Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il governo Australiano lo mette sulla registrazione che i prezzi delle medicine di prescrizione non aumenteranno come conseguenza dell'Accordo di Libero Commercio con gli Stati Uniti

Il prezzo delle medicine di prescrizione non aumenterà come conseguenza dell'Accordo di Libero Commercio con gli Stati Uniti. Il Governo Australiano ha dato questa entrata d'impresa in negoziati ed ha consegnato su questo impegno.

Il Ministro della Salute e l'Invecchiamento possono soltanto medicina dell'elenco A sul PBS che segue una raccomandazione dal Comitato Consultivo Farmaceutico dei Vantaggi (PBAC). Ciò non cambierà sotto il FTA. Tutto che sia cambiato è che il sistema diventerà più trasparente e responsabile.

Il governo rifiuta le asserzioni fatte dal Professor David Henry ed i suoi colleghi. I Loro reclami sono infondati. C'è niente nell'Accordo di Libero Commercio che provocherebbe gli aumenti dei prezzi pagati per i prodotti farmaceutici sul PBS.

Una delle asserzioni inesatte fatte dal gruppo di Henry è che il meccanismo di revisione indipendente si trasformerà in in un trattamento di appelli che avrà la capacità di capovolgere le raccomandazioni di PBAC. Il meccanismo di revisione indipendente non costituirà un trattamento di appelli. Il la maggior parte che abbia potuto da fare è di suggerire che i PBAC catturino un altro sguardo ad un'applicazione particolare.

C'è niente nell'Accordo di Libero Commercio cambiare i fondamenti dei trattamenti per l'elenco e la fissazione dei prezzi delle droghe sul PBS.

http://www.health.gov.au