Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Amiloide A e HMGB1 del siero come biomarcatori per Cancro gastrico

Il cancro gastrico è il quarto la maggior parte del cancro prevalente universalmente e rappresenta fino a 8% di nuovi casi del cancro e 10% delle morti in relazione con il Cancro.

La prognosi di cancro gastrico metastatico avanzato è povera, ma la malattia della fase iniziale è associata con la sopravvivenza a lungo termine eccellente. I ricercatori sono entusiasta identificare i biomarcatori potenziali del siero che potrebbero diagnosticare la fase iniziale o la malattia precancerosa come pure indicano le dimensioni dell'invasione del tumore e della prognosi probabile.  

Cancro gastrico

Credito di immagine: Indicatore luminoso/Shutterstock.com di Crsytal

L'infiammazione cronica è una forza motrice

Molti fattori svolgono un ruolo nello sviluppo di cancro gastrico e particolarmente importante è infiammazione cronica. Mentre l'infiammazione acuta è pricipalmente utile, l'infiammazione cronica può aumentare la predisposizione a carcinogenesi danneggiando DNA o creando i ricchi di un microenvironment nelle citochine dipromozione.

La sintesi dell'amiloide acuto A del siero della proteina di fase (SAA) è regolamentata dalle citochine infiammatorie come risposta sia ad infiammazione acuta che cronica. Nei casi di infiammazione cronica, i livelli di SAA aumentano drammaticamente e, congiuntamente ad altre citochine pro-infiammatorie, creano un ambiente dipromozione che non può essere neutralizzato dai mediatori antinfiammatori. Molti studi hanno esplorato la possibilità che i livelli di SAA potrebbero servire da indicatore della progressione del cancro, della fase e della risposta del trattamento.

Livelli di SAA in vari cancri

Nel 2018, Sufang Wang ed i colleghi hanno pubblicato un esame sistematico degli articoli che esaminano l'associazione fra i livelli aumentati di SAA e le malignità umane. Hanno riunito le informazioni da 20 studi inclusi nella libreria, nel PubMed e nel Embase di Cochrane che ha riguardato complessivamente casi di 3.682 cancri e 2.424 comandi sani. La meta-analisi ha suggerito che i livelli elevati di media SAA fossero significativamente nei casi di malignità, rispetto ai comandi sani e l'analisi di sensibilità ha confermato la robustezza dei risultati.

Livelli di SAA nel cancro gastrico

Uno studio 2007 che esamina specificamente SAA elevato come biomarcatore per il cancro gastrico ha verificato i livelli del siero catturati da 96 pazienti prima e dopo gastrectomia curativa e rispetto i risultati a quelli catturati da 32 pazienti con le ulcere gastriche e 52 persone in buona salute che hanno servito da gruppi di controllo.

Chan De--Chuan ed il gruppo hanno trovato che il livello elevato medio di SAA era fra i malati di cancro gastrici, a 88,54 mg/l, rispetto fra alle persone in buona salute, a 3,36 mg/l ed al gruppo dell'ulcera gastrica, a 10,48 mg/l.

Durante il periodo di seguito, il livello medio di SAA è aumentato significativamente fra 24 pazienti che hanno avvertito la ricorrenza del tumore, mentre non è cambiato fra i pazienti senza ricorrenza.

Inoltre, le analisi di sopravvivenza hanno dimostrato che i pazienti con un livello di SAA più superiore 97 mg/l erano ad un rischio aumentato quasi quadruplo per la morte. Gli autori hanno concluso che i loro dati hanno indicato che SAA era uno strumento apprezzato nella rilevazione gastrica del cancro, sia come preannunciatore della sopravvivenza che per seguito postoperatorio.

Uno studio 2012 da Liang Yong e colleghi ha esaminato i profili di espressione della proteina fra 70 malati di cancro gastrici le varie fasi della malattia facendo uso di uno strumento proteomic potente per dissorbimento del laser di biomarcatore/ionizzazione superficie-migliorati chiamati rilevazione (SELDI-TOF-MS).

