Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo Studio Identifica i Preannunciatori della Longevità del Morbo di Alzheimer

È fra le prime domande fatte dopo che qualcuno è diagnosticato con il Morbo di Alzheimer: “Che Cosa può noi prevedere?„ È una domanda difficile che è stata difficile da rispondere. Ma uno studio nuovo suggerisce che quello valutare vari aspetti clinici chiave della malattia presto dopo la diagnosi potrebbe aiutare le famiglie ed i medici meglio a predire la sopravvivenza a lungo termine in persone con l'ANNUNCIO. Queste comprensioni anche hanno potuto aiutare i funzionari di salute pubblica a raffinare le proiezioni di costo ed i servizi di pianificazione per il numero crescente degli Americani più anziani a rischio della malattia.

I ricercatori da Salubrità del Gruppo di Seattle Cooperativa e dall'Università di Washington hanno trovato che durante gli anni che seguono la diagnosi, la gente con l'ANNUNCIO superstite a circa la metà finchè quelli di simile età nella popolazione degli STATI UNITI. Le Donne hanno teso a vivere più lungamente degli uomini, sopravviventi a circa 6 anni confrontati agli uomini che hanno vissuto per circa 4 anni dopo la diagnosi. Ma questa differenza di genere limitata con l'età. L'Età alla diagnosi era egualmente un fattore. Coloro che è stato diagnosticato con l'ANNUNCIO nel loro 70s hanno avuti tempi maggiori di sopravvivenza che quelle diagnosticate alle età 85 o più vecchio.

“Questo che trova ci avanza verso una visione più precisa del corso che Alzheimer può contenere la gente con determinate caratteristiche cliniche,„ dice Eric B. Larson, M.D., M.P.H., Direttore del Centro della Cooperativa di Salubrità del Gruppo per gli Studi di Salubrità a Seattle ed ex Direttore medico al Centro Medico dell'Università di Washington. “Per medici, questo fornisce i dati molto utili per misurare la prognosi di un paziente dell'ANNUNCIO. Per i pazienti ed i loro badante, difficile come questo può essere di sentire, può aiutare nella fabbricazione delle pianificazioni appropriate per il futuro.„

Durante lo studio, il Dott. Larson ed i suoi colleghi ha seguito 521 uomo dell'comunità-abitazione e le donne hanno invecchiato 60 e più vecchio chi recentemente era stato diagnosticato con il Morbo di Alzheimer. Sono state reclutate da un database di 23,000 persone hanno quotato in una Registrazione Paziente del Morbo di Alzheimer nell'area di Seattle. Il periodo medio di seguito era di circa 5 anni, con un intervallo approssimativo a partire da 2 mesi del ½ a 14 anni.

Poichè hanno entrato nello studio, ogni persona è stata valutata per i problemi di memoria e conoscitivi ed è stata esaminata per altri termini compreso la malattia di cuore, l'infarto, il diabete, il colpo, la depressione e l'incontinenza urinaria. Egualmente sono stati valutati per una cronologia delle difficoltà di agitazione, di vagabondaggio, della paranoia, di cadute e di camminata. La Sopravvivenza è stata misurata a partire dalla diagnosi iniziale fino alla morte o quando lo studio ha cessato nel 2001.

Una Volta confrontata alla speranza di vita della popolazione generale degli Stati Uniti, la sopravvivenza globale era più bassa per la gente con l'ANNUNCIO in tutte le fasce d'età. Per esempio, la sopravvivenza del median* era di 8 anni per le donne invecchiate 70 diagnosticati con l'ANNUNCIO, che è circa la metà della speranza di vita delle donne Americane similmente invecchiate che non hanno la malattia. Le Simili tendenze sono state trovate fra gli uomini di 70 anni con l'ANNUNCIO che si è divertito di 4,4 anni rispetto a 9,3 anni per la popolazione degli Stati Uniti.

La Sopravvivenza era più povera fra quelle 85 e più vecchio invecchiati chi ha vagato, avuto problemi di camminata ed ha avuto dati storici del diabete e dell'infarto congestivo. Tuttavia, la differenza nella speranza di vita fra coloro che è stato diagnosticato progressivamente con l'ANNUNCIO e la popolazione in genere ha diminuito con l'età. A 85, per esempio, la speranza di vita mediana per le donne con l'ANNUNCIO era di 3,9 anni dopo la diagnosi confrontata a circa 6 anni per le donne che non hanno avute la malattia. Similmente, gli uomini di 85 anni con l'ANNUNCIO recentemente diagnosticato hanno avuti una speranza di vita mediana di 3,3 anni confrontati a 4,7 per gli uomini della stessa età che non ha avuta ANNUNCIO.

I Poveri punteggi sulle prove iniziali della memoria e della prestazione conoscitiva hanno predetto il più breve tempo di sopravvivenza dopo la diagnosi. Infatti, un calo cinque punti in una prova chiave, l'Esame di Stato Mini-Mentale, durante il primo anno che segue diagnosi preveduta dopo fino ad un aumento di 66 per cento nel rischio di morte che anno iniziale. I problemi di Camminata, l'infarto congestivo e una cronologia delle cadute, del diabete e della malattia di cuore ischemica erano altri preannunciatori importanti di speranza di vita diminuita dopo la diagnosi dell'ANNUNCIO.

“Questo studio suggerisce che parecchi fattori critici possano essere valutati per contribuire a rispondere ad alcune delle domande importanti poste dai pazienti del Morbo di Alzheimer e dalle loro famiglie,„ dice Neil Buckholtz, il Ph.D., capo delle Demenze del NIA della Filiale di Invecchiamento. “Queste conversazioni non sono mai facili. Ma questi risultati potrebbero contribuire a chiarire che pazienti e famiglie possono prevedere. Ed infine, le famiglie che hanno informazioni più precise sul corso probabile della malattia dovrebbero essere più ben preparate occuparsi di mentre progredisce.„

L'ANNUNCIO è un disordine irreversibile del cervello, rubando coloro che lo ha della memoria e finalmente, la funzione mentale e fisica globale, piombo alla morte. È la maggior parte della causa comune di demenza fra la gente sopra l'età 65. Gli studi Recenti stimano che fino a 4,5 milione di persone corrente abbiano la malattia e la prevalenza (il numero della gente con la malattia in qualsiasi momento) raddoppia ogni 5 anni dopo l'età di 65. Da ora al 2050, se le tendenze correnti della popolazione continuano e nessun trattamento preventivo diventa disponibile, circa 13,5 milione Americani avranno Morbo di Alzheimer.

I costi diretti ed indiretti del cittadino annuale di occuparsi dei pazienti dell'ANNUNCIO sono stimati per essere fino a $100 miliardo. Ciò suggerisce che il carico economico si sviluppi come la popolazione invecchia ed il numero dei pazienti dell'ANNUNCIO aumenta.