Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le donne postmenopausali Non Trattate con osteoporosi sono a rischio della prima frattura spinale in un anno

I Risultati di nuova analisi hanno trovato quello, senza trattamento, uno su 13 donne osteoporotic postmenopausali che erano inizialmente fratturi frattura erano probabili sperimentare una frattura spinale in un anno. Questo rischio di frattura era presente malgrado questi pazienti che catturano il calcio supplementare e se necessario, la Vitamina D. Data è stata presentata oggi alla riunione annuale dell'Associazione Americana degli Endocrinologi Clinici (AACE).

Ulteriormente, un modello statistico è stato presentato il quel preveduto la progressione col passare del tempo delle fratture spinali successive in una popolazione delle donne osteoporotic che erano inizialmente fratturi frattura. Il modello è stato basato sopra i dati dalle armi del placebo delle prove di frattura di Fase III per Actonel® (compresse del sodio del risedronate) ed ha compreso i dati per 2.326 pazienti di cui lo stato di frattura (cioè numero delle fratture spinali) è stato valutato al riferimento e ad intervalli annuali. Il modello ha indicato che la prevalenza delle fratture spinali è aumentato rapido col passare del tempo se la popolazione delle donne osteoporotic non fosse curata ed ha aggettato quella terapia quale ha diminuito il rischio di prima frattura in un anno potrebbe diminuire sostanzialmente il rischio di frattura futura.

“Precedentemente abbiamo stabilito in un'altra analisi che una donna osteoporotic postmenopausale che già ha sofferto una frattura spinale avesse quello nel rischio cinque di avere altra frattura spinale in un anno; quindi, intervenire prima che la prima frattura accade è importante,„ ha detto il Dott. Robert Lindsay, Capo di Medicina Interna all'Ospedale di Helen Hayes, Haverstraw Ad Ovest, NY ed il ricercatore principale su questo studio. “Con uno in 13 donne osteoporotic a rischio di quella prima frattura spinale nell'anno, scegliere una terapia dimostrata agire rapido è importante.„

Circa l'Analisi
I Dati per l'analisi provenivano dai pazienti nelle armi del placebo delle prove di frattura di Actonel (VERT-MN, VERT-NA, HIP). Le donne hanno avute il tratto lombare della colonna vertebrale o T-Punteggi femorali di densità minerale ossea del collo di meno di -2,5 o hanno avute una o più fratture spinali prevalenti. Tutti I pazienti hanno ricevuto il calcio quotidiano di mg 1.000 e, se i livelli del riferimento fossero bassi, fino a 500 le Vitamine D di IU quotidiani.

I dati sono stati usati per stimare le probabilità di avere zero, uno, o fratture spinali multiple in un anno per i pazienti che hanno tutto il numero (0-13) delle fratture spinali prevalenti. Facendo Uso di questi preventivi di un rischio di anno, un modello Markoviano semplice è stato costruito per modellare col passare del tempo la progressione delle fratture spinali in una popolazione delle donne osteoporotic non trattate che erano inizialmente fratturi frattura.

Circa Osteoporosi
L'Osteoporosi è una malattia caratterizzata da concentrazione diminuita dell'osso che predispone una persona ad un rischio aumentato di frattura. Secondo le Fondamenta Nazionali di Osteoporosi (NOF), 8 milione donne negli Stati Uniti hanno osteoporosi e 1,2 milione fratture osteoporotic accadono annualmente. Il NOF stima che ogni 20 secondi una frattura in relazione con l'osteoporosi accada. I Fattori di rischio per osteoporosi in donne postmenopausali comprendono l'età, cronologia personale o storia della famiglia della frattura, densità minerale ossea bassa, uso della sigaretta e corsa.

Gli Studi indicano che fra le donne postmenopausali con osteoporosi che sperimentano una frattura spinale, una su cinque soffrirà la loro frattura spinale seguente entro appena un anno, potenzialmente principale ad una cascata di frattura. Le Fratture possono progredire rapidamente se l'osteoporosi è lasciata non trattata. I NOF, gli Istituti della Sanità Nazionali e l'Associazione Americana degli Endocrinologi Clinici acconsentono che la riduzione di rischio di frattura è il punto finale di efficacia da cui le terapie di osteoporosi dovrebbero essere valutate.

Le Misure preventive, come fumo, mantenendo una dieta equilibrata completata con calcio e la vitamina D, se avute bisogno di ed impegnandosi nell'esercizio del peso-cuscinetto, come la camminata, possono diminuire le probabilità di una persona di osteoporosi di sviluppo. Tuttavia, in alcune donne, queste misure preventive non possono essere abbastanza ed i farmaci di prescrizione quale Actonel possono essere utili.

Circa Actonel® (compresse del sodio del risedronate)
Actonel è sviluppato dai Prodotti Farmaceutici di Procter & Gamble e co-è commercializzato dai Prodotti Farmaceutici e da Aventis di Procter & Gamble. Mg di Actonel 35 quotidiano di mg di Actonel ed Una volta alla settimana 5 è indicato per la prevenzione ed il trattamento di osteoporosi in donne postmenopausali. Il quotidiano di mg di Actonel 5 egualmente è indicato per la prevenzione ed il trattamento da di osteoporosi indotta da glucocorticoide (GIO) nel trattamento glucocorticoide sistematico degli uomini e delle donne che iniziano o di continuazione (prednisone o equivalente di ≥7.5 mg/d) per le malattie croniche.

Nei test clinici, Actonel era generalmente buono tollerato. Actonel è controindicato in pazienti con il hypocalcemia, l'ipersensibilità conosciuta a tutta la componente di questo prodotto, o l'incapacità di stare verticalmente o sedersi per almeno 30 minuti. Hypocalcemia ed altre perturbazioni dell'osso e del metabolismo minerale dovrebbero efficacemente essere trattati prima di iniziare la terapia di Actonel. Actonel non è raccomandato per uso in pazienti con danno renale severo (rimozione della creatinina < 30 mL/min).

I Bifosfonati possono causare i disordini gastrointestinali superiori quali disfagia, l'esofagite e l'ulcera esofagea o gastrica. I Pazienti dovrebbero prestare particolare attenzione alle istruzioni di dosaggio, come l'omissione di catturare la droga secondo le istruzioni può compromettere i vantaggi clinici e può aumentare il rischio di eventi avversi.

Nei test clinici, l'incidenza globale degli eventi avversi con il quotidiano di mg di Actonel 5 era comparabile a placebo. Gli eventi avversi il più comunemente riferiti indipendentemente dalla causalità erano infezione (soprattutto respiratorio superiore, placebo 29,7 per cento contro mg di Actonel 5 29,9 per cento), dolore alla schiena (23,6 per cento contro 26,1 per cento) ed artralgia (21,1 per cento contro 23,7 per cento).

In un test clinico di un anno che paragona mg di Actonel 35 mg di Actonel ed Una volta alla settimana 5 giornalmente, l'incidenza globale degli eventi avversi ai due regimi di dosaggio era simile. Gli eventi avversi il più comunemente riferiti indipendentemente dalla causalità erano infezione (mg di Actonel 35 20,6 per cento contro mg di Actonel 5 19,0 per cento), artralgia (14,2 per cento contro 11,5 per cento) e costipazione (12,2 per cento contro 12,5 per cento). Visualizzi Prego www.actonel.com per informazioni di prescrizione complete per Actonel.