Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Usi degli anticorpi di Deacetylase dell'istone (HDAC) nella ricerca

Gli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC) sono usati per studiare il trattamento del deacetylation dell'istone, un'attività essenziale che accade all'interno delle cellule umane.

Immunohistochemistry

Credito di immagine: David A. Litman/Shutterstock.com

Le numerose analisi corrente esistono che contano sull'uso degli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC) esplorare le proteine presenti all'interno di un campione biologico ed osservare come interagiscono con altre biomolecole, che possono scoprire le informazioni su un'ampia varietà di fattori. Le analisi compreso il ‐ di tirata del DNA giù, il chip, il immunohistochemistry e la macchia occidentale hanno utilizzato questo genere di anticorpo. I campi che stanno traendo giovamento notevolmente da questi metodi comprendono la ricerca sul cancro e la farmacologia.

Il significato degli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC)

I trattamenti essenziali che si presentano all'interno delle cellule umane, quale la progressione del ciclo cellulare, regolamento di trascrizione ed altre attività inerenti allo sviluppo, contano sul meccanismo di acetilazione e del suo trattamento inverso, deacetylation, dei residui della lisina che risiedono all'interno degli istoni del DNA, specificamente dentro i domini della coda del N-terminale.

I deacetylases dell'istone (HDACs), accanto alle acetiltransferasi dell'istone (HATs), sono vitali al trattamento di acetilazione. Solitamente, le attività quale condensazione dei nucleosomes e la repressione di trascrizione sono collegate con il trattamento di deacetylation.

Durante il deacetylation dell'istone, il deacetylase dell'istone (HDAC) catalizza la rimozione del gruppo funzionale dell'acetile dagli istoni. Ciò può essere osservata mediante l'uso dei metodi che sfruttano gli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC). L'attività del deacetylase dell'istone (HDAC), che piombo ad una riduzione dei livelli di acetilazione, può essere misurata con la repressione relativa di espressione genica che si presenta attraverso lo stato condensato di cromatina.

La ricerca ha scoperto i numerosi anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC) che hanno inserito in quattro gruppi discreti. Gli anticorpi della classe una sono trovati principalmente all'interno del nucleo della cella. La classe due, approssimativamente due volte la dimensione degli anticorpi della classe una, è trovata nel cytosol e nel nucleo. La terza classe occupa il nucleo ed il citoplasma ed è attivata dal NADH. Il finale, quarta classe ha soltanto un anticorpo assegnato a, HDAC11.

Usi nella ricerca

Gli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC) possono essere usati per capire circa il deacetylation dell'istone all'interno delle celle. I numerosi metodi della ricerca contano su questi anticorpi per individuare ed analizzare che proteine esistono all'interno dei campioni biologici e come interagiscono. Sono corrente chiave ai seguenti metodi della ricerca:

Il ‐ di tirata del DNA giù analizza:

L'analisi abbattuta del DNA è usata per la rilevazione delle interazioni della proteina e può estrarre i complessi del DNA della proteina da un campione biologico. Il metodo comprende l'uso di una sonda del DNA che è isolata usando un anticorpo contro la proteina bersaglio. Il limite sconosciuto di sequenza del DNA dalla proteina può poi essere identificato da ulteriore analisi, solitamente PCR o macchiare del sud. Questi generi di studi, per esempio, sono stati utilizzati per scoprire i ruoli di determinate espressioni geniche nella malattia, quale in cancro.

Analisi del chip:

Scheggi, o immunoprecipitazione della cromatina, è un'analisi robusta ed adattabile che è usata per osservare le interazioni proteina-DNA all'interno di una cella. Può anche identificare le proteine multiple che sono collegate simultaneamente con un genoma particolare come pure identificare il genoma connesso con una proteina specifica. Gli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC) sono stati utilizzati in questi scenari di prova, specificamente, essi sono stati usati per scoprire le interazioni della proteina relative allo sviluppo di cancro.

Immunohistochemistry:

Il trattamento del immunohistochemistry comprende identificare gli antigeni (proteine) all'interno delle celle di un campione biologico ed è la tecnica immunostaining più comune. Utilizza il fatto che gli anticorpi legano con determinati antigeni all'interno dei campioni biologici. Gli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC) sono usati spesso in questa analisi. Di nuovo, questo metodo è stato utilizzato nel campo di ricerca sul cancro ed ha potuto identificare i nuovi viali terapeutici possibili per le malignità linfoidi che comprendono gli inibitori di deacetylase dell'istone (HDAC).