L'analisi dei picchi della proteina ha indicato che SAA è stato correlato positivamente con il corso di carcinoma gastrico e l'intensità di punta ha aumentato gradualmente il più la circostanza è stato aggravato. Con i risultati di altri studi, i risultati piombo il gruppo concludere che SAA potrebbe potenzialmente servire da efficace biomarcatore del siero per la rilevazione di carcinoma gastrico.

HMGB1 come biomarcatore potenziale per cancro gastrico

Un'altra molecola che ha catturato l'attenzione degli scienziati' poichè un biomarcatore potenziale per cancro gastrico è l'alta proteina del gruppo box-1 (HMGB1) di mobilità.

Inizialmente identificato come proteina nucleare dell'DNA-associazione dell'non istone, HMGB1 più recentemente è stato indicato per fungere da citochina proinflammatory in questione verso la fine di infiammazione sistematica letale una volta che è rilasciato dai macrofagi e dalle celle necrotiche. La sua versione in corso crea un microenvironment che somiglia all'infiammazione cronica ed è un contributore potenziale a cancro infiammazione-associato.

HMGB1 in vari cancri

Una meta-analisi 2016 e un esame sistematico da Lin Zhao e colleghi hanno esaminato la sovraespressione di HMGB1 come fattore prognostico per la sopravvivenza del cancro.

Hanno riunito le informazioni da 18 studi disponibili in PubMed, in Embase e nel Web di scienza ed hanno analizzato l'associazione fra l'espressione HMGB1 e la prognosi di malattia attraverso 11 tipo differente di cancri, compreso cancro gastrico. Di quei partecipanti, 2090 sono stati inclusi nell'analisi globale di sopravvivenza e 1247 nell'analisi senza progressione di sopravvivenza.

Lo studio ha trovato che la sovraespressione di HMGB1 è stata associata significativamente con sia la sopravvivenza globale più difficile che la sopravvivenza senza progressione, indipendentemente dal tipo del cancro. Le analisi del sottogruppo egualmente hanno mostrato che l'effetto prognostico sulla sopravvivenza globale non è stato influenzato dalla dimensione di studio o di area geografica.

Il gruppo ha concluso che la sovraespressione di HMGB1 è associata con una prognosi più difficile in vari moduli di cancro, suggerenti che fosse un biomarcatore prognostico di potenziale e di fattore per la sopravvivenza del cancro.

Un altro studio pubblicato nel 2009 ha osservato specificamente la correlazione fra il siero HMGB1 e le funzionalità cliniche e patologiche di cancro gastrico ed ha valutato la validità di HMGB1 come biomarcatore potenziale per la malattia della fase iniziale.

Hye ha estratto Chung ed il gruppo ha confrontato i livelli del siero HMGB1 fra di 227 pazienti che erano stati divisi in cinque gruppi basati sulla sequenza “di gastrite-displasia-carcinoma„ di carcinogenesi gastrica. Hanno trovato che livelli del siero HMGB1 tendono ad aumentare mentre la carcinogenesi gastrica ha progredito e significativamente è stata associata con profondità dell'invasione, della metastasi di linfonodo, della dimensione di tumore e della prognosi difficile.

Questo gruppo ha concluso che HMGB1 sembra essere un biomarcatore prognostico apprezzato per la diagnosi precoce di cancro gastrico come pure per la valutazione il tumorigenesis, la fase e della prognosi paziente.

Sia SAA che HMGB1 come biomarcatori

Per concludere, uno studio ha pubblicato questo anno ha valutato la validità sia di SAA che di HMGB1 come presto biomarcatori diagnostici per cancro gastrico.

