Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Via del segnale di Biphosphate del fosfatidilinositolo (PIP2)

Da Jeyashree Sundaram, MBA

Il bisphosphate del fosfatidilinositolo 4,5 (PIP2) è un lipido essenziale in questione nei trattamenti metabolici. È integrale alla membrana cellulare di tutti gli animale e cellule vegetali e funge da secondo messaggero in varie vie di segnalazione.

Credito: sciencepics/Shutterstock

PIP2 è un phosphoinositide importante che è dentro intorno 1% attuali della membrana di plasma. Egualmente è compreso nella trasduzione del segnale delle componenti intracellulari ed extracellulari.

Ci sono due tipi importanti di ricevitori di cui la disponibilità è identificata e transduced. Sono i ricevitori coppia proteina e (GPCRs) recettori tirosina chinasi di G. Questi due ricevitori attivano le isoforme della fosfolipasi C attraverso i vari meccanismi.

Mediatori intracellulari per la via PIP2    

Una delle vie più essenziali di trasduzione intracellulare comprende la molecola PIP2.

Il ricevitore muscarinic è un ricevitore G-proteina-accoppiato che stimola un enzima conosciuto come la fosfolipasi C. Hydrolysis di PIP2 dalla fosfolipasi C produce i mediatori intracellulari quali IP3 (trifosfato dell'inositolo) ed il DAG (diacylglycerol).

Questi enzimi intracellulari eseguono come a valle segnalando le componenti che generano ed ampliano i segnali provenuti dall'associazione delle molecole del legante. Gli obiettivi di questa via intracellulare di segnalazione comprendono i fattori di trascrizione che aiutano nel controllo di espressione genica.

Stimolo dai segnali extracellulari

L'acetilcolina è un segnale chimico extracellulare che realizza gli atti fisiologici quale l'apertura dei canali ionici legante-gated, molecola sinaptica di segnalazione e per lo stimolo di GPCR.

Una cella determinata contiene il vario tipo di ricevitori, per esempio, dei ricevitori dell'acetilcolina presenti nel muscolo scheletrico conosciuto come i ricevitori nicotinici ed i ricevitori muscarinic dei muscoli cardiaci.

La proteina di G coppia i ricevitori

Le funzioni della proteina di G nella trasduzione del segnale di PIP2-mediated hanno luogo in tre fasi: (i) identificazione delle proteine di G, (ii) paragonando le proteine individuate di G ai loro equivalenti completamente distinti in animali e (iii) analisi della partecipazione della proteina di G al volume d'affari del fosfolipide dell'inositolo.

GPCRs è i sette domini dimisurazione di cui cicli e le code citoplasmici legano i complessi heterotrimeric della proteina di G.

Attraverso l'associazione del legante, il limite del difosfato della guanosina da un alfa sottounità è scambiato per il guanosintrifosfato, inducendo il complesso della G-proteina a disintegrarsi.

Gli sottounità di gamma e dell'alfa sono compresi gli acidi grassi in covalenza limitati che in covalenza sono limitati che li tiene garantiti con la membrana.

Sopra l'associazione e la segregazione del legante, l'alfa sottounità più non è connesso alla membrana e può ora legare un vario numero dei partner dentro il citoplasma.

Dopo avere legato e stimolo dagli attivatori a valle, sottounità di gamma ed i beta rimangono insieme e formano un segnale. Un insieme delle proteine regolarici che legano il citoplasma del GPCR conosciuto come i arrestins sopprime la via di GPCR.

Attivazione della fosfolipasi C

I fosfolipidi serviscono da sorgente per la segnalazione delle molecole dopo la scissione in quattro lipasi, vale a dire, nella fosfolipasi A, nella fosfolipasi B, nella fosfolipasi C e nella fosfolipasi D.

I vari moduli degli enzimi della fosfolipasi con differenti substrati sono trovati in eucarioti per generare una vasta gamma di molecole extracellulari ed intracellulari di segnalazione.

Il ruolo generale della fosfolipasi C è di spaccare PIP2, per generare il DAG e IP3.

  • IP3 ed il suo controllo del Ca2+

Il trifosfato dell'inositolo è thathelps secondi di un messaggero nella trasmissione dei segnali chimici quali i fattori di crescita, i neurotrasmettitori, gli stimoli ipertrofici chiamati Angiotensina-Ii e gli ormoni per le reti di trasduzione della cella.

La struttura di base del ricevitore IP3 è compresa tre domini: un dominio obbligatorio IP3 vicino all'estremità amminica, un dominio dell'accoppiamento nel centro della molecola e un dominio del transmembrane vicino all'estremità carbossilica.

IP3 è negativamente molecola solubile in acqua fatta pagare di a - che può diffondersi rapido nel cytosol a legatura con il ricevitore IP3; è aperto per rilasciare il Ca2+ dal reticolo endoplasmatico.

La produzione di IP3 è quindi capace di coppia del ricevitore attivato nella membrana di plasma agli ioni2+ di Ca rilasciati da una memoria intracellulare.

Le varie risposte cellulari possono dipendere da questa via, che comprende la contrazione del muscolo liscio e la secrezione degli enzimi dalle celle acinose del pancreas.

Ulteriormente, gli ioni del calcio sono capaci di inizio o di inibizione delle vie di segnalazione nelle celle. Quindi, stimolo dei comandi di cascata di segnalazione IP3 l'attività enzimatica all'interno delle celle eucariotiche.

  • Chinasi di DAG

L'idrolisi di PIP2 produce una molecola idrofoba conosciuta come i digliceridi o il diacylglycerol (DAG). Dopo che IP3 è formato, il DAG è conservato nella membrana cellulare. La via di DAG è un messaggio che genera la via che è compresa nell'attivazione degli enzimi ed a loro volta produce i vari eventi biologici, compreso trascrizione di DNA.

Simile ad altri lipidi, DAG egualmente si diffonde attraverso la superficie della membrana in cui può interagire con un certo altro enzima chiamato chinasi proteica C e quindi attivarli.

Ci sono una vasta gamma di ricevitori del transmembrane che transduce i segnali extracellulari con l'attivazione della chinasi della tirosina di Bruton. Questo meccanismo attiva la C-gamma 2 (PLCg2) della fosfolipasi quella risultati nella generazione di DAG e di IP3.

La legatura che ha luogo fuori della cella può attivare i ricevitori, piombo alla fosforilazione ed alla fosforilazione dell'incrocio di PLCg2, che è poi attivo.

Il metabolismo del DAG può formare l'acido arachidonico ed il glicerolo di arachidonyl 2, un agonista endogeno per i ricevitori di cannabinoido del sistema nervoso centrale.

Calcium and IP3 in Signaling Pathways

Credito: tacitserendipity/Shutterstock

Sorgenti:

Further Reading

Last Updated: Feb 26, 2019

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.