Facendo uso dei biomarcatori per individuare Cancro

I biomarcatori sono meccanismi biologici specifici ed entità che possono esistere in molti moduli e possono indicare l'esistenza di cancro nell'organismo con la loro presenza o attività. Questi trattamenti e sostanze possono essere individuati per identificare la presenza, il rischio di e la progressione di cancro come pure della sua risposta al farmaco.

biomarcatoreCredito di immagine:  Jarun Ontakrai/Shutterstock.com

La ricerca corrente sta scoprendo i nuovi biomarcatori per i cancri specifici con differenti applicazioni cliniche. Discutiamo che cosa questi biomarcatori sono, come sono identificati e come sono utilizzati nel trattamento, nella diagnosi e nella prevenzione di cancro.

Che cosa è un biomarcatore di cancro?

Le celle cancerogene possono contenere o produrre le sostanze che possono essere individuate mediante determinate tecniche. Inoltre, altre celle corporee sono state trovate per produrre le sostanze in presenza delle celle cancerogene vicine. Le sostanze prodotte dalle celle in buona salute in risposta all'esistenza delle celle cancerogene possono anche essere individuate per significare la presenza di cancro.

Queste sostanze possono fornire informazioni sui fattori chiave che permettono a medici di prendere le decisioni informate circa le pianificazioni del trattamento che sono adeguate alla persona. Possono fornire le informazioni su quanto aggressivo il cancro è ed indicare se può essere trattato con la terapia mirata a come pure rivelando come un metodo di trattamento corrente sta funzionando.

La diagnosi, gli aspetti di prognosi e l'epidemiologia di cancro già stanno traendo giovamento dai numerosi tipi di biomarcatori che sono stati identificati. I biomarcatori genetici, epigenetici, glycomic, proteomic e della rappresentazione sono tutti i tipi di biomarcatori che stanno utilizzandi nella ricerca sul cancro e nel trattamento.

In una regolazione clinica, un grande numero e una varietà di biomarcatori stanno utilizzandi per individuare il cancro. All'interno di questo insieme dei biomarcatori, alcuni sono collegati con appena un tipo di cancro ed altri sono più generali. Tuttavia, a questo punto, non c'è stato biomarcatore completo ha trovato che può indicare la presenza di qualsiasi cancri.

Identificazione dei biomarcatori

La maggior parte dei indicatori tradizionali dei tumori sono proteine che non sono specifiche alle celle cancerogene, ma quelle che compaiono negli più alti volumi in tessuto cancerogeno. Le analisi possono essere usate per misurare la quantità della sostanza, tipicamente via i metodi non invadenti quale la raccolta dei biofluids compreso sangue o il siero, l'urina, o le feci, comunque le biopsie dirette dei tumori ed o i tessuti possono anche essere catturati per essere studiato.

Recentemente, il protocollo di usando i biomarcatori ha veduto uno spostamento. I marcatori genetici stanno utilizzandi con una frequenza aumentante. Un organismo crescente della ricerca sta approfondendo la conoscenza che circonda il ruolo della partecipazione genetica nei generi differenti di cancro. Le mutazioni genetiche del tumore, i reticoli dell'espressione dei geni del tumore e le alterazioni in DNA del tumore sono tutte corrente che sono usando efficacemente come biomarcatori dei tumori.

Usi clinici dei biomarcatori del cancro

I biomarcatori svolgono i ruoli vitali nelle fasi differenti della malattia. Sono stati sviluppati per vari usi in oncologia, quali in selezione, la diagnosi, la determinazione di prognosi, la previsione di risposta del trattamento e la progressione di malattia di video.

Un fuoco importante delle misure preventive è l'uso dei biomarcatori del cancro nella schermatura dei coloro che non ha sintomi ma può essere a rischio di sviluppare la malattia. Il test genetico contribuisce a stimare la probabilità di una persona di sviluppare un cancro particolare identificando tutte le mutazioni nei geni, nei cromosomi e nelle proteine che sono conosciute per essere collegate con cancro.

Fino ad oggi, FDA aveva approvato soltanto l'antigene prostata-specifico (PSA) come biomarcatore genetico di cancro, specificamente carcinoma della prostata. Corrente, le prove genetiche sono disponibili per il petto, ovariche, colon, tiroide, prostata, pancreatico, rene e tumore dello stomaco come pure melanoma e sarcoma.

