Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'olio di pesce Diminuisce l'attacco di cuore e la malattia del vaso sanguigno

L'olio di pesce Può contribuire a diminuire le morti dalla malattia di cuore, secondo i nuovi rapporti di prova annunciati oggi dall'Agenzia per la Ricerca e la Qualità di Sanità. Gli esami sistematici della letteratura disponibile hanno trovato la prova che gli acidi grassi a lunga catena omega-3, la componente utile ingerita mangiando il pesce o catturando un supplemento dell'olio di pesce, diminuiscono l'attacco di cuore ed altri problemi si sono riferiti a cuore ed alla malattia del vaso sanguigno in persone che già hanno queste circostanze come pure al loro rischio globale di morte. Sebbene gli acidi grassi omega-3 non alterino il colesterolo totale, il colesterolo di HDL, o il colesterolo di LDL, la prova suggerisce che possano diminuire i livelli di trigliceridi-un grassi nel sangue che può contribuire alla malattia di cuore.

L'esame egualmente ha scoperto che l'altra prova indica che l'olio di pesce può aiutare l'ipertensione più bassa leggermente, può diminuire il rischio di ri-bloccaggio dell'arteria coronaria dopo angioplastia, può aumentare la capacità di esercizio fra i pazienti con le arterie ostruite e può possibilmente diminuire il rischio di battimenti-particolare irregolari del cuore in persone con un attacco di cuore recente.

“Questi risultati aiuteranno i professionisti di sanità ed il pubblico a capire quali vantaggi di omega-3 che gli acidi grassi sono stati provati scientifico e aree puntuali dove la prova supplementare è necessaria,„ ha detto Carolyn M. Clancy, M.D., Direttore di AHRQ. “Traducendo la prova scientifica in informazioni che possono essere usate per migliorare la salubrità e la brughiera si preoccupano è chiave alla missione di AHRQ.„

I rapporti di prova degli effetti sulla salute degli acidi grassi omega-3 fa parte di una serie condotta ai dai Centri Basati a prova AHRQ-di supporto di Pratica su richiesta degli Istituti Nazionali delle Autorità Sanitarie Dei Supplementi Dietetici, che pianificazione usare i risultati per sviluppare gli ordini del giorno della ricerca sulle emissioni. Cinque rapporti corrente stanno pubblicandi ed i sei rapporti supplementari saranno pubblicati l'anno prossimo.

Paul M. Coates, Ph.D., Direttore dell'Ufficio di NIH dei Supplementi Dietetici, ha detto, “I rapporti descrivono alcuni risultati positivi come pure una serie di aree dove i dati sono insufficienti per trarre le conclusioni circa l'efficacia e la sicurezza degli acidi grassi omega-3. L'Ufficio dei Supplementi Dietetici, in collaborazione con altri istituti di NIH, userà questi rapporti per sviluppare gli ordini del giorno appropriati della ricerca per gli acidi grassi omega-3 che colmeranno queste lacune nella conoscenza.„

I Risultati dai tre altri esami di prova di AHRQ indicano quello:

• Gli acidi grassi Omega-3 non pregiudicano la glicemia a digiuno o l'emoglobina glicosilata nella gente con tipo il diabete di II, né sembrano pregiudicare i livelli o l'insulino-resistenza dell'insulina del plasma.

• L'Acido alfa-linoleico (ALA), un tipo di acido grasso omega-3 dalle piante quale il seme di lino, soia e noci, può contribuire a diminuire le morti dalla malattia di cuore, ma in molta poca misura che l'olio di pesce.

• Sulla Base della prova fin qui, non è possibile concludere se gli acidi grassi omega-3 contribuiscono a migliorare i risultati respiratori in bambini ed in adulti che hanno asma.

• Gli acidi grassi Omega-3 sembrano avere effetti misti sulla gente con la malattia di viscere infiammatoria, malattia renale ed osteoporosi e nessun effetto distinguibile sull'artrite reumatoide.

I rapporti di prova ed ai i Centri Basati a prova di Pratica che li hanno prodotti sono: Effetti degli Acidi Grassi Omega-3 sulla Malattia Cardiovascolare, Effetti degli Acidi Grassi Omega-3 sui Fattori di Rischio Cardiovascolari ed Indicatori Intermedi per la Malattia Cardiovascolare e gli Effetti degli Acidi Grassi Omega-3 sui Meccanismi Aritmogenici in Animale e negli Studi Isolati Cultura/dell'Organo (Ciuffo-Nuovo Centro Medico MPE, Boston dell'Inghilterra); Effetti Sulla Salute degli Acidi Grassi Omega-3 su Asma (Università di Ottawa MPE, di Ottawa, di Ontario); Effetti Sulla Salute degli Acidi Grassi Omega-3 sui Lipidi e del Controllo Glycemic nel Tipo Diabete di II e la Sindrome Metabolica e sulla Malattia di Viscere Infiammatoria, sull'Artrite Reumatoide, sulla Malattia Renale, sul Lupus Eritematoso Sistemico e sull'Osteoporosi (California-BORDO Del Sud MPE, Santa Monica).

I Riassunti degli esami di prova sono disponibili sul Sito Web di AHRQ a http://www.ahrq.gov/clinic/epcindex.htm#dietsup e sul Sito Web Nazionale della Stanza Di Compensazione della Linea guida a http://www.guideline.gov (selezioni “i rapporti del MPE "). Le copie stampate Libere sono disponibili dalla Stanza Di Compensazione delle Pubblicazioni di AHRQ chiamando 1-800-358-9295 o inviando un email ad [email protected].