Momento critico in cronologia del HIV/AIDS, più moneta, più volontà politica, più morti

Ciò è un momento critico in cronologia del HIV/AIDS. C'è più moneta, più volontà politica e la più attenzione che sono stato pagate a questa malattia mortale che mai prima. Ma, più gente che mai sono la morte dell'AIDS ed essere infettate con il HIV.

Usando i programmi di trattamento del HIV per rinforzare i programmi attuali di prevenzione e per migliorare i sistemi di salubrità, la comunità internazionale ha un'opportunità unica di cambiare il corso di cronologia, dice “il rapporto 2004 di salubrità del mondo -- Cronologia cambiante.„ Il WHO, il UNAIDS ed i partner stanno applicando una strategia completa di HIV/AIDS che collega la prevenzione, il trattamento, la cura ed il contributo alla gente che vive con il virus.

Finora, il trattamento è stato l'elemento trascurato nella maggior parte dei paesi in via di sviluppo. Eppure fra tutto il HIV possibile ha collegato gli interventi, il rapporto dice che è il trattamento che può il efficacemente amplificare gli sforzi di prevenzione ed a sua volta determina il rafforzamento dei sistemi di salubrità e permette ai pæsi poveri di proteggere la gente da una vasta gamma di minacce di salubrità. '' Infine, investimento globale nella salubrità -- e specialmente nella lotta contro il HIV/AIDS -- è sull'aumento.

Porta un benvenuto e un miglioramento in ritardo lungo nelle prospettive per gestire l'epidemia globale peggiore in parecchi secoli.

La sfida ora è di coordinare tutti gli nostri sforzi e di assicurarsi che questa moneta avvantaggi la gente che la ha bisogno più,„ abbia detto Lee Jong-wook, Direttore Generale dell'organizzazione mondiale della sanità (WHO). Le risorse vitali ora sono state impegnate, includenti almeno US$20.5 miliardo dai paesi donatori ed attraverso le agenzie multilaterali di finanziamento, compreso il fondo globale per combattere l'AIDS, la tubercolosi e malaria, il piano d'emergenza del Presidente degli Stati Uniti per sollievo di HIV/AIDS e la banca mondiale.

Questi fondi devono ora essere utilizzati rapidamente ed in un modo coordinato prolungare le vite di milioni di bambini, di donne e di uomini che altrimenti presto moriranno. Il supporto tecnico adeguato per i programmi di HIV/AIDS deve essere mobilizzato per assicurarsi che i nuovi investimenti abbiano il più grande impatto a lungo termine possibile sulla salubrità della gente in pæsi poveri.

US$ 15 miliardo da ora al 2008 con il piano d'emergenza del Presidente degli Stati Uniti per sollievo di HIV/AIDS; US$5.5 miliardo è stato impegnato al fondo globale per combattere l'AIDS, la tubercolosi e la malaria; US$1 miliardo era stato messo a disposizione con il programma multinazionale della banca mondiale HIV/AIDS (MAPPA) “che noi deve investire queste risorse supplementari nel rafforzamento della prevenzione completa e strategie di cura che sviluppano su venti anni di esperienza in cui conosciamo gli impianti,„ ha detto il Dott. Peter Piot, direttore esecutivo del UNAIDS. “Sottoporre a operazioni di disgaggio sugli efficaci programmi del trattamento e di prevenzione del HIV è la migliore strategia per salvare le vite e tenere le generazioni future HIV senza.„

Il rapporto dice che la consegna del trattamento e della prevenzione dell'AIDS egualmente offre la probabilità sviluppare i sistemi di salubrità nei pæsi più poveri, fornenti le indennità-malattia per tutti. “Le generazioni future giudicheranno la nostra era nella grande parte dalla nostra risposta alla pandemia di AIDS,„ ha detto il Dott. Lee. “Affrontandola decisivamente egualmente svilupperemo i sistemi di salubrità che possono soddisfare le esigenze di salubrità dell'oggi e domani.

Ciò è un'opportunità che storica non possiamo permetterci per mancare.„ Già, l'AIDS ha ucciso più poi 20 milione di persone ed è ora la causa della morte principale e gli anni persi di vita produttiva per gli adulti di 15-59 anni mondiali.

Oggi, 36-46 milione di persone stimato stanno vivendo con il HIV/AIDS. Senza trattamento, tutti moriranno una morte prematura e nella maggior parte dei casi dolorosa. Nel 2003, tre milione di persone sono morto e cinque milioni sono stato infettati.

