Tecniche di Proteomics per trovare un preannunciatore possibile della risposta in una prova di chemoprevention

Facendo Uso di nuova tecnologia connessa con lo studio delle proteine, o proteomics, scienziati all'Istituto Nazionale contro il Cancro (NCI), parte degli Istituti della Sanità Nazionali (NIH) ed i loro colleghi hanno fatto un punto verso la predizione quale gente con il polyposis adenomatoso familiare (FAP), uno stato ereditato che piombo spesso a tumore del colon, risponderà al celecoxib della droga di prevenzione. Questo studio, pubblicato nell'emissione del 15 aprile 2004 della Ricerca Sul Cancro Del giornale, è il primo da riferire facendo uso delle tecniche di proteomics per trovare un preannunciatore possibile della risposta in una prova di chemoprevention.

Iqbal U. Ali, Ph.D., nella Divisione di NSC di Prevenzione del Cancro e dei collaboratori ha esaminato i reticoli della proteina fra la gente che era stata data il celecoxib in un test clinico di chemoprevention in cui la droga ha diminuito il numero dei polipi del colon caratteristici dei pazienti con FAP. Celecoxib inibisce un enzima chiamato cyclooxygenase 2, che è stato associato con i vari cancri oltre a tumore del colon. Questi risultati di test clinico sono stati riferiti nel giugno 2000 e piombo ad approvazione da Food and Drug Administration di celecoxib come agente di chemoprevention per la gente con FAP.

Non ognuno nei 2000 studi che catturano il celecoxib ha avvertito la riduzione del polipo, tuttavia. Il gruppo di Ali, impiegante una nuova tecnica di proteomics, poteva distinguere la gente che ha risposto alla droga da coloro che non ha fatto.

Il laboratorio di Ali ha usato il siero dal sangue di 55 persone che aveva partecipato alla prova di prevenzione del celecoxib. Il Siero contiene decine di migliaia di proteine. Facendo Uso di un modulo specializzato della spettroscopia di massa come strumento di proteomics, le proteine dei pazienti sono state separate e riferito come serie di picchi. Il reticolo dei picchi della proteina può essere usato per differenziare i gruppi di pazienti.

Gli scienziati hanno analizzato il sangue ottenuto all'inizio dello studio di prevenzione--prima dei partecipanti ricevuti qualsiasi celecoxib--e confrontato il reticolo dei picchi della proteina dai pazienti che non hanno risposto alla droga al reticolo della proteina di coloro che ha avuto una buona risposta. Un picco particolare della proteina si è presentato nel siero di quella gente che non ha tratto giovamento dalla droga. Lo stesso picco della proteina era assente in quella gente di cui i polipi sono stati diminuiti.

Sebbene la tecnica non sia stata provata abbastanza da utilizzare nella clinica per identificare quelli con FAP che risponderà a celecoxib, gli scienziati stanno raffinando la tecnica per uso clinico futuro possibile.

“Questo studio è un primo punto di promessa nel usando il proteomics per la prevenzione di tumore del colon personale,„ ha detto Ali. “Molto più il lavoro è necessario prima che le risposte dei pazienti alle droghe chemopreventive specifiche possano essere prevedute attendibilmente.„

Oltre a predire chi ha risposto a celecoxib, gli scienziati egualmente hanno usato la tecnica di proteomics per esaminare come i reticoli della proteina in ogni paziente sono cambiato dopo essere stato dato la droga. Hanno trovato che di migliaia di proteine possibili, solo alcuni picchi della proteina sono stati cambiati significativamente in tutti i pazienti dopo l'amministrazione di celecoxib. I ricercatori ora stanno provando ad identificare queste proteine per imparare più circa come la droga funziona.

Per ulteriori informazioni su cancro, visualizzi il Sito Web di NSC a http://www.cancer.gov o chiami il Servizio D'informazione Del Cancro del NSC a 1-800-4-CANCER (1-800-422-6237).