-medical.net/life-sciences/Oral-Microbiota.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.