Quasi sei milione di persone in paesi in via di sviluppo moriranno nell'immediato futuro se non ricevono il trattamento -- ma soltanto circa 400.000 di loro stavano ricevendolo da ora alla fine del 2003. L'economici ed i costi sociali a lungo termine del HIV/AIDS sono stati sottovalutati seriamente in molti paesi, il rapporto dice.

Le proiezioni ora suggeriscono che alcuni paesi in Africa Subsahariana affrontino il crollo economico a meno che sottopongano le loro epidemie a controllo, pricipalmente perché il HIV/AIDS indebolisce ed uccide gli adulti nella loro perfezione -- privando le comunità di medici, insegnanti ed avvocati come pure agricoltori, minatori e ufficiali di polizia e privare i bambini dei loro genitori.

Speri attraverso il trattamento nel settembre 2003, il WHO, il UNAIDS ed il fondo globale di combattere l'AIDS, la tubercolosi e la mancanza dichiarata malaria di accesso alle cure con le medicine del antiretroviral un'emergenza globale di salubrità.

Nella risposta, queste organizzazioni ed i loro partner hanno lanciato uno sforzo per fornire a 3 milione di persone in paesi in via di sviluppo la terapia del antiretroviral da ora alla fine del 2005 -- “i 3 di 5" iniziativa.

Da ora a marzo 2004, 48 dei paesi con il più alto carico del HIV/AIDS avevano espresso il loro impegno ad espansione rapida del trattamento e la cooperazione tecnica richiesta nella progettazione e nell'applicare porta su scala industriale i programmi. “Mentre la moneta definitivo sta cominciando ad attraversare il fondo globale ed altri verso i programmi di trattamento in paesi in via di sviluppo, vediamo che i paesi hanno bisogno del consiglio, informazioni sui best practice e l'assistenza tecnica per eseguire la rapida porta su scala industriale,„ dice il professor Richard Feachem, direttore esecutivo del fondo globale per combattere l'AIDS, la tubercolosi e la malaria.

“il WHO svolgerà un ruolo cruciale nei prossimi anni per assicurarsi che le risorse aumentate si trasformino nelle vite salvate.„ Il WHO sta lavorando molto attentamente con tutti i partner, compreso i funzionari della sanità nazionali, fornitori del trattamento, le organizzazioni della comunità, la gente che vive con il HIV/AIDS ed altri consegnatari per progettare il trattamento nazionale porta su scala industriale le pianificazioni e comincia la loro entrata in vigore.

L'impegno politico e la proprietà nazionale dei programmi sono essenziali. I meccanismi aerodinamici di finanziamento sviluppati dal fondo globale stanno permettendo a molti paesi di accedere al finanziamento ed ampliare i programmi del trattamento e di prevenzione dell'AIDS più velocemente mai prima.

La prevenzione ed il trattamento vanno insieme sottoporre a operazioni di disgaggio sul trattamento possono supportare e rinforzare i programmi di prevenzione. Dove il trattamento è stato messo a disposizione, questo piombo alle domande opprimenti delle prove e del consiglio.

Il consiglio buon e la formazione del HIV piombo alla prevenzione più efficace in coloro che è non infetto e significativamente diminuiscono il potenziale per la trasmissione di infezione in coloro che ha HIV.

Sottoponendo a operazioni di disgaggio sulla prova e consigliando nei servizi sanitari per la gente con la TB, per le donne incinte e per le popolazioni vulnerabili compreso la gioventù, i lavoratori di sesso ed i tossicodipendenti dell'iniezione, piombo al maggior impegno di coloro che può essere vulnerabile -- ancora rinforzare le opportunità per la prevenzione.

La motivazione delle comunità per imparare il loro stato del HIV in un contesto di accesso al trattamento del antiretroviral sta alterando le risposte al HIV, maggior apertura incoraggiante della comunità e sta contribuendo a diminuire il marchio di infamia ed il rifiuto che ha permesso al virus di spargersi così disastroso. L'atto in paesi come nuovo finanziamento scorre dentro, risorse tecniche ed il personale formato deve essere pronto ad assicurare il suo efficace uso.

