Nanoparticelle coltivate dagli omogeneati filtrati del tessuto cardiovascolare umano calcificato malato

I ricercatori alla clinica di Mayo hanno trovato che potrebbero isolare e coltivare le nanoparticelle dagli omogeneati filtrati del tessuto cardiovascolare umano calcificato malato. Queste particelle nano di taglia coltivate sono state riconosciute da una tintura DNA-specifica, uridina radioattiva incorporata e dopo la decalcificazione, sembrata via microscopia elettronica per contenere le pareti cellulari.

La pubblicazione, intitolata “prova delle strutture del tipo di Nanobacterial in essere umano ha calcificato le arterie e le valvole cardiache,„ pari-è stato esaminato ed è preveduto per la pubblicazione nell'edizione del settembre 2004 del giornale americano della fisiologia: Cuore e fisiologia circolatoria, pubblicati dalla società fisiologica americana.

Si noti che “la natura biologica delle particelle nanometro di taglia rimane discutibile,„ i ricercatori hanno detto che il loro studio corrente “fornisce la prova anatomica che il tessuto arterioso e valvolare umano calcificato contiene le particelle nanometro di taglia che dividono le caratteristiche delle nanoparticelle recuperate dagli esemplari geologici, dal sangue mammifero e dai calcoli renali umani ed osservate da microscopia elettronica di trasmissione in una valvola mitrale umana calcificata.„

Ancora, hanno detto che hanno progettato il loro studio per ripiegare sistematicamente il lavoro più in anticipo condotto sulle nanoparticelle isolato dal calcolo renale umano facendo uso delle tecniche differenti, ma rigorose. Precisano che che cosa è recuperato dalle repliche calcificate malate del tessuto nella cultura, ma che ancora non hanno potute identificare o contrassegnare che cosa hanno trovato come nanobacteria descritto da una sequenza unica del DNA.

Tuttavia, citano la prova che le particelle coltivate contengono gli acidi nucleici perché confrontato ai comandi che contengono i cristalli del hydroxyapetite “hanno incorporato l'uridina radioattiva in un modo dipendente dal tempo dei tre giorni, fornenti la prova della sintesi in corso dell'acido nucleico.„

L'un'interpretazione di questi risultati, data particolarmente tali parallele di potenziale come i pilori del H. che causano le ulcere, potrebbe essere che “gli oggetti supposti per essere un tipo di batteri (nanobacteria)„ potrebbero partecipare “ai meccanismi che mediano la calcificazione vascolare (che) rimangono in modo incompleto hanno capito.„ http://www.the-aps.org/