I Dati suggeriscono l'obiettivo potenziale per il trattamento del Morbo di Alzheimer

I Ricercatori dall'Istituto Universitario Medico di Weill Cornell e dall'Istituto Universitario di Columbia University dei Medici & dei Chirurghi hanno scoperto almeno un modo in cui l'beta-amiloide, la proteina che forma le placche testarde nei cervelli dei pazienti del Morbo di Alzheimer, può uccidere le cellule nervose.

La morte di Cellule nervose è un marchio di garanzia del disordine difurto ed è probabilmente la causa dei cambiamenti di personalità e di altri cambiamenti neurologici che si presentano con la malattia.

Secondo un rapporto nell'emissione del 16 aprile della Scienza del giornale, l'beta-amiloide, una proteina lungamente conosciuta per accumularsi in placche nei cervelli dei pazienti di Alzheimer, lega ad una proteina conosciuta come ABAD (beta deidrogenasi dell'alcool dell'amiloide-associazione).

L'Individuazione del modo inibire questa interazione può contribuire ad impedire la morte di cellule nervose e possibilmente contribuisce ad impedire i sintomi del Morbo di Alzheimer, secondo il gruppo di ricerca piombo dal Dott. Hao Wu, il Professor della Biochimica all'Istituto Universitario Medico di Weill Cornell ed alla Scuola Post-laurea di Weill Cornell delle Scienze Mediche in New York; Dott. Shirley ShiDu Yan, Professore Associato di Patologia Clinica all'Istituto Universitario di Columbia University dei Medici & dei Chirurghi in New York; e Dott. Joyce Lustbader, Ricercatore Senior nell'Ostetricia ed in Ginecologia a Colombia P & S.

Questa interazione fra beta-amiloide e ABAD ha luogo nei mitocondri, che sono centrali elettriche di produttore d'energia dentro le celle. Lo studio, sebbene preliminare, suggerisca che questa interazione induca i mitocondri a funzionare male, avviando il apoptosis, o una morte programmata delle cellule, quella piombo alla distruzione delle cellule nervose, i ricercatori hanno detto.

Nello studio, i ricercatori hanno confrontato il tessuto cerebrale dai pazienti del Morbo di Alzheimer al tessuto cerebrale dai pazienti la stessa età che era morto di altre cause. Hanno trovato che ABAD e l'beta-amiloide sono limitati insieme strettamente in tessuto cerebrale dai pazienti del Morbo di Alzheimer, ma non nel tessuto cerebrale della gente senza la malattia. Negli esperimenti supplementari, hanno determinato il sistema cristallino tridimensionale delle due componenti - ABAD e beta-amiloide - come legano insieme.

“Il complesso di cristallo è la prima dimostrazione che le legature del peptide dell'beta-amiloide ad una proteina hanno chiamato ABAD ed accumula dentro i mitocondri in cellule cerebrali,„ ha detto il Dott. Lustbader.

“Abbiamo usato il sistema cristallino del ABAD e complesso dell'beta-amiloide per progettare un inibitore - una breve proteina conosciuta come un peptide - che impedirebbe i due legare insieme,„ ha detto il Dott. Wu.

In una serie degli esperimenti in cellule nervose laboratorio-crescenti, i ricercatori hanno dimostrato che l'inibitore del peptide potrebbe impedire la morte di cellule nervose.

“Potete catturare le cellule nervose umane normali e curarle in laboratorio con beta-amiloide e le celle morirà, essenzialmente. Ciò egualmente accade con le celle dai mouse transgenici che hanno sintomi del tipo di malattia di Alzheimer,„ ha detto il Dott. Wu. “Ma se pretrattate le cellule nervose con questo peptide dell'inibitore, non moriranno. Sembra proteggere le celle in laboratorio,„ ha detto.

La ricerca Supplementare in cellule nervose ha suggerito che l'beta-amiloide potesse cambiare la forma di ABAD, che interrompe la sua funzione e piombo alla generazione di specie reattive dell'ossigeno, i ricercatori ha detto. Le specie Reattive dell'ossigeno sono “radicali liberi,„ o reagenti DNA-offensivi che sono sottoprodotti di metabolismo cellulare. L'Eccessiva generazione di specie reattive dell'ossigeno può indurre le cellule nervose a funzionare male.

Molti ricercatori ritengono che Alzheimer accada quando l'beta-amiloide ragruppa dentro ed infine uccisioni, cellule cerebrali causando la produzione dei radicali liberi distruttivi nei mitocondri. Negli esperimenti in mouse transgenici speciali che producono sia ABAD che l'beta-amiloide, i ricercatori hanno mostrato che gli animali hanno avuti i livelli elevati dei radicali liberi e di più problemi con l'apprendimento e memoria che i mouse normali. “Questo potrebbe essere che cosa accade nella fase iniziale di Morbo di Alzheimer quando non avete molti depositi ma avete certo beta-amiloide,„ ha detto i ricercatori. “Questo complesso della enzima-proteina rende le celle più vulnerabili alla morte.„

Il punto seguente è di provare il peptide direttamente in mouse transgenici con i sintomi del tipo di malattia di Alzheimer, i ricercatori hanno detto.

“I Nostri risultati suggeriscono che un modo curare Alzheimer sia stato di sviluppare una droga che impedisce i peptidi dell'beta-amiloide l'associazione con ABAD, che potrebbe impedire la cascata di danno a cui Alzheimer piombo tipicamente,„ il Dott. Yan abbia detto. Tuttavia, più studio è necessario. Sebbene il peptide inibisca la ABAD-beta interazione dell'amiloide in celle laboratorio-crescenti, la molto più ricerca è necessaria da vedere se funziona nell'ambiente più complesso dentro il cervello di un animale vivo.

Lo studio è stato costituito un fondo per in parte dagli Istituti della Sanità Nazionali ed il Fondo dell'Altoparlante per la Ricerca Biomedica.

http://www.med.cornell.edu, http://www.columbia.edu