La terapia farmacologica della Nuova generazione mira alla persona

I giorni della dimensione del ` uno misura tutte le' medicine possono presto essere una cosa dell'esperienza per la gente che subisce le terapie farmacologiche radicali per le malattie croniche o serie.

La Chemioterapia con pochi effetti secondari è appena una delle innovazioni possibili in che cosa è un new wave della tecnologia medica fornito di punta per consegnare la medicina personale, secondo il Professore Associato Ross McKinnon di UniSA.

La Guida dell'Iniziativa Clinica Australiana Del Sud di Pharmacogenomics, Prof. McKinnon dice il nuovo programma di ricerca basato a UniSA, mira a sfruttare i progressi tecnologici recenti per migliorare le terapie farmacologiche ed il ripristino paziente.

“Le visioni Precedentemente unimagined di biologia umana e di una schiera delle nuove tecnologie notevoli rivoluzioneranno i risultati medici per molti pazienti con i nuovi approcci alla terapia farmacologica,„ dice Prof. McKinnon.

Prof. McKinnon parlerà delle implicazioni del Progetto Genoma Umano del punto di riferimento come avanziamo verso un'era di medicina personale in una conferenza pubblica libera, Consegnanti una Dose di Buona Scienza all'Arte di Medicina, Mercoledì 9 Giugno 2004, 6.00-7.00pm, Bene Immobile Centenario (Sala C3-16), città universitaria Orientale della Città, UniSA.

Secondo Prof. McKinnon, il volume puro di nuove informazioni biologiche è scoraggiante e sfruttarlo per rendere gli avanzamenti medici reali posa le considerevoli sfide.

“Ma la scienza già esiste, in parte, per noi consegna la terapia farmacologica personale che predice e quindi modera gli effetti secondari che un paziente potrebbe attendersi da un farmaco particolare,„ dice Prof. McKinnon.

“Già stiamo lavorando agli effetti secondari della Capecitabina della droga, una terapia della chemioterapia applicata per trattare alcuni tipi di cancri, compreso il cancro avanzato delle viscere, il cancro al seno ed il cancro ovarico.

“Ogni persona ha una reazione differente alla chemioterapia che potrebbe essere nausea, le ulcere della bocca, le emicranie, vertigini, da parte a parte a perdita debilitante di mobilità, o ad una combinazione di vari di questi.

“Per qualche gente, particolarmente quelle il cancro di sofferenza di stadio finale, effetti secondari severi causa ulteriore emergenza fisica ed emozionale in che cosa è già una situazione devastante.

“Che Cosa stiamo lavorando sopra sta identificando l'impronta digitale genetica e chimica della persona da cui possiamo poi predire gli effetti secondari possibili a questo farmaco. Capercitabine può poi essere amministrato ad un livello che precluderà gli effetti secondari più offensivi, possibilmente eliminante li complessivamente.

“Gli Avanzamenti nella scienza biomedica contribuiranno a sviluppare un profilo molto più vasto di biologia determinata. Siamo sul cuspide di consegna della terapia farmacologica molto più efficiente che mai prima.„

L'Iniziativa Clinica Australiana Del Sud di Pharmacogenomics riunisce i diversi gruppi, compreso gli scienziati, i tecnologi di informazioni ed i clinici, che stanno lavorando per trasformare le innovazioni della ricerca nelle terapie mediche tangibili.

“L'applicazione di medicina personale ha potenziale enorme di alleviare la sofferenza paziente. Ci sono egualmente vantaggi economici significativi. Con i risultati medici migliori dal trattamento più efficiente e più personale ci saranno meno ore e risorse sanitarie di cura richieste per ogni paziente. Ciò libererà le risorse che possono essere ridistribuite in un sistema già allungato di salubrità.

“Promette una vittoria/situazione di vittoria per la professione sanitaria e la comunità.„

Ross McKinnon è un Professore Associato nel Banco della Farmacia e delle Scienze Mediche a UniSA e ricercatore chiave nel Centro per la Ricerca Farmaceutica.

Ha lavorato più recentemente in una vasta gamma di impostazioni della farmacia dell'ospedale e della comunità e, nella ricerca genetica.

http://www.unisa.edu.au