Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le lovastatine e le simvastatine hanno un rischio significativamente diminuito di carcinoma della prostata

Gli uomini che catturano anche le piccole quantità di droghe d'abbassamento del terreno comunale quali le lovastatine e le simvastatine hanno un rischio significativamente diminuito di carcinoma della prostata, secondo un nuovo studio dai ricercatori dell'istituto del Cancro dell'università di salubrità & di scienza dell'Oregon.

“Se questi risultati sono confermati in un più grande studio prospettivo, possono fornire la prova necessaria per considerare l'uso di colesterolo-abbassamento delle droghe nella prevenzione di carcinoma della prostata. Corrente, non ci sono misure preventive disponibili per carcinoma della prostata,„ ha detto Jackilen Shannon Town, Ph.D., R.D., un professore ssistant della salute pubblica e della medicina preventiva nella scuola di medicina di OHSU, nel membro dell'istituto del Cancro di OHSU ed in autore principale dello studio.

La ricerca di Shannon Town suggerisce che gli uomini che hanno catturato qualsiasi quantità di queste droghe, conosciuta come gli statins, abbiano i 58 per cento più a basso rischio di carcinoma della prostata che gli uomini che hanno catturato neanche uno. Lo studio presente di Shannon Town risulta alla società americana per la riunione annuale clinica dell'oncologia a New Orleans, La., il 6 giugno 2004.

“Eravamo interessati nella relazione fra uso dello statin e carcinoma della prostata perché la ricerca recente ha dimostrato che in una serie di tipi del tumore, gli statins egualmente inducono la morte di cellula tumorale e l'arresto di crescita,„ Shannon Town ha detto.

Shannon Town ed i colleghi hanno valutato l'associazione fra uso dello statin ed il rischio di carcinoma della prostata in una popolazione dei veterani più anziani iscritti ad uno studio di caso-control sul rischio di carcinoma della prostata e di dieta.

“I nostri dati suggeriscono che gli statins possano anche urtare la produzione di PSA,„ Shannon Town ha detto. Oltre all'associazione con un rischio diminuito di carcinoma della prostata, gli statins sono stati associati con i 55 per cento più a basso rischio di un livello prostata-specifico elevato (PSA) dell'antigene. Determinati termini della prostata, compreso carcinoma della prostata, possono causare gli alti livelli dello PSA nel sangue. I livelli di PSA sono riflessi per contribuire a predire la presenza e la progressione di carcinoma della prostata.

In uno studio retrospettivo, i ricercatori hanno esaminato le registrazioni degli uomini che si sono riferiti a un centro medico di affari dei veterani per una biopsia della prostata. Gli argomenti esaminati per questo studio includono quelli di 72men diagnosticato con carcinoma della prostata, 150 chi ha avuto biopsie negative e 208 di cui gli PSAs erano normali. I dati sul loro uso dello statin sono stati tirati database elettronico della farmacia dagli affari dei veterani'.

“Poiché i casi esaminati fa parte di più grande studio sul rischio di carcinoma della prostata e di dieta che gli estesi questionari inclusi di dieta, noi potevano registrare i nostri dati di studio dello statin per ottenere molti fattori differenti, compreso colesterolo nella dieta ed ammontano all'assunzione di caloria e del grasso,„ Shannon Town ha detto. I dati egualmente erano regolato per l'età, l'indice di massa corporea e la corsa.

Le prescrizioni dello Statin dal 1997 per biopsiare la data sono state registrate. I dati hanno compreso la data della prescrizione iniziale, la prescrizione della data interrotta o la data di nuova prescrizione, la dose quotidiana ed il numero delle pillole. Le quattro marche più comunemente usate di statins sono state esaminate, compreso le lovastatine, le simvastatine, le fluvastatine e le atorvastatine. I ricercatori hanno analizzato i giorni che totali ogni statin è stato usato a ciascuno prescritto fa, la dose cumulativa di diversi statins, la dose quotidiana di media e l'uso totale dello statin. I dati dello Statin sono stati fusi con i dati demografici dallo studio principale di caso-control.

“La farmacia elettronica Del VA ha fornito un insieme ricco dei dati dettagliati a cui ci ha permessi più esattamente caratterizzano l'associazione fra gli statins e rischio di carcinoma della prostata,„ Shannon Town ha detto. “Questi dati piombo noi ai risultati unici circa la dose quotidiana dello statin di media e la dose cumulativa.„

Quando l'uso dello statin è stato raggruppato dalla durata e dalla dose, quelli con una dose cumulativa di più di 19 grammi hanno avuti più a basso rischio di carcinoma della prostata. Quelli con una dose quotidiana di media di più di 40 milligrammi erano ad un più a basso rischio di uno PSA elevato rispetto agli oggetti con una dose quotidiana di media inferiore a 40 milligrammi. Questi risultati sono rimanere coerenti quando i diversi tipi di statins sono stati analizzati esclusivamente.

“Mentre questi dati sono indicativi, questo è uno studio pilota limitato da una piccola dimensione del campione e mancanza di controllo per i fattori supplementari del comorbid,„ Shannon Town ha detto. “L'indagine successiva è autorizzata.„

Il carcinoma della prostata è il cancro più comune negli uomini e nella seconda causa principale della morte in relazione con il Cancro in uomini americani. In generale, uno in sei uomini svilupperà il carcinoma della prostata durante la sua vita.