Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il Botswana comincia la campagna massiccia di polio di emergenza

Il Ministro della Sanità del Botswana oggi ha dato dei calci fuori ad una campagna massiccia di immunizzazione di emergenza nella nazione Africana del sud del Botswana, seguente la rintroduzione di virus polio nel paese dalla Nigeria a febbraio. Prima di questo, la polio non era stata veduta nel Botswana dal 1991. Questa campagna è reputata critica per proteggere i bambini del paese da ulteriore diffusione del virus polio.

“Lo sforzo massiccio che è lanciato nel Botswana oggi è testimonianza all'impegno dell'Africa ad ottenere il di nuovo in pista dell'estirpazione di polio e cessando questa malattia terribile,„ ha detto Jonathan Majiyagbe, Presidente di Rotary International, parlante oggi al Club della Stampa di Washington. “Appena otto anni fa, nel 1996, la polio ha paralizzato più di 75 000 bambini attraverso il continente. L'anno scorso, più poco di 500 casi sono stati riferiti in Africa.„ Rotary International è uno dei quattro partner conducenti nell'Iniziativa Globale dell'Estirpazione di Polio ed il primo con una visione di un mondo senza polio.

Da 10 al 14 maggio, circa 2 600 vaccinators, il distretto ed i supervisori ed i volontari nazionali di salubrità nel Botswana saranno interessati nell'immunizzazione dei quasi 200 000 bambini sotto l'età di cinque anni contro la polio. Una seconda campagna di immunizzazione avrà luogo da 14 al 18 giugno. L'UNICEF e l'Organizzazione mondiale della sanità nel Botswana stanno supportando il Governo del Botswana, fornendo il vaccino antipolio orale, le comunità di mobilizzazione, gli ufficiali sanitari di formazione e l'assicurazione che la strumentazione refrigerata “della catena del freddo„ esiste trasportare sicuro il vaccino ai bambini.

“Il governo ha dato la priorità alla campagna ed ha allocato sia l'essere umano che le risorse finanziarie - complessivamente US$ 1,2 milioni, cui di US$ 710 000 proviene dal governo,„ ha detto il Ministro della Sanità del Botswana, Hon Lesego Motsumi, al lancio della campagna. “Guardo in avanti al giorno in cui non ci sarà nessun bambino nel Botswana al rischio dall'inabilità tutta la vita fisica e dall'angoscia mentale connesse con questa malattia paralitica terribile.„

Il Botswana ha smesso di condurre le campagne di massa di immunizzazione di polio all'inizio del 2000, dopo la registrazione del suo caso ultimo di polio nel 1991. Questo ultimo sforzo viene in risposta ad un bambino infettato l'8 febbraio questo anno da un virus geneticamente rintracciato in Nigeria del Nord. Il Botswana è il nono paese precedentemente senza polio in Africa da essere ri-infettata nei 18 mesi scorsi, dovuto uno scoppio in corso di polio che proviene in Nigeria del Nord.

Malgrado il progresso in Africa, Jonathan Majiyagbe di Rotatorio avvertito che lo scoppio in corso dalla Nigeria era una battuta d'arresto e dovuto per essere fermato urgentemente se la polio deve essere sradicata una volta per tutte. “Importazioni come abbiamo veduto nel Botswana continueremo ad accadere fino a sradicare la polio dappertutto,„ lui abbiamo detto.

La campagna del Botswana viene una settimana prima che Majiyagbe viaggi all'Assemblea di Salubrità di Mondo a Ginevra, a partecipar a una riunionee dei partner e dei ministri di salubrità conducenti dei paesi endemici restanti, compreso la Nigeria. Le Discussioni metteranno a fuoco sulle strategie per la fermata lo scoppio e della trasmissione del virus in tutti i paesi endemici.

Mentre US$ che 25 milioni già sono stati spesi sull'emergenza fa una campagna in risposta alle importazioni, ulteriori fondi sarà richiesto oltre ad un US$ 130 milione differenze di finanziamento le fronti di taglio di Iniziativa, per le attività fino al 2005.

L'Iniziativa Globale dell'Estirpazione di Polio è condutta dall'Organizzazione mondiale della sanità, da Rotary International, dal Centri Per Il Controllo E La Prevenzione Delle Malattie degli STATI UNITI e dall'UNICEF. Il virus polio ora è endemico in soltanto sei paesi, giù oltre da 125 quando l'Iniziativa Globale dell'Estirpazione di Polio è stata lanciata nel 1988. I sei paesi con il virus polio selvaggio indigeno sono: La Nigeria, l'India, il Pakistan, il Niger, Afghanistan e l'Egitto.

La coalizione dell'estirpazione di polio comprende i governi dei paesi influenzati dalla polio; fondamenta private (per esempio Fondamenta delle Nazioni Unite, Bill & Fondamenta di Melinda Gates); banche di sviluppo (per esempio la Banca Mondiale); governi erogatori (per esempio Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Giappone, Lussemburgo, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, la Federazione Russa, Regno Unito e Stati Uniti d'America); la Commissione Europea; filantropa e organizzazioni non governative (per esempio la Croce Rossa Internazionale e le società Crescenti Rosse) e partner corporativi (per esempio Aventis Pasteur, De Beers). I Volontari in paesi in via di sviluppo egualmente svolgono un ruolo chiave; 20 milioni hanno partecipato alle campagne di massa di immunizzazione. http://www.who.int

La Poliomelite (“polio„) è una malattia paralitica virale. L'agente causativo, un virus chiamato virus polio, entra oralmente nell'organismo, infettando il rivestimento intestinale. Può continuare alla circolazione sanguigna e nel sistema nervoso centrale che causa la debolezza di muscolo e di paralisi.

La Polio può essere sparsa attraverso il contatto con le feci o attraverso le particelle sospese nell'aria. Il primo efficace vaccino antipolio è stato sviluppato da Jonas Salk e le inoculazioni dei bambini contro la polio hanno cominciato a Pittsburgh, Pensilvania il 23 febbraio 1954. Con immunizzazione di massa, la malattia è stata eliminata in Americhe, sebbene recentemente avesse Haiti riapparso, in cui la disputa e la povertà politiche hanno interferito con sforzi della vaccinazione. [1]

I Bambini piccoli che contrattano la polio sono probabili soffrire soltanto i sintomi delicati e poichè il risultato essi può diventare permanentemente immune alla malattia. Quindi gli abitanti delle aree con migliore risanamento possono realmente essere più suscettibili della polio perché meno gente ha la malattia come bambini piccoli. La Gente che ha sopravvissuto alla polio a volte sviluppa i sintomi supplementari, considerevolmente la debolezza di muscolo, decenni più tardi; questi sintomi sono chiamati sindrome di post-polio.

La prima perizia medica su poliomelite era da Jakob Heine nel 1840. Karl Oskar Medin era il primo empiricamente per studiare un'epidemia di poliomelite nel 1890. Il lavoro di questi due medici piombo alla malattia che è conosciuta come la malattia di Heine-Medin.

Le Parti di questo articolo sono concedute una licenza a nell'ambito della Licenza GNU Free Documentation. Usa il materiale da http://en.wikipedia.org.