a programma basato a incentivo nel Messico è sembra migliorare la salute dei bambini

Ad un programma basato a incentivo che ora raggiunge 4,5 milione famiglie nel Messico è associato con l'abbassamento della tariffa dell'anemia ed il miglioramento della crescita in infanti ed in bambini a basso reddito e rurali, secondo uno studio nell'edizione del 2 giugno del giornale di American Medical Association (JAMA), un'emissione di tema su salubrità globale.

L'autore principale Juan A. Rivera, Ph.D., Direttore del centro per nutrizione e salubrità, istituto della salute pubblica nazionale, Cuernavaca, Messico, ha presentato oggi i risultati dello studio ai media che riassumono al club nazionale della stampa in Washington, DC di un JAMA

Secondo informazioni di base nell'articolo, più della metà delle 10,8 milione morti annuali di più giovani di 5 anni dei bambini mondiali sono attribuiti a malnutrizione. I bambini senza alimenti che sopravvivono a hanno un ad alto rischio di salubrità e della funzione alterate durante vita, che contribuisce alla continuazione tra generazioni di povertà. In paesi in via di sviluppo più di un quarto di tutti gli più giovani di 5 anni dei bambini, circa 150 milione totali, è stimato per essere senza alimenti. Gli interventi attuali di malnutrizione sono efficaci nelle condizioni controllate; tuttavia, poche informazioni sono disponibili sulla loro efficacia nei programmi su grande scala.

Rivera ed i colleghi hanno intrapreso gli studi per determinare l'impatto nutrizionale a breve termine al del programma su grande scala e basato a incentivo di assistenza sociale dello sviluppo nel Messico, Progresa (programma per formazione, salubrità e nutrizione, corrente chiamata Oportunidades). Progresa si è applicato dal governo federale messicano dal 1997. Come componente del programma, dei bambini e delle donne incinte e d'allattamenti in nutrizione fortificata ricevuta famiglie partecipante completa il papilla chiamato e le famiglie hanno ricevuto l'educazione alimentare, la sanità ed i trasferimenti dei contanti.

Le famiglie hanno ricevuto i trasferimenti dei contanti se aderissero ai requisiti riguardo a frequenza scolastica e nomine determinate di mantenimento di sanità per i servizi quali le immunizzazioni, cura buona del bambino e video della crescita dei bambini, cura prenatale e postnatale, visite del controllo generale per altri membri della famiglia e una sessione obbligatoria su nutrizione e su educazione sanitaria.

Lo studio ha compreso 347 comunità definite a caso all'incorporazione immediata al programma nel 1998 (gruppo di intervento; N = 205) o all'incorporazione nel 1999 (gruppo di intervento dell'incrocio; n=142). Un campione scelto a caso degli infanti in quelle comunità è stato esaminato in seguito al riferimento ed a 1 e 2 anni. I partecipanti provenivano dalle famiglie a basso reddito nelle comunità rurali difficili in 6 stati messicani centrali. Infanti (N = 650) 12 mesi dell'età o più giovani (N = un gruppo di 373 interventi; N = gruppo di intervento di 277 incroci) è stato incluso nelle analisi.

I ricercatori hanno trovato che partecipando al programma di Progresa è stato associato con la migliore crescita dell'altezza fra gli infanti più poveri e più giovani. L'altezza di regolato era maggior da 1,1 cm (a .4 pollici) (26,4 cm [10,4 pollici] nel gruppo di intervento contro 25,3 cm [9,9 pollici] nel gruppo di intervento dell'incrocio) fra i più giovani di 6 mesi degli infanti al riferimento. La tariffa dell'anemia nel 1999 era 10,6 punti percentuali più bassa nel gruppo di intervento (44,3 per cento) dopo 1 anno nel programma di Progresa relativo che nel gruppo di intervento dell'incrocio (54,9 per cento), che ancora non aveva ricevuto i vantaggi di Progresa che anno. Nel 2000, le tariffe dell'anemia nei due gruppi non erano più significativamente differenti dopo che entrambi i gruppi erano stati nel programma durante l'anno prima.

“Questo studio sperimentale ha mostrato i miglioramenti negli incrementi di altezza e le tariffe dell'anemia connesse con l'esposizione a Progresa, un programma con una componente di nutrizione, che ha coperto circa 2,6 milione famiglie per la fine del periodo di valutazione e quella oggi raggiunge 4,5 milione famiglie [circa 20 per cento di tutte le famiglie nel Messico]. La progettazione ripartita con scelta casuale dello studio ha permesso che noi attribuissimo le differenze biologicamente importanti fra i gruppi di intervento all'effetto del programma. Questa valutazione è importante perché è una delle poche alle valutazioni controllate ben dell'efficacia dei programmi su grande scala che hanno mostrato gli effetti positivi su nutrizione e che egualmente promette di supportare i miglioramenti informati di programma,„ gli autori conclude.