Geni e Cancro di Ras

I geni di Ras codificano le proteine che possono causare il cancro (o diventare oncogeno) una volta mutate. Tutte le proteine di Ras sono GTPases che fungono da opzioni molecolari nella cella, nelle vie di regolamentazione di segnalazione ed in altre interazioni.  

Credito di immagine: Kateryna Kon/Shutterstock.com

Ci sono tre proteine di Ras, che onnipresente sono espresse nell'organismo. Questi geni sono; H-ras, K-ras ed EKA. Questi geni partecipano alla via Ras-RAF-MAPK che è compresa nei processi vitali critici delle celle.

Le proteine di Ras normalmente sono regolamentate strettamente dai fattori che spengono l'attività di GTPase. Le proteine della famiglia di Ras GTPase hanno un ruolo in una serie di trattamenti compreso la progressione del ciclo cellulare, la crescita, la migrazione, i cambiamenti citoscheletrici, il apoptosis e la senescenza.

Mutazioni di Ras

Quando la funzione di Ras non è regolamentata correttamente, la iper-proliferazione può accadere con conseguente disordini e cancro inerenti allo sviluppo. Le mutazioni specifiche ai codoni 12, 13, o 61 nei geni di Ras è associata con i tumori.

Quelle mutazioni favoriscono l'attivazione costitutiva di Ras, significante che il gene “è acceso sempre,„ e c'è la sovrapproduzione della proteina. La mutazione egualmente aumenta l'associazione di GTP, piombo all'iperattività.

Determinate mutazioni di germline in Ras ed in altri membri della via di Ras-MAPK piombo all'attivazione costitutiva della via, ma in misura inferiore che quella ha trovato in tumori. Questi tipi di mutazioni sono collegati ad alcune sindromi inerenti allo sviluppo.

I codici del gene di neurofibromatosi 1 (NF1) per una proteina d'attivazione di Ras GTPase che causa il tipo 1 di neurofibromatosi. Altri membri della via di Ras sono stati connessi alle sindromi come le sindromi cardiofaciocutaneous, di Legius e del leopardo di Noonan, di Costello. L'attivazione di Ras può anche contribuire ad altre malattie come il diabete non obeso e la retinopatia diabetica.

Mutazioni di Ras nel cancro

Le mutazioni di H-ras, delle EKA e di K-ras sono eventi molto comuni che avviano lo sviluppo dei tumori. Fino a 30 per cento di tutti i tumori umani schermati hanno una mutazione di ras. Sono trovati il più comunemente nel luogo di K-ras, a circa 25-30 per cento di tutti i campioni del tumore.

Le mutazioni delle EKA sono trovate in circa 8 per cento dei tumori e soltanto circa 3 per cento hanno mutazioni di H-ras. Gli studi in mouse knockout hanno indicato che le EKA e H-ras sono superflui in termini di pertinenza fisiologica, ma K-ras è richiesto per lo sviluppo normale del mouse. Ciò supporta la teoria che K-ras è più significativo nello sviluppo di cancro.

Alcuni cancri in cui le mutazioni di ras sono trovate frequentemente includono:

Adenocarcinoma duttale pancreatico

Gli adenocarcinomi pancreatici sono alcuno il più delle volte dei tumori individuati e fra il più aggressivo con i risultati peggiori. Egualmente hanno il più alta incidenza delle mutazioni di ras di tutti i cancri umani. Una maggioranza di quelle mutazioni è in K-ras a codone 12. È creduto che le mutazioni di K-ras si presentino molto presto nello sviluppo di cancro del pancreas. Anche i campioni dai pazienti con pancreatite cronica mostrano un tasso alto di mutazioni di K-ras.

Carcinoma colorettale

Le mutazioni di K-ras sono trovate in 40-45 per cento di tutti i campioni colorettali di carcinoma. La maggior parte di quelle mutazioni pregiudicano i codoni 12 e 13. Come nel caso dell'adenocarcinoma pancreatico, le mutazioni di K-ras sono credute per accadere presto nel corso della malattia. Alcuni studi hanno indicato una correlazione fra le mutazioni di K-ras e la prognosi difficile.

Non piccolo carcinoma del polmone delle cellule (NSCLC)

Le mutazioni di K-ras rappresentano 16-40 per cento dei campioni del tumore. Queste mutazioni sono credute per avere un ruolo causativo nel NSCLC. Questi possono essere eventi iniziali nel corso della malattia e possono sorgere sull'esposizione a lungo termine ai prodotti chimici come tabacco, l'amianto ed il carbone.

Malignità ematopoietiche

Le mutazioni di Ras sono relativamente meno comuni nei cancri di sangue. Nella leucemia mieloide cronica, la tariffa delle mutazioni di ras è bassa quanto 5 per cento. La leucemia myelomonocytic cronica ha una tariffa della mutazione di ras di circa 27 per cento, sebbene alcuni studi abbiano riferito su quanto 70 per cento. La maggior parte di queste mutazioni sono in EKA, in gran parte su codone 61. Non c'è chiara correlazione fra le mutazioni di ras e la prognosi nelle malignità ematopoietiche.

Sorgenti:

[Ulteriore lettura: Oncologia]

Last Updated: Aug 23, 2018

Dr. Catherine Shaffer

Written by

Dr. Catherine Shaffer

Catherine Shaffer is a freelance science and health writer from Michigan. She has written for a wide variety of trade and consumer publications on life sciences topics, particularly in the area of drug discovery and development. She holds a Ph.D. in Biological Chemistry and began her career as a laboratory researcher before transitioning to science writing. She also writes and publishes fiction, and in her free time enjoys yoga, biking, and taking care of her pets.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Shaffer, Catherine. (2018, August 23). Geni e Cancro di Ras. News-Medical. Retrieved on June 15, 2019 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Ras-Genes-and-Cancer.aspx.

  • MLA

    Shaffer, Catherine. "Geni e Cancro di Ras". News-Medical. 15 June 2019. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Ras-Genes-and-Cancer.aspx>.

  • Chicago

    Shaffer, Catherine. "Geni e Cancro di Ras". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Ras-Genes-and-Cancer.aspx. (accessed June 15, 2019).

  • Harvard

    Shaffer, Catherine. 2018. Geni e Cancro di Ras. News-Medical, viewed 15 June 2019, https://www.news-medical.net/life-sciences/Ras-Genes-and-Cancer.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.
Post a new comment
Post