Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Attuali ed applicazioni future degli anticorpi monoclonali del coniglio

Nella maggior parte delle applicazioni cliniche, gli anticorpi monoclonali (mAbs) usati sono dell'origine murina; tuttavia, la piccola milza del mouse è limitata nella sua capacità di generare gli anticorpi. Inoltre, i mouse utilizzati per gli esperimenti del laboratorio sono solitamente innati in un ambiente controllato, ulteriore limitando la loro capacità di dimostrare le diverse risposte immunitarie.

Anticorpi che legano ad un ricevitore della superficie delle cellule.Giarrettiera di Juan | Shutterstock

Vantaggi dei mAbs del coniglio

Oltre ad avere una struttura più semplice, i mAbs del coniglio offrono il più alta affinità obbligatoria (10 - 100 volte più) e la specificità che i mAbs murini e sono più facili da umanizzare. Questi beni dei mAbs del coniglio li rendono utili nei casi in cui gli antigeni esibiscono l'immunizzazione debole. Gli anticorpi del coniglio possono riconoscere una serie di epitopi orientabili su un bersaglio sugli esseri umani che gli anticorpi del roditore che è chiave nella ricerca di base e nelle prove precliniche.

Produzione dei mAbs del coniglio

Il coniglio in primo luogo è iniettato con l'antigene per produrre una risposta immunitaria umorale. Da questo coniglio immunizzato, le celle della milza sono isolate e fuse con le celle di mieloma. Dopo fusione, le celle dell'ibridoma sono isolate, schermate e sono coltivate per produrre l'anticorpo richiesto.

Le tecnologie differenti usate per produzione di mAb del coniglio sono la tecnologia dell'ibridoma, tecnologia di visualizzazione dei fagi ed altri metodi alternativi.

Tecnologia dell'ibridoma

Mentre i mAbs del coniglio sviluppati da questa tecnologia sono reagenti apprezzati per il laboratorio ricercano gli scopi e nelle applicazioni diagnostiche, la metodologia è difficile.

Tecnologia di visualizzazione di fase

Questo metodo sviluppa le librerie dell'anticorpo del coniglio nel formato variabile a catena semplice (scFv) come pure nel formato (favoloso) obbligatorio del frammento dell'antigene. Il formato favoloso presenta un maggior vantaggio dovuto la sue natura monomerica, più alta stabilità ed affinità. i formati dello scFv hanno la tendenza a subire la dimerizzazione, il trimerization e il tetramerization.

Il metodo della visualizzazione di fase può anche essere usato per costruire i singoli formati dell'anticorpo del dominio, quali la catena leggera variabile del N-terminale (VL) e la catena pesante variabile del N-terminale (VH) dai mAbs del coniglio. Le più piccole dimensioni di VL e di VH li rendono utili nel riconoscimento degli epitopi enigmatici.

Metodi alternativi

Altri metodi che sono usati per produrre i mAbs del coniglio e per analizzare i repertori immuni dell'anticorpo sono le tecnologie del DNA di alto-capacità di lavorazione con spettrometria di massa.

Applicazione dei mAbs del coniglio

Strumenti diagnostici in vitro

Circa 11 mAbs del coniglio è stato approvato dal food and drug administration degli Stati Uniti (USFDA) per la diagnosi in vitro in cliniche. Per esempio, i mAbs del coniglio sono stati sviluppati per individuare l'espressione degli antigeni tumore-associati, quale il recettore del fattore di crescita dell'epidermide umano 2 (HER2) nel cancro al seno, infezioni dei pilori del helicobacter, facenti circolare le celle del tumore nel carcinoma della prostata, ecc.

I mAbs del coniglio sono considerati reagenti superiori in immunohistochemistry, l'analisi occidentale della macchia, citometria a flusso come pure nella rilevazione di modifica post-trascrizionale delle proteine. Un esempio di un biomarcatore è GCET2 il coniglio mAb sviluppato dalla pentola et al. Questo indicatore è un indicatore immunohistochemical sensibile che ha dimostrato la maggior sensibilità diagnostica per individuare il grande linfoma diffuso del linfocita B.