Analisi macchiante occidentale:

Macchiare occidentale, anche conosciuto come immunoblotting, è una tecnica comunemente usata per la rilevazione delle proteine all'interno del tessuto biologico. Comprende la separazione via l'elettroforesi, seguita dalla macchiatura con gli anticorpi. Gli anticorpi di deacetylase dell'istone (HDAC) sono comunemente usati durante il trattamento di macchiatura. Macchiando con questi generi di anticorpi è stata utile nello scoprire i meccanismi che sono alla base della crescita e della progressione del tumore.

Campi di studio

Le aree di ricerca potenziali per l'uso degli anticorpi di Deacetylase dell'istone (HDAC) sono vaste. Tuttavia, ci sono determinate aree per cui l'uso di questi anticorpi è risultato essere più fondamentale.

Lo studio su cancro ha tratto giovamento notevolmente da lavoro con gli anticorpi di Deacetylase dell'istone (HDAC). Le analisi sopra descritte sono state usate con successo per scoprire i dettagli di vari trattamenti che sostengono l'inizio e la crescita dei generi differenti di cancro. Hanno potuti evidenziare l'importanza dei geni specifici e suggeriscono come influenzano il cancro. Inoltre, la farmacologia ha contato sull'uso di questo genere di anticorpo nella messa a punto ed in collaudo di nuove droghe farmacologiche. Sono state usate per contribuire ad identificare come le droghe funzioneranno se funzioneranno per il loro uso progettato e che cosa il loro risparmio di temi può essere.

Sorgenti:

  • Gloghini, A., Buglio, D., Khaskhely, N., Georgakis, G., Orlowski, R., Neelapu, S., Carbone, A. e Younes, A. (2009). Espressione dei deacetylases dell'istone nel linfoma: implicazione per lo sviluppo degli inibitori selettivi. Giornale britannico di ematologia, 147(4), pp.515-525. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3181219/
  • Karch, K., DeNizio, J., il nero, B. e Garcia, B. (2013). Identificazione ed interrogazione delle modifiche combinatorie dell'istone. Frontiere nella genetica, 4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24391660
  • Murakami, M., Ito, H., Hagiwara, K., Yoshida, K., Sobue, S., Ichihara, M., Takagi, A., Kojima, T., Tanaka, K., Tamiya-Koizumi, K., Kyogashima, M., Suzuki, M., Banno, Y., Nozawa, Y. e Murate, T. (2010). ATRA inibisce la trascrizione in una linea cellulare umana di neuroblastoma, celle della chinasi del cerammide di SH-SY5Y: il ruolo di COUP-TFI. Giornale di neurochimica, 112(2), pp.511-520. https://onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1471-4159.2009.06486.x

Further Reading

Last Updated: Feb 6, 2020

Sarah Moore

Written by

Sarah Moore

After studying Psychology and then Neuroscience, Sarah quickly found her enjoyment for researching and writing research papers; turning to a passion to connect ideas with people through writing.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Moore, Sarah. (2020, February 06). Usi degli anticorpi di Deacetylase dell'istone (HDAC) nella ricerca. News-Medical. Retrieved on September 26, 2021 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Uses-of-Histone-Deacetylase-(HDAC)-Antibodies-in-Research.aspx.

  • MLA

    Moore, Sarah. "Usi degli anticorpi di Deacetylase dell'istone (HDAC) nella ricerca". News-Medical. 26 September 2021. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Uses-of-Histone-Deacetylase-(HDAC)-Antibodies-in-Research.aspx>.

  • Chicago

    Moore, Sarah. "Usi degli anticorpi di Deacetylase dell'istone (HDAC) nella ricerca". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Uses-of-Histone-Deacetylase-(HDAC)-Antibodies-in-Research.aspx. (accessed September 26, 2021).

  • Harvard

    Moore, Sarah. 2020. Usi degli anticorpi di Deacetylase dell'istone (HDAC) nella ricerca. News-Medical, viewed 26 September 2021, https://www.news-medical.net/life-sciences/Uses-of-Histone-Deacetylase-(HDAC)-Antibodies-in-Research.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.