Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Una in circostanza insolita fumare può realmente essere buono per voi

Uno studio Austriaco ha trovato quello sigarette di fumo, un'abitudine che contribuisce allo sviluppo delle guide che periferiche di malattia-reale dell'arteria le arterie restano aperte dopo una procedura per riparare i vasi sanguigni ostruiti nei lati. Lo studio ha trovato che abituale ai fumatori pesanti che hanno continuato a fumare dopo che l'angioplastia ha avuta un più a tariffa ridotta del restenosis, o ri-limitazione delle arterie, che i non-fumatori.

I ricercatori che hanno intrapreso gli studi all'Università di Vienna, Austria, non sostengono il fumo. Ma i risultati suggeriscono che quello aumentare il livello di monossido di carbonio nel collocamento seguente di angioplastia e dello stent della circolazione sanguigna all'interno delle arterie dell'arto inferiore possa aiutare per impedire il restenosis.

“I Fumatori esibiscono un'più alta concentrazione nel sangue di monossido di carbonio, un agente antinfiammatorio potente conosciuto per dilatare i vasi sanguigni,„ ha detto l'autore principale dello studio, Martin Schillinger, M.D., professore associato di medicina interna all'Università di Facoltà di Medicina di Vienna. “Il Monossido di carbonio può inibire la crescita delle celle di muscolo liscio all'interno della parete dell'arteria, che è un fattore chiave nel trattamento di restenosis.„

Nella malattia periferica dell'arteria (PAD), una limitazione o un bloccaggio nelle arterie causa un flusso insufficiente di sangue ossigenato alle armi o ai lati. I radiologi Interventional trattano il CUSCINETTO con angioplastia, una procedura come minimo dilagante in cui un catetere-un pallone-fornito di punta leggermente, plastica metropolitana-è infilato al sito del bloccaggio ed è gonfiato. Il radiologo collocherà Spesso un cilindro della rete metallica chiamato uno stent dentro l'arteria per contribuire ad impedirla sprofondare o essere ostruito ancora.

“L'Angioplastia ed il collocamento dello stent per riparare le ostruzioni in imbarcazioni dell'arto inferiore hanno un tasso alto di restenosis,„ il Dott. Schillinger ha detto. “Fino a 60 per cento dei pazienti che subiscono gli interventi endovascular per il CUSCINETTO sperimenteranno il restenosis e dovranno ripetere il trattamento entro un anno.„

Il Dott. Schillinger ed il suo gruppo di ricerca ha studiato 650 pazienti con il CUSCINETTO che ha subito l'angioplastia con o senza il collocamento dello stent per aprire le arterie che piombo ai lati. I Pazienti erano non-fumatori classificati, dei fumatori (uno - nove un il giorno), sigarette abituali dei fumatori (10 - 20 sigarette leggere giornalmente) o fumatori pesanti (più di 20 sigarette giornalmente).

A sei mesi e a 12 mesi dopo le riparazioni dell'arteria, i siti del trattamento sono stati misurati per controllare per vedere se c'è il restenosis. I Ricercatori hanno osservato che i pazienti che hanno fumato 10 o più sigarette un il giorno hanno avuti una tariffa diminuita del restenosis ad entrambi gli intervalli. Fra i fumatori pesanti, la tariffa di ri-limitazione era 16 per cento a sei mesi e 29 per cento a 12 mesi che seguono la procedura. Nei pazienti di fumo, le tariffe di restenosis erano 28 per cento e 45 per cento, rispettivamente. I risultati indicano che quello consegnare il monossido di carbonio al sito del bloccaggio potrebbe essere un concetto di promessa.

“È importante trovare un modo migliorare l'efficacia a lungo termine degli interventi endovascular dell'arto inferiore,„ il Dott. Schillinger ha detto. “Facendo Uso di monossido di carbonio dal punto di vista terapeutico diminuire i tassi alti di angioplastia seguente di restenosis delle arterie dell'arto inferiore può valere la pena di esaminare.„

Sebbene fumare abbia un effetto protettivo sulle arterie aperte di recente, i fumatori nel gruppo paziente stavano curandi per il CUSCINETTO ad una più giovane età ed hanno avuti più alte tariffe degli attacchi di cuore ed i colpi hanno confrontato ai non-fumatori.

Lo studio è stato pubblicato nell'emissione di Giugno della Radiologia: http://www.rsna.org/