Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Sintesi delle nanoparticelle

Le nanoparticelle possono essere create facendo uso di parecchi metodi. Alcune di loro possono accadere in natura pure. I metodi di creazione comprendono l'attrito e la pirolisi. Mentre alcuni metodi sono fondi su, alcuni sono chiamati basso superiore. I metodi della cima giù comprendono frenare i più grandi materiali nelle nanoparticelle.

Sintesi di nanoparticella

Dall'alto in basso via Dal basso via
Attrito/fresatura Pirolisi
Condensazione del gas inerte
Reazione di Solvothermal
Montaggio del Solenoide-Gel
Media strutturati

Attrito

I metodi di attrito comprendono i metodi da cui la macro o le micro particelle del disgaggio è macinata in un mulino a palle, in un mulino a palle planetario, o nell'altra dimensione che diminuisce il meccanismo. Le particelle risultanti sono aria classificata per recuperare le nanoparticelle.

  • Comprende i cicli termici meccanici
  • Rendimenti
    • vasta distribuzione per ampiezza (10-1000 nanometro)
    • forma o la geometria varia della particella
    • impurità
  • Applicazione
    • Nanocomposites
    • materiali alla rinfusa Nano-granulosi

I fondi aumentano i metodi

Questi più ulteriormente sono classificati secondo le fasi:

  • Montaggio di fase del gas (vapore): Pirolisi, condensazione del gas inerte
  • Montaggio liquido di fase: Reazione di Solvothermal, Solenoide-gel, media strutturati micellari

Pirolisi

Nella pirolisi, un precursore vaporous (liquido o gas) è forzato con un foro o un'apertura ad ad alta pressione e bruciata. Il solido risultante è aria classificata per recuperare le particelle di ossido dai gas del sottoprodotto. La pirolisi provoca spesso i cumuli ed agglomerati piuttosto che le particelle primarie di unico nato.

Invece di gas, il plasma termico può anche consegnare l'energia necessaria per causare l'evaporazione di piccole particelle di dimensione di micrometro. Le temperature termiche del plasma sono per 10.000 K, di modo che la polvere solida evapora facilmente. Le nanoparticelle sono formate sopra il raffreddamento mentre escono la regione del plasma. Gli esempi di plasma usati includono il getto di plasma di CC, il plasma dell'arco di CC ed i plasmi (RF) di induzione di radiofrequenza.

Per esempio, la sabbia della silice può essere vaporizzata con un plasma dell'arco a pressione atmosferica. La miscela risultante del gas del plasma e del vapore della silice può essere raffreddata rapido estiguendo con l'ossigeno, così assicurando la qualità della silice fumed prodotta.

I vantaggi della pirolisi di fase di vapore la includono che è un trattamento semplice, redditizio, un servizio continuo con alto rendimento.

Metodi liquidi di sintesi di fase

Il montaggio liquido di fase comporta un itinerario bagnato di chimica.

I metodi sono:

  • Metodi di Solvothermal (per esempio idrotermale)
  • Metodi del Solenoide-Gel
  • Sintesi nei media della struttura (per esempio, microemulsione)

L'efficacia dei metodi di Solvothermal e dei metodi del Solenoide-gel richiede un trattamento semplice, un basso costo, un servizio continuo e un alto rendimento.

Trattamento di Solvothermal

I precursori sono dissolti in solventi caldi (per esempio, l'alcool n-butilico) ed il solvente all'infuori dell'acqua può fornire più delicato e gli stati più amichevoli della reazione se il solvente è l'acqua poi il trattamento si riferisce a come metodo idrotermale.

trattamento del Solenoide-gel

Il trattamento del solenoide-gel è recentemente una tecnica del bagnato-prodotto chimico (anche conosciuta come deposito chimico della soluzione) ampiamente usata nei campi di scienza dei materiali e di assistenza tecnica ceramica.

I punti includono:

  • Formazione di soluzione stabile del solenoide
  • Congelamento via una reazione di polyesterification o di policondensazione
  • Invecchiamento del gel in un Massachusetts solido. Ciò causa la contrazione della rete del gel, egualmente sincronizza le trasformazioni e Ostwald che maturano.
  • Essiccamento del gel per eliminare le fasi liquide. Ciò può piombo ai cambiamenti fondamentali nella struttura del gel.
  • Disidratazione alle temperature alte quanto 8000 gradi C, usati per eliminare i gruppi di M-OH per la stabilizzazione del gel, cioè, per proteggerlo da reidratazione.
  • Densification e decomposizione dei gel alle temperature elevate (T > 8000 gradi C), cioè, sprofondare i pori nella rete del gel e cacciare gli agenti inquinanti organici rimanenti

L'ultima microstruttura della componente definitiva sarà influenzata chiaramente forte dai cambiamenti applicati durante questa fase di trattamento. Il solenoide del precursore può essere depositato su un substrato per formare una pellicola (per esempio dal immersione-rivestimento o dal rotazione-rivestimento), per fondere in un contenitore adatto con la forma desiderata (per esempio ottenere una ceramica monolitica, i vetri, le fibre, le membrane, gli aerogel), o essere utilizzato per sintetizzare le polveri (per esempio microsfere, nanospheres).

Vantaggi del trattamento del solenoide-gel

I vantaggi del trattamento del solenoide-gel sono che è una tecnica economica ed a bassa temperatura che tiene conto il controllo fine della composizione chimica del prodotto. Anche le piccole quantità di dopant, quali le tinture organiche ed i metalli di terra rara, possono essere presentate nel solenoide e finire disperso costante nel prodotto finito.

Sorgenti

  1. http://courses.washington.edu/overney/NME498_Material/NME498_Lectures/Lecture4-Overney-NP-Synthesis.pdf
  2. http://dspace.cc.tut.fi/dpub/bitstream/handle/123456789/129/keskinen.pdf?sequence=1
  3. http://www.ieni.mi.cnr.it/research_themes/reactive-systems-and-advanced-diagnostics/nanoparticle-synthesis-and-characterization
  4. http://www.nanobiotec.iqm.unicamp.br/download/preparation%20nanoparticles-chapter%205.pdf
  5. http://neutrons.ornl.gov/workshops/nni_05/presentations/050616_goodman_wayne_nni05.pdf
  6. http://documents.irevues.inist.fr/bitstream/handle/2042/6269/1020.pdf?..
  7. http://arxiv.org/ftp/arxiv/papers/0801/0801.3280.pdf

Further Reading

Last Updated: Apr 3, 2019

Dr. Ananya Mandal

Written by

Dr. Ananya Mandal

Dr. Ananya Mandal is a doctor by profession, lecturer by vocation and a medical writer by passion. She specialized in Clinical Pharmacology after her bachelor's (MBBS). For her, health communication is not just writing complicated reviews for professionals but making medical knowledge understandable and available to the general public as well.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Mandal, Ananya. (2019, April 03). Sintesi delle nanoparticelle. News-Medical. Retrieved on September 21, 2021 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Synthesis-of-Nanoparticles.aspx.

  • MLA

    Mandal, Ananya. "Sintesi delle nanoparticelle". News-Medical. 21 September 2021. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Synthesis-of-Nanoparticles.aspx>.

  • Chicago

    Mandal, Ananya. "Sintesi delle nanoparticelle". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Synthesis-of-Nanoparticles.aspx. (accessed September 21, 2021).

  • Harvard

    Mandal, Ananya. 2019. Sintesi delle nanoparticelle. News-Medical, viewed 21 September 2021, https://www.news-medical.net/life-sciences/Synthesis-of-Nanoparticles.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.