La perdita adulta di altezza ha potuto suggerire i problemi futuri di osteoporosi

La perdita di 2 o più pollici dell'altezza durante l'età adulta servisce da preannunciatore potente di osteoporosi nel cinorrodo e così rischio per le fratture del cinorrodo, in donne anziane, secondo un nuovo studio al centro medico di Ohio State University. L'individuazione piombo i ricercatori raccomandare che i medici di pronto intervento schermassero ordinariamente i pazienti di invecchiamento per perdita di altezza.

“Maggio è mese nazionale di osteoporosi e nel 2004, una frattura di fragilità o osteoporotic del cinorrodo dovrebbe essere evitabile,„ ha detto il Dott. Seth Kantor, un reumatologo al centro medico di OSU e autore principale dello studio, pubblicato in un'edizione recente del giornale della densimetria clinica. “I nostri risultati suggeriscono che una prova molto semplice per tutti i pazienti - altezza corrente confrontata ad altezza adulta di punta - possa predire la necessità per una scansione di densità minerale ossea di controllare per vedere se c'è osteoporosi.„

Nuovi farmaci che contribuiscono a costruire e stabilizzare l'osso permetta l'efficace trattamento per osteoporosi, ha notato. In pazienti con osteoporosi, il ciclo naturale di perdita e di aggiunta dei minerali in osso sano cade da bilanciamento e la perdita supera il guadagno, piombo alla massa bassa dell'osso, al deterioramento strutturale del tessuto dell'osso, alla fragilità e ad una predisposizione aumentata alle fratture del cinorrodo, della spina dorsale e della manopola. Le 30 milione donne americane stimate hanno o sono a rischio di osteoporosi, che è annualmente responsabile di circa 300.000 fratture del cinorrodo. Gli uomini rappresentano 25 per cento delle fratture del cinorrodo nazionalmente.

Kantor considera l'osteoporosi una minaccia importante di salute pubblica e la chiama “una malattia silenziosa„ perché i pazienti con il disordine non ritengono sintomi finché una frattura non accada. I cinorrodi rotti possono essere catastrofici per i pazienti anziani - quasi 50 per cento delle vittime non ritornano mai alla funzione normale, 25 per cento richiedono le cure domiciliari di professione d'infermiera e 20 per cento muoiono dell'infezione, coaguli di sangue o altre complicazioni entro sei mesi dopo le fratture, ha detto.

Per lo studio, i ricercatori dello stato dell'Ohio hanno condotto un'analisi statistica delle scansioni di densità ossea su più di 2.100 donne. I risultati hanno mostrato che la perdita di altezza tra compreso di 2 pollici e di 3 pollici è aumentato di più quattro volte tanto le probabilità che le donne hanno avute osteoporosi del cinorrodo. Le probabilità di osteoporosi nel cinorrodo erano quasi 10 volte maggiori in donne con 3 o più pollici di perdita di altezza ha paragonato alle donne a di meno che un pollice di perdita. L'età media delle donne era 60. Le probabilità erano regolato per le variabili dell'età, peso ed altezza dell'adulto di massimo.

“Necessariamente non abbiamo provato a definire il migliore modello per osteoporosi di predizione del cinorrodo. Invece, abbiamo voluto illuminare la relazione fra perdita di altezza ed osteoporosi eliminando altri fattori che potrebbero pregiudicare questa relazione,„ Kantor ha detto. “La chiara relazione che abbiamo trovato implica che una valutazione semplice di altezza possa aiutare i medici in una regolazione del paziente esterno a decidere se un paziente dovrebbe subire una scansione di densità ossea.„

L'analisi ha indicato che la perdita di altezza fino di a 1 pollici non ha predetto l'osteoporosi del cinorrodo. Kantor egualmente ha notato che è possibile avere osteoporosi severa e non perdere alcun'altezza.

Kantor ha detto che in un mondo ideale, una scansione di densità ossea - conosciuta come una scansione di DXA - diventerebbe sistematica come mammogramma per le donne che hanno raggiunto la menopausa, quando la mancanza di produzione dell'estrogeno può piombo a perdita drammatica dell'osso. Gli uomini di invecchiamento dovrebbero essere schermati pure, Kantor hanno asserito.