Mentre questi metodi di vagliatura non forniscono il tasto a predire se qualcuno certamente svilupperà il cancro o non, possono valutare se sono ad un rischio aumentato, che contribuisce a collocare qualcuno sul percorso giusto alla sorveglianza per i segni di allarme immediato, permettendoli di approntare le misure preventive e di cercare il primo soccorso quando i primi sintomi si presentano.

Il lavoro continua a determinare i biomarcatori più genetici di cancro e mentre la selezione genetica diffusa ha sui vantaggi, si argomenta che in alcuni casi, può piombo al overdiagnosis, con conseguente ambulatorio e esposizione a radiazioni inutili.

Oltre ai biomarcatori genetici per il riconoscimento del rischio aumentato, una serie di biomarcatori sono stati scoperti che stanno utilizzandi come parti essenziali nella diagnosi e nella determinazione di prognosi di cancro.

La sovraespressione/amplificazione del gene HER2 (ERBB2) è stata collegata con cancro al seno. Gli studi hanno indicato che quelli con una sovraespressione del gene hanno una migliore possibilità di sopravvivenza una volta trattati con la terapia anti-HER2. Corrente, ci sono parecchie analisi HER2 che sono state approvate da FDA come dispositivo diagnostico del tambuccio.

Altri biomarcatori corrente stanno utilizzandi in una regolazione clinica, quale BCR-ABL nella leucemia mieloide cronica e nelle mutazioni di KRAS nel cancro colorettale. Mentre numerosi i biomarcatori sono stati identificati tramite la ricerca, solo una frazione di loro è stata approvata da FDA poichè gli indicatori clinici della malattia, come nella maggior parte dei casi, previsione prognostica direttamente non influenza la progettazione clinica, oltre a quando è accoppiata alle opzioni terapeutiche specifiche.

Sviluppi futuri

Gli anni recenti hanno veduto gli avanzamenti significativi nell'area di genomica e del proteomics, che stanno generando i nuovi indicatori del candidato che potrebbero essere usati per screening dei tumori. Le nuove analisi stanno continuando ad accedere al servizio e tali sviluppi recenti hanno veduto l'istituzione di un'analisi del sangue per controllare il livello di calcitonina dell'ormone che è indicativa di tumore della tiroide midollare.

Inoltre, CA-125 è stato trovato per esistere in un sottoinsieme dei cancri ovarici e una prova è stata sviluppata per evidenziare i sintomi iniziali in quelle ad un rischio elevato di sviluppare la malattia.

In futuro, possiamo invitare l'istituzione di più analisi facendo uso di nuovi biomarcatori di cancro a assistere medici ad ogni punto della gestione di malattia. Dalla messa in evidenza dei coloro che è al rischio, all'aiuto con la diagnosi e la prognosi e dall'assistenza nella progressione e nella risposta di malattia di video al trattamento, gli sviluppi in questa area si pensano che aiutino la gente a macchiare il cancro nelle sue fasi iniziali ed a migliorare i risultati del trattamento.

Sorgenti:

Further Reading

Last Updated: Dec 12, 2019

Sarah Moore

Written by

Sarah Moore

After studying Psychology and then Neuroscience, Sarah quickly found her enjoyment for researching and writing research papers; turning to a passion to connect ideas with people through writing.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Moore, Sarah. (2019, December 12). Facendo uso dei biomarcatori per individuare Cancro. News-Medical. Retrieved on February 16, 2020 from https://www.news-medical.net/life-sciences/Using-Biomarkers-to-Detect-Cancer.aspx.

  • MLA

    Moore, Sarah. "Facendo uso dei biomarcatori per individuare Cancro". News-Medical. 16 February 2020. <https://www.news-medical.net/life-sciences/Using-Biomarkers-to-Detect-Cancer.aspx>.

  • Chicago

    Moore, Sarah. "Facendo uso dei biomarcatori per individuare Cancro". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/Using-Biomarkers-to-Detect-Cancer.aspx. (accessed February 16, 2020).

  • Harvard

    Moore, Sarah. 2019. Facendo uso dei biomarcatori per individuare Cancro. News-Medical, viewed 16 February 2020, https://www.news-medical.net/life-sciences/Using-Biomarkers-to-Detect-Cancer.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News-Medical.Net.