I paesi hanno bisogno spesso dell'assistenza tecnica nell'applicare i programmi sulla terra ed hanno richiesto il chiaro orientamento sulla consegna del trattamento e sulla gestione di programma. Il WHO dà un contributo fondamentale fornendo tale orientamento. Per contribuire ad accelerare l'iniziativa del trattamento, il WHO ha sviluppato un insieme semplificato dei regimi della droga di antiretroviral, la prova e le linee guida del trattamento che sono coerenti con gli più alti livelli di qualità dell'assistenza.

Le linee guida sono intese per essere usate a tutti i livelli del sistema di salubrità come pure nella comunità per riflettere e promuovere l'aderenza al trattamento. Poiché questi regimi permettono affinchè anche le aree più difficili comincino curare coloro che lo ha bisogno, si assicurano che lo srotolamento dei programmi di trattamento possa essere fatto equamente. Il WHO egualmente ha progettato le linee guida aerodinamiche per gli ufficiali sanitari di formazione in una vasta gamma di abilità, dal HIV che consiglia e che prova e assunzione dei pazienti alla consegna del trattamento, gestione clinico dei pazienti ed il video della farmacoresistenza.

In società con l'UNICEF e la banca mondiale, il WHO ha stabilito le medicine dell'AIDS ed il servizio di sistemi diagnostici per assicurarsi che i paesi in via di sviluppo avessero accesso ai antiretrovirals di qualità ed agli strumenti diagnostici ai migliori prezzi. Il servizio mira ad aiutare i paesi a comprare, prevedere e gestire l'offerta e la consegna dei prodotti necessari per il trattamento ed il video.

Egualmente fornirà informazioni ai produttori per permettere loro di prevedere la domanda, così assicurandosi che le quantità prodotte riflettano i bisogni reali ai prezzi accessibili. Poichè la polizza ed il lavoro del supporto tecnico al livello di paese intensifica, il WHO, il UNAIDS ed i loro partner continueranno a sostenere globalmente affinchè le risorse adeguate supportino i paesi.

Le nuove risorse disponibili attraverso il fondo globale ed altri partner saranno critiche a successo. A richiesta, il WHO sta fornendo ai paesi assistenza tecnica nel preparato delle applicazioni al fondo globale e ad altri donatori potenziali.

Verso salubrità per tutto il rapporto dice che lo spazio globale del trattamento di HIV/AIDS riflette gli più ampi reticoli di diseguaglianza nella salubrità ed è una prova dell'impegno della comunità internazionale per affrontare queste diseguaglianze.

Oltre lavorare per salvare milioni di vite nell'ambito della minaccia immediata, il WHO ed i sui partner stanno confrontando una vasta gamma di problemi sanitari che affliggono le comunità difficili e le tengono povero, espansione d'esame del trattamento di HIV/AIDS e gli scopi dello sviluppo di millennio come punti sulla strada a salubrità per tutti.

Il rapporto indica chiaramente che l'iniziativa del trattamento non cesserà nel 2005.

Avanti stanno le sfide del trattamento d'estensione a molti altri milioni di persone ed a mantenerlo per il resto della loro vita, mentre simultaneamente sviluppano e sostenendo le infrastrutture sanitarie per permettere quel compito enorme. “L'ultimo scopo è niente di meno che diminuire le diseguaglianze di salubrità accumulando gli efficaci, sistemi equi di salubrità per tutti,„ il rapporto dice. “Il rapporto 2004 di salubrità del mondo -- La cronologia cambiante„ è pubblicata l'11 maggio, fissa il prezzo dei franchi svizzeri 30,00.

Il prezzo per i paesi in via di sviluppo è franchi svizzeri 10,00. Il rapporto è disponibile sul sito Web del WHO, a http://www.who.int/whr.

Che cosa è la situazione dell'AIDS nella regione pacifica occidentale?

La situazione attraverso la regione sta peggiorando generalmente.

  • Alla fine del 2003 almeno 1,5 milione di persone nella regione stavano vivendo con il HIV/AIDS.
  • Intorno 170.000 malati di AIDS erano necessitante la terapia del antiretroviral.
  • Meno di 5% dei malati di AIDS stanno ricevendo il giusto trattamento nei paesi in via di sviluppo della nostra regione.
  • Morti bambino ed almeno 70.000 adulti dovuto il HIV/AIDS durante il 2003. Ciò aumenterà da ora al 2005 a circa 120.000.

Che cosa è WHO che fa circa questo?