Costruzione delle librerie favolose immuni del coniglio

Queste librerie sono generate per identificare i mAbs con alte affinità e specificità. Ciò è raggiunta isolando i repertori variabili del dominio dell'anticorpo dal DNA complementare del linfocita B (cDNA) ottenuto dalla milza del coniglio ed ampliandolo in un repertorio favoloso con il metodo di reazione a catena (PCR) della polimerasi.

Applicazioni in oncologia

Una serie di mAbs del coniglio sono nell'ambito dei test clinici ed alcuni già stanno utilizzandi nella terapia del cancro. Per esempio, un coniglio (anti--VEGF) endoteliale umanizzato mAb di fattore di crescita anti-vascolare che è corrente in esame per il suo effetto su cancro colorettale metastatico e su altri tumori solidi. Similmente, un altro coniglio umanizzato mAb anti--VEGF è corrente nell'ambito dei test clinici per uso nella degenerazione maculare senile relativa all'età.

Tempestiva rilevazione del virus di Ebola

Recentemente, Wei Y ed altri hanno sviluppato un ultrasensibile, cuscinetto nanoparticella-contrassegnato carbonio con il virus anti--Ebola del coniglio (EBOV) - anticorpo di G dell'immunoglobulina (IgG) VP40 per tempestiva rilevazione di EBOV. Questo cuscinetto coniugato con un cuscinetto della nitrocellulosa stratificato con un anticorpo monoclonale (McAb, 4B7F9) contro EBOV-VP40 e anti-coniglio Ig della capra, il cuscinetto di applicazione di esempio ed il cuscinetto assorbente sono stati montati insieme per formare un nastro laterale della prova di portata.

La striscia test ha dimostrato la forte specificità contro EBOV come pure contro i virus che erano clinicamente e geograficamente simili a EBOV, quali il virus della febbre gialla, il virus di febbre rompiossa, il virus dell'influenza ed il virus di Marburgo.

Con i repertori distinti dell'anticorpo offerti dai linfociti B del coniglio e la possibilità dell'umanizzazione dei mAbs del coniglio, le applicazioni terapeutiche dei mAbs del coniglio guadagneranno ulteriore slancio nei prossimi anni.

Sorgente

Further Reading

Last Updated: Jul 1, 2019

Deepthi Sathyajith

Written by

Deepthi Sathyajith

Deepthi spent much of her early career working as a post-doctoral researcher in the field of pharmacognosy. She began her career in pharmacovigilance, where she worked on many global projects with some of the world's leading pharmaceutical companies. Deepthi is now a consultant scientific writer for a large pharmaceutical company and occasionally works with News-Medical, applying her expertise to a wide range of life sciences subjects.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Sathyajith, Deepthi. (2019, July 01). Attuali ed applicazioni future degli anticorpi monoclonali del coniglio. News-Medical. Retrieved on August 05, 2020 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Rabbit-Monoclonal-Antibody-Applications.aspx.

  • MLA

    Sathyajith, Deepthi. "Attuali ed applicazioni future degli anticorpi monoclonali del coniglio". News-Medical. 05 August 2020. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Rabbit-Monoclonal-Antibody-Applications.aspx>.

  • Chicago

    Sathyajith, Deepthi. "Attuali ed applicazioni future degli anticorpi monoclonali del coniglio". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Rabbit-Monoclonal-Antibody-Applications.aspx. (accessed August 05, 2020).

  • Harvard

    Sathyajith, Deepthi. 2019. Attuali ed applicazioni future degli anticorpi monoclonali del coniglio. News-Medical, viewed 05 August 2020, https://www.news-medical.net/life-sciences/Rabbit-Monoclonal-Antibody-Applications.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.