Colleghi fra la lunghezza di cosciotto e la coronaropatia adulte in donne

I ricercatori all'università di Bristol hanno trovato un collegamento fra la lunghezza di cosciotto adulta - un indicatore della dieta e delle condizioni di vita durante l'infanzia - e la coronaropatia in donne.  Lo studio, pubblicato nel cuore martedì prossimo [15 giugno], trovato che le donne con i più brevi cosciotti hanno avute un rischio aumentato di coronaropatia.

Il Dott. Debbie Lawlor e colleghi ha misurato l'altezza, la lunghezza di cosciotto, la lunghezza del circuito di collegamento ed il peso adulti ed ha valutato le tariffe della malattia di cuore fra più di 4.000 donne fra 60 e 79 anni da 23 città britanniche.  Come i loro polmoni lavorati, se erano ex o fumatori correnti e la loro classe sociale egualmente sono stati considerati.

La lunghezza di cosciotto specificamente è associata con la dieta e le condizioni di vita nell'infanzia e quindi i ricercatori sono state interessate per scoprire se la lunghezza di cosciotto sarebbe associata con la malattia di cuore poiché questa sarebbe ulteriore prova che i fattori di rischio nell'infanzia e non appena nell'età adulta sono cause importanti della malattia di cuore.

I ricercatori hanno trovato che quasi 700 donne hanno avute malattia di cuore, dante una tariffa di intorno una in sei (16 per cento).  Appena nell'ambito di un terzo (31 per cento) di queste donne ha avuto una cronologia degli attacchi di cuore; il resto ha avuto angina ma non aveva avuto un attacco di cuore.

“L'effetto protettivo dell'altezza alta è probabile spettare un proxy per i fattori ambientali dalla nascita a pubertà che pregiudicano sia la crescita delle ossa nei cosciotti che egualmente hanno un effetto a lungo termine sulla malattia di cuore in futuro.„ Dott. Debbie Lawlor

Unsurprisingly, le donne con la malattia di cuore erano più probabili essere più vecchie, più obese ed essere ex o fumatori correnti che le donne che non hanno avute malattia di cuore.  Erano egualmente più probabili avere funzione polmonare più difficile, avere livelli più ricchi in colesterolo, essere più insulina resistente - un precursore a diabete - e venire dalle famiglie della classe lavoratrice.  Ma erano egualmente più probabili avere i più brevi circuiti di collegamento e cosciotti.

Quando tutti i fattori di rischio potenziali sono stati considerati, la lunghezza di cosciotto è rimanere collegata forte al rischio di malattia di cuore con questo rischio che diminuisce da una media di 16 per cento per ogni aumento di 4,3 cm di lunghezza del cosciotto.

Il Dott. Lawlor ha detto: “L'effetto protettivo dell'altezza alta è improbabile da essere il risultato di più ampie arterie o al meno restringimento di altezza con l'età.  Piuttosto è probabile spettare un proxy per i fattori ambientali dalla nascita a pubertà che pregiudicano sia la crescita delle ossa nei cosciotti che egualmente hanno un effetto a lungo termine sulla malattia di cuore in futuro.

“L'allattamento al seno, diete di alta energia all'età di due e che sono sopportate in una famiglia ricca tutta influenza positivamente la crescita; avendo genitori che fumano ed essendo sopportando in una crescita difficile di influenza della famiglia negativamente.  L'associazione fra la lunghezza di cosciotto e la malattia di cuore suggerisce che questi fattori di rischio iniziali di vita egualmente causino la malattia di cuore.„