Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La terapia dell'Estrogeno può aiutare la densità ossea, la massa del muscolo, la funzione sessuale, la memoria ed il benessere psicologico in donne postmenopausali

La Ricerca in scimmie suggerisce che l'uso a lungo termine della terapia dell'estrogeno possa diminuire i livelli di androgeni - ormoni in questione nella densità ossea di mantenimento, nella massa del muscolo, nella funzione sessuale, nella memoria e nel benessere psicologico in donne postmenopausali.

“I Nostri risultati suggeriscono che potrebbe essere importante per le donne che catturano l'estrogeno dopo che menopausa anche per catturare i supplementi dell'androgeno - che possono includere il testoterone,„ abbia detto Charles E. Wood, D.V.M., ricercatore del cavo, dal Centro Medico del Battista di Wake Forest University. La ricerca è riferita nella questione attuale Del Giornale dell'Endocrinologia & del Metabolismo Clinici.

Le ghiandole surrenali sono la fonte primaria di ormoni dell'androgeno in donne. Mentre invecchiano è associato con un profondo declino in androgeni, altri scompongono implicato in fattori nella produzione adrenale dell'androgeno non sono ben noti. Il Regolamento dei livelli dell'androgeno può essere particolarmente importante in donne postmenopausali perché gli studi d'osservazione hanno indicato che donne più anziane che fanno tendere i livelli elevati ad essere più sane.

“Recentemente, c'è stato interesse aumentato nel complemento degli androgeni in donne più anziane e la ricerca è in corso capire più circa questi ormoni,„ ha detto il Legno. “Il Nostro studio fa il punto che l'estrogeno diminuisce la produzione della ghiandola surrenale degli androgeni.„

Il Legno ed i colleghi hanno studiato sia il trattamento premenopausal che postmenopausale dell'estrogeno e gli effetti sui livelli dell'androgeno in un grande gruppo di scimmie femminili di cynomolgus. La Metà delle scimmie è stata data gli anticoncezionali orali, che contengono l'estrogeno, nelle loro diete per 26 mesi. Tutti Gli animali poi hanno avuti loro ovaie rimosse per renderle della menopausa.

Per i tre anni successivi, gli animali sono stati divisi in tre gruppi basati sulla dieta. Un gruppo ha mangiato la soia che non ha contenuto gli isoflavoni, che fossero estrogeni naturali dell'impianto; un gruppo ha mangiato la soia con gli isoflavoni intatti e l'una dieta del gruppo era soia senza isoflavoni e Premarin, o terapia dell'estrogeno, aggiunta.

I Campioni di sangue dalle scimmie hanno indicato che le concentrazioni nell'androgeno - entrambe prima e dopo menopausa - erano comparabili a quelle trovate in donne. Egualmente hanno indicato che le scimmie date i supplementi dell'estrogeno hanno avute contrassegnato livelli più bassi degli androgeni.

“Sembra che la terapia dell'estrogeno possa sopprimere la produzione adrenale dell'androgeno,„ ha detto il Legno.

I ricercatori hanno misurato i livelli degli androgeni principali, che includono il solfato di dehydroepiandrosterone (DHEA-S), il androstenedione (A4) ed il testoterone. Le Scimmie che hanno catturato gli anticoncezionali orali prima di menopausa hanno avute livelli di DHEA-S che erano 27 per cento più bassi delle scimmie che non hanno catturato gli anticoncezionali. I Livelli di A4 erano 53 per cento più bassi ed i livelli di testoterone erano 50 per cento più bassi. Questi effetti non sono continuato in menopausa.

Nella fase postmenopausale dello studio, il trattamento con soia più Premarin ha provocato i livelli di DHEA-S che erano 29 per cento più bassi delle scimmie che hanno mangiato la soia senza isoflavoni (gruppo di controllo) e 35 per cento più basso del gruppo che mangia la soia con gli isoflavoni. I livelli Totali di testoterone erano 52 per cento più bassi del gruppo di controllo e 41 per cento più bassi del gruppo che mangia la soia con gli isoflavoni.

I ricercatori avevano sospettato che gli estrogeni dell'impianto egualmente sopprimerebbero la produzione dell'androgeno. Mentre questo non si è rivelato fondato, hanno trovato che queste scimmie hanno avute più piccole ghiandole surrenali che le scimmie che non hanno consumato gli isoflavoni.

La ghiandola surrenale, posizionata vicino ai reni, usa il colesterolo per fare gli ormoni dell'androgeno e per fare il cortisol, un ormone connesso con gli alti livelli dello sforzo. I ricercatori hanno trovato che mentre il trattamento dell'estrogeno ha abbassato i livelli di ormoni dell'androgeno, i livelli di cortisol sono aumentato.

“Questo può spiegare il meccanismo per come l'estrogeno sopprime la produzione dell'androgeno,„ ha detto il Legno.

Altri ricercatori nello studio hanno incluso J. Mark Cline, Maria S. Anthony, Thomas C. Register e Jay R. Kaplan, tutto dal Battista della Foresta di Risveglio. La ricerca è stata costituita un fondo per dalle concessioni dagli Istituti della Sanità Nazionali. http://www.wfubmc.edu/