Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Collegamento genetico fra gli ormoni e l'emicrania

Direttore del professor Lyn Griffiths ed il suo gruppo del centro di ricerca di genomica dei ricercatori all'università di Griffith ha identificato un collegamento genetico fra gli ormoni e l'emicrania.

Il professor Griffiths ha detto che era la prima volta un gene del recettore ormonale era stato associato con l'emicrania.

“Abbiamo saputo sempre che gli ormoni erano implicati, ora noi conosciamo che c'è una base genetica,„ il professor Griffiths abbiamo detto.

“Ora sembra così ovvia, ma è un'intera nuova area della scoperta. Ciò è l'individuazione iniziale, ora noi deve esaminare le mutazioni per vedere come un cambiamento nella sequenza del DNA pregiudica il gene. Ci sono più di un gene in questione nell'emicrania e le variazioni differenti pregiudicano diversamente la gente.„

Il professor Griffiths ha detto che le donne erano tre volte più probabili degli uomini da soffrire dall'emicrania ed essi hanno avvertito spesso la loro prima emicrania a pubertà.

“La gravidanza e la menopausa possono anche interferire con l'emicrania, che indica ad ulteriore prova che gli ormoni quali l'estrogeno ed il progesterone sono implicati,„ lei hanno detto.

“Ci sono egualmente che cosa chiamiamo un ` emicrania mestruale' con cui l'emicrania è collegata al ciclo mestruale.„

Mentre un efficace trattamento per la circostanza ancora non è stato identificato, una consapevolezza del collegamento genetico in ormoni potrebbe aiutare la gestione di emicrania, specialmente durante i cambiamenti ormonali.

Ha detto che terapia di sostituzione di ormone e la pillola potrebbe peggiorare in alcuni casi l'emicrania, mentre in altri casi la diminuisce.

“Se le donne trovano la loro emicrania peggiora dopo essere andato sulla pillola, possono volere ripensare le loro opzioni del controllo delle nascite,„ il professor Griffiths ha detto.

Il professor dell'università di Griffith Lyn Griffiths ed il suo gruppo al centro di ricerca di genomica alla città universitaria della Gold Coast l'anno scorso ha scoperto che quella gente che soffre dall'emicrania potrebbe geneticamente essere predisposto a soffrire un colpo. Più presto, il suo gruppo ha identificato le aree sui cromosomi 1, 19 e X in cui i geni di emicrania sono trovati.

Il centro di ricerca di genomica sta cercando sempre le vittime volontarie di emicrania per fornire i campioni di sangue alla sua clinica di Southport (di fronte all'ospedale della Gold Coast) per i sui scopi della ricerca. Contatti prego Sharon Quinlan su 07 5509 7300 per scoprire come potete aiutare il centro e la sua ricerca per trovare una maturazione per l'emicrania.

Fatti di emicrania:

  • L'emicrania pregiudica il sistema nervoso dell'organismo, causando la nausea, il vomito e le emicranie debilitanti
  • Altrettanto di 12 per cento degli australiani soffra dall'emicrania
  • Circa 90 per cento delle vittime di emicrania si girano verso gli antidolorifici per facilitare il loro dolore, a volte negli eccessivi importi
  • Attualmente, la diagnosi accurata dell'emicrania è difficile ed i trattamenti correnti della droga sembrano soltanto essere efficaci in alcuni pazienti
  • L'emicrania tende a peggiorare negli anni 20, ma comincia a facilitare negli anni 30 e nel 40s prima quasi di diminuire completamente negli anni 50
  • Con 10 anni di ricerca di emicrania dietro loro, il professor Griffiths ed il suo gruppo al centro di ricerca di genomica sono uno dei leader mondiali nel campo.