Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

un anno di 100.000 morti di bambino mai causato da inquinamento atmosferico all'aperto e dell'interno, da acqua pericolosa, da cavo e dalle lesioni

In un rapporto da pubblicare nella lancetta il 19 giugno 2004, gli esperti valutano per la prima volta l'impatto globale dell'ambiente sulla salute dei bambini nella regione europea del WHO: 100 000 morti e 6 milione anni di vita sana hanno perso mai (o DALYs) l'anno, in bambini e gli adolescenti dalla nascita a 19 anni, sono causati da inquinamento atmosferico all'aperto e dell'interno, dall'acqua pericolosa, dal cavo e dalle lesioni.

Ciò rappresenta 34% delle morti da tutte le cause e 25% dei DALYs da tutte le cause in questo gruppo d'età. Il carico ambientale dello studio di malattia, di supporto dal WHO ed effettuato dall'Istituto di Igiene e dall'epidemiologia, università di Udine e l'istituto di Burlo Garofalo per la salute dei bambini a Trieste, egualmente stima il numero delle vite e delle inabilità che potrebbero essere salvate diminuendo l'esposizione dei bambini a questi rischi nella regione.

“Sebbene il rapporto porti alcuni avvisi minacciosi, egualmente apre la porta ad un futuro più sano per i bambini di Europa,„ dice il Dott. Marc Danzon, Direttore regionale del WHO per Europa. “per conoscere quali interventi e strategie usare, governi deve in primo luogo potere valutare esattamente e confrontare la grandezza dei rischi. Questi dati unici dei presente di rapporto in un comparativo ed in un modo internamente coerente, così fornendo una struttura affinchè responsabili della politica diano la priorità agli atti e per proteggere la nostra salubrità dei bambini dai rischi ambientali.„

I risultati del carico ambientale dello studio di malattia forniscono la base di conoscenze di memoria affinchè un piano d'azione siano presentati per approvazione dai ministri della sanità di Europa e la riunione dell'ambiente a Budapest il 23-25 giugno 2004, alla quarta conferenza dei ministri sull'ambiente ed alla salubrità organizzata dall'ufficio regionale del WHO per Europa. Il piano d'azione dell'ambiente e della salubrità dei bambini per Europa (CEHAPE) definisce le azioni prioritarie diminuire l'esposizione, evitare le lesioni e raggiungere i guadagni sostanziali di salute pubblica. Per esempio, eliminare il cavo da benzina ha provato efficace a diminuire i disordini del cervello connessi con le piombemie elevate. Similmente, gli approcci multisettoriali compreso gli interventi educativi e di applicazione di legge di assistenza tecnica, sono stati indicati per diminuire l'incidenza e le conseguenze di lesione.

L'esigenza dei preventivi bambino specifici del carico della malattia è critica per processo decisionale. I fondamenti della pediatria - quella i bambini non sono appena “piccoli adulti„ - non sono stati considerati tradizionalmente nella messa a punto di programmi, nella standard-regolazione o nella legislazione. I bambini dal preconcetto ad adolescenza sono più vulnerabili degli adulti a vari fattori ambientali, perché i loro sistemi dell'organo stanno sviluppando rapido; vivono e giocano “più vicino alla terra„; gli agenti della latenza hanno un periodo maggiore in cui lavorare; ed hanno meno controllo sopra il loro ambiente che gli adulti.

La lesione è la causa della morte principale fra i bambini e gli adolescenti dalla nascita a 19 anni attraverso la regione europea del WHO, con la proporzione elevata delle morti fra gli adolescenti (15-19 anni). Fino a 13 000 bambini hanno invecchiato 0-4 anni muoiono da inquinamento atmosferico all'aperto del particolato e da 10 000 come conseguenza di uso del combustibile solido a casa. Nello stesso gruppo d'età, il saturnismo è responsabile di oltre 150 000 DALYs. In bambini di 0-14 anni, 13 000 morti sono dovuto la povera acqua ed il risanamento. La tabella sotto mostra l'azione di impatto di salubrità a partire dalle morti e dagli anni di vita sana persi per ogni fattore di rischio ambientale, fra i bambini di 0-4 anni e 0-14 anni.

Il rapporto egualmente indica che l'esposizione dei bambini ai fattori ambientali non è costante attraverso la regione europea. I bambini che vivono nei termini particolarmente sfavorevoli, quali povero e bambini abbandonati, bambini di strada, coloro che è sfruttato o trafficato e quelli che soffrono dalle conseguenze del conflitto armato, sono all'elevato rischio delle ferite, trauma psicologico, infezioni acute e croniche e malattie noncommunicable, crescita e sviluppo alterata, inabilità e morte. Le profonde differenze attraverso la regione ed attraverso le fasce d'età indicano l'esigenza di atto mirato a, per esempio in paesi specifici, nelle regioni, o in popolazioni.

“Le buone notizie sono che molte vite già sono state salvate nelle parti della regione che hanno adottato e forti polizze applicate,„ il Dott. Roberto Bertollini, Direttore, divisione delle note di supporto tecnico, i fattori determinanti di salubrità, ufficio regionale del WHO per Europa. “La conferenza di Budapest fornisce un'opportunità fantastica di dividere le lezioni istruite e di dimostrare la direzione europea nel perfezionamento un più sicuro, più correttamente e del futuro più sano per i nostri bambini.„

Più informazioni sul carico ambientale dello studio di malattia (http://www.euro.who.int/mediacentre/20020617_1) e la quarta conferenza dei ministri sull'ambiente e sulla salubrità (http://www.euro.who.int/budapest2004) è disponibile sul sito Web del WHO Europa e dagli esperti quotati qui sotto.