La TV libera Australia oggi ha rivolto all'ALPE riconsiderare i divieti imponenti di pubblicità dell'alimento nei programmi dei bambini

La TV libera Australia oggi ha rivolto all'ALPE riconsiderare i divieti imponenti di pubblicità dell'alimento nei programmi dei bambini.

Il presidente della TV libera Australia e nove CEO della rete, David Gyngell ha detto, “questa proposta è una risposta kneejerk ad un problema complesso. Non indirizzerà i molti fattori che contribuiscono al nostro problema dell'obesità di infanzia. I divieti di pubblicità in altri paesi quale Sweden* non hanno avuti impatto ai livelli dell'obesità.„

“Interamente programmando sulla TV libera, compreso i programmi dei bambini, è costituito un fondo per annunciando. Questa iniziativa comprometterebbe seriamente la capacità dei distributori a spaglio di continuare a fornire al CEO indicato di programmazione della rete dieci dei bambini di qualità„, John McAlpine.

David Leckie, sette CEO della rete ha detto che “l'Australia ha alcune di più alte restrizioni sulla pubblicità della televisione dei bambini nel mondo. Tutta la pubblicità nella programmazione della scuola materna già è vietata e la quantità ed il contenuto di pubblicità in altri bambini è gestita rigorosamente.„

IL CEO della TV libero Australia, Julie Flynn, ha detto “questo alimento delle colate di proposta come il nuovo tabacco, ma, a differenza di tabacco, tutto l'alimento ha un posto come componente di un approccio equilibrato al cibo ed all'esercizio.„

“L'ALPE non sta proponendo di applicare il divieto alla televisione a pagamento che ha interi canali specificamente mirati a verso i bambini. Questi canali sono completamente non regolati„, lei hanno aggiunto.

Sig.ra Flynn ha aggiunto che “la TV libera Australia continuerà a lavorare con tutte le parti interessate per promuovere una soluzione olistica ad un'emissione complessa.„

*Sweden ha avuto divieti di pubblicità in bambini che programmano dal 1991.