In paesi in via di sviluppo, sei milione di persone infettati con il HIV hanno bisogno dell'accesso alla terapia del antiretroviral. Soltanto 300.000 hanno tale accesso.

La pietra angolare del WHO è risposta è “i 3 di 5" iniziativa. Lo scopo globalmente è di avere 3 milione di persone che sono trattati con le droghe di antiretroviral entro la fine dell 'anno 2005.

I paesi necessitante le azioni prioritarie nella nostra regione sono la Cina, il Vietnam, la Cambogia e la Papuasia Nuova Guinea. Lo scopo è di avere intorno alla metà dei pazienti nel bisogno in questi paesi sui antiretrovirals da ora alla fine del 2005.

Questi paesi potranno permettere le droghe?

Il tasto a questa iniziativa sarà di avere droghe accessibili e sostenibili. Non siamo completamente là ancora, ma speriamo che questa materia sia risolta prima di molto lungo.

Che cosa circa gli altri paesi nella regione?

Nessun paese sarà lasciato. Il WHO egualmente supporterà tutti i altri paesi per le richieste specifiche per guida. In particolare, faremo le linee guida tecniche disponibili per cura ed il trattamento.

Il WHO egualmente aiuterà con l'acquisizione e l'offerta delle droghe di antiretroviral. Profili dei paesi necessitante le azioni prioritarie per “i 3 x il 5"

La Cina

  • Circa 60% delle infezioni HIV riferite nel 2001 erano tossicodipendenti endovenosi.
  • La raccolta del plasma, la trasfusione di sangue e l'uso del prodotto di sangue hanno rappresentato 14,5%, seguito dalla trasmissione eterosessuale a 7,5%.
  • La tariffa di prevalenza del HIV fra i tossicodipendenti endovenosi ha variato da 44% a 86% nelle comunità dei tossicodipendenti nel Yunnan ed in Xinjiang.

Il Vietnam

  • 60% della gente con il HIV o l'AIDS sono tossicodipendenti endovenosi (ottobre 2002).
  • Faccia la guardia la sorveglianza ha indicato che la prevalenza del HIV ha continuato ad aumentare nel 2001 fra i tossicodipendenti endovenosi da 22,1% nel 2000 a 29,4% come pure altri gruppi della sentinella quali i lavoratori di sesso, i pazienti con sessualmente - infezioni trasmesse e le donne che assistono alle cliniche prenatali.

La Cambogia

  • i risultati 2002 di sorveglianza hanno indicato che la prevalenza del HIV ha continuato a cadere in popolazioni ad alto rischio, specialmente fra i lavoratori di sesso al di sotto di 20 anni (la tariffa di prevalenza caduta nel 2000 a 19,2% nel 2002 da 22,5%). Questa tendenza riflette l'uso coerente aumentante del preservativo dai lavoratori di sesso (89,8% nel 2001 rispetto nel 1999 a 80,3%.
  • I declini nella prevalenza stimata delle infezioni HIV nella fascia di età di anno 15-49 (da 166.500 nel 2000 a 157.500 nel 2002) sono stati registrati come pure nel numero di nuove infezioni fra le donne in questa fascia di età (da 9.900 1998 - 7.500 nel 2002). Tuttavia, la tariffa del declino rimane lenta e la prevenzione deve essere sostenuta e rinforzata.
  • Un aumento importante continuato nel numero riferito di nuovi casi dell'AIDS (4.665 casi nel 2001 rispetto a 1.494 casi nel 1998) significa che i migliori sistemi per efficace cura ed il contributo alla gente che vive con il HIV/AIDS sono una priorità urgente.
  • Gli studi egualmente indicano che la trasmissione dai mariti alle mogli è aumentato significativamente negli ultimi anni. Ulteriori interventi sono necessari proteggere le mogli degli uomini che sono HIV positivi.

La Papuasia Nuova Guinea

  • I dati preliminari da sorveglianza della sentinella hanno indicato che l'epidemia è concentrata fra gli eterosessuali che praticano il comportamento ad alto rischio e ma anche realmente nel modo spargersi a popolazione in genere con un'epidemia generalizzata.
  • La prevalenza del HIV nel 2002 è stata trovata per essere 9% fra i pazienti con sessualmente - infezioni trasmesse e 0,9% fra le donne che assistono alle cliniche prenatali.

Per più informazioni, contatti prego: Sig. Peter Cordingley Tel: email +63-2-528-9991 - 93: [email protected]