Che cosa è plasticità di un neurone e perché è importanti?

La plasticità di un neurone, o il neuroplasticity, è il trattamento biologico tramite cui il cervello riorganizza le sue sinapsi in risposta agli stimoli. Il cervello mira sempre ad ottimizzare il suo funzionamento ed a causa di questo, ci sono sistemi biologici sul posto che migliorano frequentemente impegnare-nei reticoli di pensiero, rendendo le reti neurali pertinenti quelle più forti e ed irrilevanti più deboli, supportando elaborano quali l'apprendimento e la memoria.

plasticità di un neuroneCredito di immagine: Andrii Vodolazhskyi/Shutterstock.com

Lo studio sui meccanismi biologici di fondo del neuroplasticity è risultato che inestimabile agli scienziati d'aiuto capisca non solo come imparare e la memoria si presentano nel cervello, ma egualmente ha fornito un modello per alcuni disordini neuropsichiatrici e comprensioni essenziali sul ripristino dopo il trauma cranico. A causa delle sue implicazioni in queste aree chiave della salute mentale, il neuroplasticity è considerato come un'area importante.

Che cosa è plasticità di un neurone?

Neuroplasticity si riferisce al trattamento biologico con cui l'attività e le risposte del cervello agli stimoli influenzano la resistenza o la debolezza di sinapsi specifica alle connessioni della sinapsi o persino coltiva le nuove connessioni.

Questa plasticità sinaptica culmina in neuroplasticity, come il rafforzamento di pertinente ed indebolimento delle connessioni irrilevanti permette che il cervello risponda dinamicamente ad una miriade delle situazioni e la aiuti per diventare efficiente e rispondente agli stimoli ripetuti.

Questi cambiamenti all'interno delle connessioni specifiche della sinapsi contribuiscono agli emendamenti nelle più grandi reti neurali che possono essere responsabili delle funzioni distinte. Per esempio, queste reti neurali possono determinare come ci comportiamo in determinati scenari e possono formarsi come conseguenza dell'apprendimento o aiutarci a creare le memorie. La plasticità di un neurone egualmente è stata implicata in vari disordini neurologici e le prove crescenti stanno indicando che la disfunzione di questo meccanismo può provocare le varie patologie.

Il significato del neuroplasticity

Neuroplasticity è incredibilmente importante perché è alla root delle esperienze umane essenziali. L'apprendimento e la memoria, parti fondamentali di cui significa essere umana, non sarebbero possibili senza questo trattamento. Inoltre, lo studio continuato del neuroplasticity è considerato essenziale per la promozione della nostra conoscenza dei disordini e del trauma cranico neuropsichiatrici e contribuirà a piombo alle nuove ed opzioni migliori del trattamento.

Il significato di plasticità di un neurone è illustrato bene dagli studi che hanno avuto luogo con i monaci buddisti. Un poco in dieci anni fa, gli scienziati hanno lavorato con Dalai Lama, che li ha aiutati per reclutare i monaci buddisti tibetani per i numerosi studi in come la meditazione urta il cervello fisico. Per secoli questa pratica è stata ben nota affinchè la sua capacità urti la mente, ma su fino a questo punto, c'era poca prova che mostra come la meditazione potrebbe alterare i circuiti neurali del cervello.

I numerosi studi hanno avuto luogo al laboratorio di Waisman per la rappresentazione ed il comportamento di cervello all'università di Wisconsin-Madison ed i risultati erano seminali. Gli scienziati potevano provare che la meditazione potrebbe determinare i cambiamenti fisici nel cervello, alterando la sue struttura e funzione. I risultati possono essere usati come segno del potenziale del neuroplasticity, poichè la ricerca evidenzia appena quanto malleabile il cervello è e come è suscettibile cambiare appena con gli sforzi mentali.

Sotto, il ruolo del neuroplasticity ed il significato di studio è descritto all'interno di vari campi prominenti della ricerca psicologica.

Neuroplasticity e depressione

I danni di plasticità strutturale sono stati implicati nello sviluppo della depressione principale. La ricerca ha suggerito che l'efficacia degli antideprimente potesse, almeno in parte, essere dovuto il loro impatto sulla correzione dei danni nella plasticità strutturale.

Effettivamente, gli studi hanno indicato che gli inibitori di ricaptazione della serotonina (SSRIs) svolgono un ruolo in neuroplasticity del tipo di sviluppo di mediazione. Questi risultati implicano che i trattamenti futuri possano essere sviluppati con questo modello di danno di plasticità in mente.

Neuroplasticity ed imparare

Un organismo crescente della ricerca supporta il ruolo giochi di quel neuroplasticity nell'apprendimento. La capacità del cervello di modificare fa l'acquisizione di nuove informazioni e nuove di abilità possibili. Il cervello deve essere urtato da questi nuove informazioni per impararla: la natura dell'apprendimento è che cambiamo con esperienza.

Gli studi di Neuroimaging hanno confermato che i cambiamenti anatomici hanno luogo nei cervelli di quelli che imparano un secondo linguaggio. Questi risultati mostrano il neuroplasticity sul lavoro, cambiante la struttura del cervello per tenere conto l'apprendimento avere luogo.

