Il collageno In Diminuzione può rendere le donne più suscettibili di prolasso pelvico dell'organo

I livelli In Diminuzione del collageno hanno potuto rendere alcune donne più suscettibili di prolasso pelvico dell'organo e dell'incontinenza urinaria, secondo un nuovo studio dai medici alla Scuola di Medicina di Temple University ed all'Ospedale di Temple University. Lo studio, “il contenuto nel Collageno del tessuto di mancanza di supporto nel prolasso pelvico dell'organo ed in incontinenza urinaria di sforzo,„ compare in un'edizione recente del Giornale Americano dell'Ostetricia e della Ginecologia.

Secondo lo studio Oz Harmanli autore, M.D., assistente universitario dell'ostetricia e ginecologia, “Incolpiamo spesso del prolasso o dell'incontinenza sul parto, sull'invecchiamento o sulla tensione cronica. Ma tale non è l'esperienza per tutte le donne. Alcune donne più anziane hanno il forte supporto pelvico nel loro 80s, mentre alcune donne nel loro 30s soffrono dai pavimenti pelvici deboli, indipendentemente da altri fattori.

“Il Nostro studio esaminato se il tessuto connettivo, specificamente collageno, ha influenzato il rischio di disordini pelvici del pavimento,„ ha detto Harmanli.

Il Collageno è la sostanza che tiene insieme tutti i nostri tessuti corporei. Altri studi hanno esaminato i livelli del collageno in tessuto già-abbassato. Lo studio del Tempio ha esaminato il tessuto dalla cervice, l'apertura a forma di cono all'utero, che non è una struttura di sostegno e quindi non pregiudicato da prolasso.

“Abbiamo trovato che le donne con prolasso e l'incontinenza avevano fatto diminuire gli importi del collageno nella cervice, indipendentemente da tutti i altri fattori. Ciò supporta la teoria che c'è un fattore intrinseco che può contribuire a questi problemi e tutto il resto, quali il parto e l'obesità, è additivo,„ ha detto Harmanli.

Il punto seguente è uno studio su più vasta scala per determinare se questi risultati sostengono in un più grande gruppo di donne.

“Che Cosa impariamo potrebbe migliorare la nostra capacità di predire quale donne sono all'elevato rischio per questi problemi ed aiutarli per approntare le misure preventive,„ ha detto Harmanli.