Mohammed Hassan ed il gruppo ha valutato 100 pazienti che soffrono dai sintomi gastrici, la metà di cui ha avuta gastrite cronica e la metà ha avuta carcinoma gastrico. Tutti i partecipanti hanno avuti loro livelli del siero di SAA e HMGB1 ha misurato come pure livelli di antigene carcinoembryonic (CEA), un marcatore tumorale ben noto di cancro gastrico che non è considerato sensibile o specifico per screening dei tumori gastrico.

L'analisi della sensibilità, della specificità, del valore predittivo negativo e del valore predittivo positivo ha indicato che ad un taglio di 18,5 mg/l, SAA ha dimostrato la migliore validità alla differenziazione fra la gastrite ed il carcinoma gastrico, seguiti da HMGB1 ad un taglio di 14,5 pg/μL e del CEA del siero, ad un taglio di 2,9 ng/mL. I livelli aumentati sia di SAA che di HMGB1 egualmente hanno correlato con il più alto grado del tumore e la fase avanzata del tumore.

Ameen ed il gruppo hanno concluso che sia SAA che HMGB1 potrebbero essere utile significativo nella diagnosi precoce di carcinoma gastrico.

Sorgente

  • Malle E, et al. amiloide A del siero: una proteina di acuto-fase in questione in patogenesi del tumore. Scienze biologiche cellulari e molecolari 2009; 66(1): 9-26. doi: 10.1007/s00018-008-8321-x disponibile a: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4864400/
  • Liu et al. C. Serum Amyloid una proteina nella diagnosi clinica del Cancro. Ricerca 2012 in oncologia & in patologia; 18: 117-121 doi: 10.1007/s12253-011-9459-7
  • Wang S, et al. associazione fra i livelli dell'amiloide A del siero e cancri: una rassegna e una meta-analisi sistematiche. BMJ impernia 2018. Volume 94, emissione http://dx.doi.org/10.1136/postgradmedj-2018-136004 1115
  • Chan D, et al. valutazione dell'amiloide A del siero come biomarcatore per Cancro gastrico. Annali di oncologia chirurgica 2007; doi di 14:84-93: 10.1245/s10434-006-9091-z
  • Yong L, et al. identificazione dell'amiloide A del siero nel siero dei malati di cancro gastrici profilando di espressione della proteina. L'oncologia segna 2012 con lettere; 3(6): 1259-1262. doi: 10.3892/ol.2012.664
  • Chung H W, et al. alto gruppo box-1 di mobilità del siero (HMGB1) è associato molto attentamente con le funzionalità cliniche e patologiche di cancro gastrico. Giornale di medicina di traduzione 2009; 7: Doi di numero 38 dell'articolo: 10.1186/1479-5876-7-38
  • Ameen H, et al. validità dell'amiloide A del siero e HMGB1 come biomarcatori per la diagnosi precoce di cancro gastrico. Dovepress 2020; Il 2020:12 del volume impagina 117-126 DOI https://doi.org/10.2147/CMAR.S207934

Further Reading

Last Updated: Mar 25, 2020

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, March 25). Amiloide A e HMGB1 del siero come biomarcatori per Cancro gastrico. News-Medical. Retrieved on February 25, 2021 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Serum-Amyloid-A-and-HMGB1-as-Biomarkers-for-Gastric-Cancer.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Amiloide A e HMGB1 del siero come biomarcatori per Cancro gastrico". News-Medical. 25 February 2021. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Serum-Amyloid-A-and-HMGB1-as-Biomarkers-for-Gastric-Cancer.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Amiloide A e HMGB1 del siero come biomarcatori per Cancro gastrico". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Serum-Amyloid-A-and-HMGB1-as-Biomarkers-for-Gastric-Cancer.aspx. (accessed February 25, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Amiloide A e HMGB1 del siero come biomarcatori per Cancro gastrico. News-Medical, viewed 25 February 2021, https://www.news-medical.net/life-sciences/Serum-Amyloid-A-and-HMGB1-as-Biomarkers-for-Gastric-Cancer.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.