Neuroplasticity e colpo

La ricerca ha indicato che il cervello è interamente capace di risposta dinamicamente alle situazioni che permettono che faccia i cambiamenti ai sui circuiti neurali. Ciò è essenziale nel ripristino dal trauma cranico, quale il colpo. Gli studi hanno indicato che il neuroplasticity, in parte, è responsabile di riuscito ripristino in quelli che riabilitano da un colpo.

La prova suggerisce forte che i migliori risultati di ripristino siano promossi da addestramento rieducativo, che amplifica la plasticità di un neurone, aiutando i cervelli dei pazienti per riacquistare le funzioni through emendando i sui circuiti. Nell'aumento della nostra comprensione di questo, gli scienziati hanno il potenziale di sviluppare le nuove terapie che potrebbero contribuire a migliorare i risultati del trattamento.

Neuroplasticity e terapia di comportamento conoscitiva

la terapia Conoscitivo-comportamentistica (CBT) è stata indicata per essere almeno efficace quanto il farmaco nel trattamento della depressione. Egualmente è considerato altamente efficace nel trattamento dei disordini di ansia.

Gli studi recenti hanno indicato che il CBT ha l'impatto fisicamente di cambiamento del cervello, evidenziante il ruolo del neuroplasticity nel riuscito ripristino da questi disordini psicologici. Per esempio, uno studio ha trovato che quelli con i disordini di ansia video hanno aumentato l'attività nell'amigdala. A seguito di CBT, il volume della materia grigia in questa area è diminuito, come ha fatto il responsivity neurale. I risultati hanno supportato che il successo di CBT è collegato con i cambiamenti di attivazione e strutturali che sono determinati da plasticità di un neurone.

Riassunto

Il trattamento biologico di plasticità di un neurone tiene conto i cambiamenti in circuiti neurali, che possono emendare la struttura e la funzione del cervello. Questi cambiamenti concedono imparare e memoria lavorare correttamente e le deviazioni nel suo funzionamento sono collegate con i disordini neuropsichiatrici. Lo studio della plasticità di un neurone è importante dovuto le sue implicazioni nel trattamento di questi disordini, più le sue implicazioni nel trattamento del trauma cranico.

Sorgenti:

  • Davidson, R. e Lutz, A. (2008). Il cervello di Buddha: Neuroplasticity e meditazione [nel riflettore]. Caricatore di trattamento del segnale di IEEE, 25(1), pp.176-174. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2944261/
  • Fuchs, E., Czéh, B., Kole, M., Michaelis, T. e Lucassen, P. (2004). Alterazioni del neuroplasticity nella depressione: l'ippocampo e di là. Neuropsicofarmacologia europea, 14, pp. S481-S490. https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0924977X04001269
  • Li, P., Legault, J. e Litcofsky, K. (2014). Neuroplasticity in funzione del secondo apprendimento delle lingue: Cambiamenti anatomici nel cervello umano. Corteccia, 58, pp.301-324. https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0010945214001543
  • Månsson, K., salame, A., Frick, A., Carlbring, P., Andersson, G., Furmark, T. e Boraxbekk, C. (2016). Neuroplasticity in risposta alla terapia di comportamento conoscitiva per disordine di ansia sociale. Psichiatria di traduzione, 6(2), pp.e727-e727. https://www.nature.com/articles/tp2015218
  • Voss, P., Thomas, M., Cisneros-Franco, J. e de Villers-Sidani, É. (2017). Cervelli dinamici e le norme cambianti di Neuroplasticity: Implicazioni per l'apprendimento ed il ripristino. Frontiere in psicologia, 8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5649212

Further Reading

Last Updated: Dec 12, 2019

Sarah Moore

Written by

Sarah Moore

After studying Psychology and then Neuroscience, Sarah quickly found her enjoyment for researching and writing research papers; turning to a passion to connect ideas with people through writing.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Moore, Sarah. (2019, December 12). Che cosa è plasticità di un neurone e perché è importanti?. News-Medical. Retrieved on May 28, 2020 from https://www.news-medical.net/life-sciences/What-is-Neuronal-Plasticity-and-Why-Is-It-Important.aspx.

  • MLA

    Moore, Sarah. "Che cosa è plasticità di un neurone e perché è importanti?". News-Medical. 28 May 2020. <https://www.news-medical.net/life-sciences/What-is-Neuronal-Plasticity-and-Why-Is-It-Important.aspx>.

  • Chicago

    Moore, Sarah. "Che cosa è plasticità di un neurone e perché è importanti?". News-Medical. https://www.news-medical.net/life-sciences/What-is-Neuronal-Plasticity-and-Why-Is-It-Important.aspx. (accessed May 28, 2020).

  • Harvard

    Moore, Sarah. 2019. Che cosa è plasticità di un neurone e perché è importanti?. News-Medical, viewed 28 May 2020, https://www.news-medical.net/life-sciences/What-is-Neuronal-Plasticity-and-Why-Is-It-Important.aspx.

Comments

The opinions expressed here are the views of the writer and do not necessarily reflect the views and opinions of News Medical.