Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Un supplemento dietetico semplice può anche contribuire ad impedire i colpi

Un supplemento dietetico semplice può non solo dare il sollievo ad alcuni dei più di 400.000 Neozelandesi che soffrono dal dolore delle emicranie, ma può anche contribuire ad impedire i colpi.

quello è il punto di vista dell'epidemiologo genetico dell'Università di Port Victoria, il Dott. Rod Lea, che, con i colleghi all'Università del Griffith di Brisbane, ha scoperto un gene che è collegato al modulo più severo e più debilitante dell'emicrania, emicrania con alone.

Circa 12 per cento o 480.000 Neozelandesi sono stimati per soffrire dalle emicranie con le donne più probabili essere influenzato dalla circostanza che gli uomini. Di quelli influenzati, circa un quarto soffre dal modulo più debilitante della malattia, emicrania con alone, che è caratterizzato dalle anomalie neurologiche quali la visione vaga e le sensazioni insolite che scossalina attraverso la testa. Ciò è seguita spesso dalla nausea, vomitare e un timore di indicatore luminoso e suono e, naturalmente, emicranie.

Il Dott. Lea, dal Banco delle Scienze Biologiche, dice che le emicranie lungamente sono state sospettate per avere un collegamento genetico dalle vittime spesso hanno avute parenti prossimi che egualmente hanno sofferto dalla circostanza.

I Campioni di sangue sono stati prelevati da 550 persone di cui la metà ha sofferto dalle emicranie. Dopo avere analizzato il DNA, il gruppo ha scoperto che una mutazione di un gene particolare (riduttasi del tetrahydrofolate del Metilene) era molto più comune in quelle con l'emicrania con alone che quelle senza.

“Abbiamo deciso di smerigliatrice dentro su questo gene perché era stato implicato in un elevato rischio per i colpi da altri ricercatori ed è conosciuto che la gente che soffre dalle emicranie è più successivamente al maggior rischio di avere un colpo nella vita„.

“Questa mutazione significa che vittime di emicrania è probabile avere livelli elevati di un amminoacido particolare o di un'omocisteina chiamata proteina nel sangue. Ma i ricchi di una dieta in folato possono diminuire i livelli di omocisteina. Per molti di alimenti ricchi di folica della gente quali le verdure verdi o i supplementi folici ha potuto non solo contribuire ad evitare le emicranie ma può anche contribuire ad impedire i colpi.„

Il Dott. Lea dice che è troppo in anticipo per dire se le diete ricche foliche sono il toccasana per la gente che soffre dall'emicrania. Ma l'appello di questa terapia è che è non solo semplice ed economico, ma può anche contribuire ad impedire gli attacchi di emicrania nella gente per cui le droghe tradizionali non sono efficaci.

I risultati dello studio sono stati pubblicati in un giornale medico internazionale principale. Il gruppo ora sta sperando di organizzare i test clinici per valutare come l'efficace folato può essere nella diminuzione dei sintomi di emicrania.

Per più informazioni, Dott. Rod Lea del contatto su 04 472 1000 188 7876 degli interni 7623 o 021

Pubblicato dall'Università di Port Victoria di Affari Pubblici di Wellington

Per ulteriori informazioni vogliate contattano [email protected] o telefonano 04 463 5873 o 029 463 5873