Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nuova generazione di rivestimenti di raffreddamento per diminuire la temperatura corporea degli atleti di elite

I ricercatori della RMIT University hanno aperto la strada ad una nuova generazione rivestimenti di raffreddamento di pre-evento del `' per diminuire la temperatura corporea degli atleti di elite.

Insieme all'istituto australiano dello sport (AIS), un gruppo da scienza di RMIT, l'assistenza tecnica e la tecnologia hanno usato la tecnologia molecolare per dare ad atleti australiani un vantaggio distinto nella preparazione per i concorsi importanti quale le Olimpiadi.

La tecnologia usata è superiore ai materiali adottati per i rivestimenti del ghiaccio del `' sviluppati dall'AIS per le Olimpiadi 1996 di Atlanta. Gli atleti che per mezzo del ghiaccio ed alle delle maglie di raffreddamento basate a gel congelate hanno sperimentato tremare le reazioni e un aumento drammatico in flusso sanguigno alla testa, causando il disagio e le emicranie.

Il gruppo di RMIT, piombo dal professor David Mainwaring, decano della ricerca e dell'innovazione nella scienza, nell'assistenza tecnica e nella tecnologia e nell'inclusione del professor Robert Shanks, professore di scienza del polimero ed i loro colleghi post-dottorato, ha impiegato i nuovi materiali molecolari che permettono al calore di essere ritirati dall'organismo alle temperature più vicino alle temperature cutanee normali. Ciò provoca i trattamenti di raffreddamento più efficienti e più efficaci.

Il professor Mainwaring, che ha lavorato con sig.ra Dorothy Forster, il progettista dell'indumento di principio ed il professor Ralph Wollner dell'aggiunta dal banco di modo e dei tessuti sul progetto, ha detto che gli atleti australiani già hanno cominciato a utilizzare i rivestimenti nel portare alle Olimpiadi auguste.

Questi hanno avanzato i rivestimenti di raffreddamento, insieme alla competenza dell'AIS in fisiologia di raffreddamento dell'atleta di elite, forniscono le tecniche sport-specifiche per l'pre-evento che si raffredda nelle circostanze calde ed umide. Gli esami effettuati dall'AIS sui gruppi dei ciclisti dell'elite hanno provato i miglioramenti significativi ai tempi di evento e di potenza nelle circostanze del calore estremo.

“C'è soltanto un aspetto dei secondi nella differenza fra una medaglia e nessuna medaglia, o il colore della medaglia,„ il professor David Mainwaring ha detto.

Il raffreddamento dell'organismo prima di un evento può diminuire lo sforzo circolatorio e termoregolatorio, diminuire il ricorso alle memorie dello zucchero e diminuire lo sforzo fisico ed emozionale. Di conseguenza la prestazione di un atleta è migliorata ed aumenta il tempo del ` ad esaurimento' in tali circostanze calde ed umide.

Il professor Wollner ha detto che gli usi per la maglia erano senza fine. “Il rivestimento ha potuto essere utilizzato per le vittime di sclerosi a placche e per il raffreddamento terapeutico di emergenza dei pazienti del trauma cranico, per esempio.„

“Il gruppo australiano del cricket ha chiesto quattro rivestimenti alla prova nelle partite amichevoli in Darwin e l'accademia del cricket di AIS le verificherà nel subcontinente.„

“Siamo eccitati dalle prospettive commerciali di questo progetto. Le pianificazioni per la commercializzazione del rivestimento stanno sviluppande„, il professor Wollner ha detto.

Il finanziamento per le fasi di ricerca è stato fornito dalla Commissione australiana di sport e dal consiglio della ricerca australiano.