Pazienti più probabilmente Finanziariamente caricati da morire dopo maggiore coronario

I pazienti di Cuore che hanno fatti caricare l'angioplastia o chirurgia e feltro di esclusione dai costi medici erano più di due volte probabilmente da morire in un anno di loro procedura come pazienti che non hanno avuti difficoltà pagare la sanità, secondo uno studio presentato oggi al Forum Scientifico annuale dell'Associazioneth Americana 5 del Cuore sulla Ricerca di Risultati e di Qualità Dell'assistenza nella Malattia Cardiovascolare e nel Colpo.

Molti studi hanno trovato un'associazione fra stato socioeconomico e la morte cardiovascolare, ma non avevano analizzato come le percezioni dei pazienti' del carico economico pregiudicano la sopravvivenza cardiovascolare.

In questo studio, 2.097 pazienti che subiscono l'angioplastia o la chirurgia di esclusione di arteria coronaria hanno partecipato nel 1999 al 2000 ad un'indagine per esaminare il ripristino ed i risultati di stato di salute, compreso i sintomi, funzione e qualità di vita fisiche, hanno detto l'autore principale Carole J. Decker, R.N., Ph.D. 

Ai Partecipanti sono stati chiesti, “Abbia vostri costi medici stati un carico economico a voi l'anno scorso?„  Hanno risposto facendo uso di un disgaggio cinque punti ed i ricercatori hanno classificato i pazienti che hanno detto che sono stati caricati “piuttosto„ “severamente„ come “caricato.„  Quelli che riferiscono meno carico sono stati classificati come “non caricato.„

Hanno trovato che 547 pazienti (26 per cento) si sono percepiti come caricato economicamente.  Coloro che ha riferito che la sensibilità caricata ha teso ad essere leggermente più giovane - età media 64,1 anni contro 66,5 nel gruppo non caricato.  Trentaquattro per cento del gruppo caricato erano femminili, contro 27 per cento del gruppo non caricato.  La Gente nel gruppo caricato era più probabile ricevere l'angioplastia contro chirurgia per sbloccare le arterie ed egualmente hanno teso ad avere altre malattie quali il diabete, l'infarto congestivo, l'ipertensione, la malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) o un attacco di cuore precedente.

Il gruppo caricato ha avuto un tasso di mortalità di 5,9 per cento un anno più successivamente, rispetto a 3,5 per cento per il gruppo non caricato.

“Questo effetto era indipendente da tipo (di angioplastia o di chirurgia) di procedura ed altri stati di malattia,„ ha detto Decker, un project manager della Ricerca Cardiovascolare di Risultati nel Metà Di Istituto del Cuore dell'America all'Ospedale in Kansas City, Mo di St Luke. 

Decker ed i colleghi concludono che le percezioni dei pazienti' della loro capacità di permettere la sanità sono variabili che possono pregiudicare la sopravvivenza, anche dopo che ricevendo accesso a cura cardiaca.  Il carico di costo di Sanità non è un fattore di rischio considerato comunemente quando valuta i pazienti, come è pressione sanguigna o l'anamnesi.  Ma potrebbe indicare che pazienti che osservano la sanità poichè un carico economico potrebbe essere all'elevato rischio della morte dopo le loro procedure, Decker ha detto.

“Uno degli obiettivi degli studi futuri dovrebbe essere di determinare se i nostri risultati possono essere ripiegati ad altri ospedali,„ Decker ha detto.  “Egualmente dobbiamo capire meglio che cosa il carico reale è: È farmaco, trasporto alla sanità, tempo a partire da lavoro?  Poi può la società intraprendere Soltanto le azione per fare diminuire il carico e possibilmente per urtare questi pazienti' sopravvivenza.„

I Co-author sono Segno McPhee, M.D., MHCM; John Spertus, M.D., M.P.H.; e Phil Jones, M.S. http://www.americanheart.org