Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il tessuto cerebrale del nucleo di Suprachiasmatic fa luce sul jet lag

Quando il jet lag o i turni di lavoro oft-cambianti vi incita a ritenere da synch, non è probabilmente la vostra immaginazione.

 

La nuova ricerca piombo da un biologo dell'università di Washington dimostra che ci sono almeno due orologi circadiani nel cervello del mammifero, uno che attacca rigorosamente ad un programma interno ed un altro che possano essere alterati dalle influenze esterne come leggero e scuro.

 

I due orologi sono sincronizzati tipicamente in modo che le varie funzioni fisiche siano in accordo con a vicenda, hanno detto Horacio de la Iglesia, un assistente universitario di UW di biologia. Ma faccia uno scatto piano lungo o passi il vostro orario di lavoro 8 to-5 per cominciare alla mezzanotte e le cose possono uscire di kilter.

 

“Quando viaggiate ad Europa, il ciclo di resto-attività regolerà relativamente rapidamente. In due o tre giorni che probabilmente sarete quando è scuro,„ de la Iglesia addormentato ha detto. “Ma i vostri cicli della ormone-versione o della temperatura potrebbero ancora avere luogo su tempo di Seattle, pregiudicante per esempio come dormite.„

 

Un bit del tessuto cerebrale ha chiamato il nucleo suprachiasmatic, uno stimolatore cardiaco quotidiano che regolamenta i ritmi quali sonno e veglia, ha migliaia di celle chiamate neuroni con le attività circadiane sincronizzate. Ma i neuroni nel nucleo possono essere raggruppati almeno in due orologi secondari che possono essere disconnessi l'uno dall'altro una volta esposti ai cicli artificiali di giorno-notte.

 

Per lo studio, un gruppo di ratti è stato esposto ai giorni artificialmente creati di 22 ore, con 11 ora ciascuno di leggero e di scuro. Con i giorni accorciati di 22 ore, i ricercatori hanno trovato che che cosa è normalmente di giorno l'attività ha cominciato a espandersi nelle ore artificiali di notte e che permesso a loro per esaminare l'interazione di due geni nel cervello dei ratti cronometra. Un gene, chiamato Per1, è attivo durante il giorno e l'altro, Bmal1, è attivo alla notte.

 

Gli scienziati hanno trovato che quando un ratto si è comportato come previsto, il suo nucleo suprachiasmatic ha contenuto Per1 durante i periodi leggeri e Bmal1 durante il buio. Ma quando il comportamento di giorno ha cominciato ad andare alla deriva nelle ore “di notte„, è risultato approssimativamente che entrambi i geni erano attivi allo stesso tempo, Per1 a metà superiore del nucleo e Bmal1 a metà approssimativamente inferiore. Quello significa che la metà superiore dell'orologio circadiano principale del cervello può mostrare un ciclo di quasi 25 ore, che è normale per un ratto, mentre la metà inferiore regola secondo i segnali esterni come leggero e scuro.

 

Il lavoro è dettagliato in un documento pubblicato più presto questo mese nella biologia della corrente del giornale. Oltre a de la Iglesia, autori sono William Schwartz dell'università di facoltà di medicina di Massachusetts e Trinitat Cambras ed Antoni Díez-Noguera, entrambi l'università di Barcellona in Spagna.

 

Il lavoro aggiunge ad una crescita capente che l'organismo contenga una rete complessa degli oscillatori che regolamentano i ritmi dell'organismo, compreso l'unità periferica, o “lo schiavo,„ oscillatori negli organi quali il fegato ed i polmoni. A sua volta, tale ricerca potrebbe finalmente piombo ad una maturazione per il jet lag, o offra la guida per i lavoratori del turno di giorno che passano ad un programma di mezzanotte, quando può richiedere parecchi giorni di nuova routine prima che l'organismo smetta di esercitare un forte stimolo a dormire, de la Iglesia ha detto.

 

“Molte della gente occupata su lavoro a turni internamente desynchronized. Hanno un ciclo di resto-attività che è da synch con il resto del loro ciclo ed alcuni non possono fare fronte a questo,„ ha detto. “La stessa cosa accade ai piloti che stanno viaggiando costantemente attraverso le fasce orarie.„

 

C'è stato prova precedente che i ritmi umani possono essere gettati fuori dalle indicazioni esterne, de la Iglesia ha detto. Per esempio, la gente in isolamento -- forse spelunkers che spendono due settimane dentro una caverna scura -- credi tipicamente che siano state isolate per molto un tempo di scarsità che realmente sono state. Quello è perché, mancando delle indicazioni usuali di tempo, gli orologi interni dell'organismo si avvi ciclare ai passi differenti, un funzionamento con il periodo e quello umani normali con un periodo molto più lungo che fa 33 ore ritenere come l'un giorno.

 

“Pensiamo che il fenomeno potrebbe avere una base neurale all'interno dell'orologio circadiano del cervello stessa,„ ha detto. http://www.uwnews.org