Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le celle trapiantate del midollo osseo potrebbero rigenerare le cellule nervose nel cervello

I risultati di uno studio preliminare nell'emissione di questa settimana di THE LANCET suggeriscono che le celle adulte trapiantate del midollo osseo potrebbero rigenerare le cellule nervose nei cervelli dei destinatari delle cellule umane. Questi risultati iniziali, se confermato nella ricerca futura, hanno implicazioni per il trattamento dei disordini neurodegenerative quale la malattia del Parkinson.

Le preoccupazioni etiche sopra l'uso delle cellule staminali embrionali ha concentrato l'attenzione sul potenziale delle celle adulte del midollo osseo di stimolare la nuova crescita delle cellule nei destinatari del trapianto. La ricerca precedente ha indicato che il trapianto delle celle umane adulte del midollo osseo può generare le nuove cellule nervose nei cervelli dei mouse; uno studio recente della lancetta (lancetta 2003; 361: 1084/88) indicato come le celle del midollo osseo del maschio adulto hanno rigenerato la crescita nelle celle della maschetta dei destinatari femminili delle cellule.

Edward Scott dall'università di centro, di U.S.A. e di colleghi del Cancro di Florida Shands ha esaminato il tessuto cerebrale di tre donne che avevano ricevuto il trapianto del midollo osseo dai donatori maschii per contribuire a trattare la leucemia. I ricercatori hanno trovato che le celle erogarici che contengono un cromosoma Y (IE, da un'origine maschio) erano presenti in cervelli di tutte e tre le donne fino a 6 anni dopo trapianto del midollo osseo. Tutti i destinatari hanno avuti tessuto cerebrale del transessuale ed in superstite tre i più lunghi i tipi differenti di tessuti cerebrali compreso i neuroni sono stati trovati.

Osservazioni di Dott. Scott: “Questo studio suggerisce che il midollo osseo potrebbe essere usato come sorgente terapeutica delle celle prontamente harvestable per la rigenerazione delle cellule nervose, con l'applicazione potenziale alle varie malattie neurodegenerative ed al danno traumatico del sistema nervoso centrale„.