Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

America Latina ed il cavo caraibico i paesi in via di sviluppo nella fornitura del trattamento di HIV/AIDS

America Latina oggi ed il cavo caraibico i paesi in via di sviluppo nella fornitura del trattamento di HIV/AIDS, rappresentante più della metà di tutta la gente sui antiretrovirals in paesi in via di sviluppo, secondo l'organizzazione di salubrità panamericana (PAHO).

Questi farmaci salvavita hanno cambiato la fronte di taglio dell'AIDS e la regione sta sforzandosi di consentire l'accesso universale a loro, secondo “fondere il cavo di sicurezza dell'AIDS,„ un articolo nell'ultima emissione del caricatore della PAHO, prospettive nella salubrità.

In America Latina e nei Caraibi ci sono pazienti stimati 210.000 di un HIV/AIDS che ricevono il trattamento del antiretroviral, 55 per cento del numero totale della gente creduta di essere necessitante il trattamento nella regione. In Africa, tramite il confronto, i soltanto 100.000 o 2 per cento di circa 4,4 milione di persone che li hanno bisogno di stanno ricevendo queste droghe.

Gli avvocati di salute pubblica riconoscono che rimane more di frustrazione nell'ottenere il trattamento a coloro che lo ha bisogno, ma dicono che i risultati finora riflettono un impegno crescente a consentire l'accesso universale alla terapia del antiretroviral.

“Oggi ogni paese nella nostra regione ha pazienti di HIV/AIDS sul trattamento del antiretroviral,„ dice il canto natalizio Vlassoff, testa del programma di HIV/AIDS all'organizzazione di salubrità panamericana. “C'è un nuovo consenso che ognuno nella nostra regione che ha bisogno di terapia dell'AIDS dovrebbe avere accesso.„

Per supportare questo trattamento, la PAHO sta conducendo un'iniziativa regionale più dell'anno prossimo e di una metà per aumentare il numero della gente che riceve la terapia dell'AIDS in America Latina e nei Caraibi di 174.000 il numero corrente ritenuto per avere bisogno del trattamento ma chi ancora mancano dell'accesso. Lo sforzo cade nel quadro “dei 3 di 5" iniziativa, lanciata dall'organizzazione mondiale della sanità (WHO) alla fine del 2003 con lo scopo di fornitura del trattamento del antiretroviral a 3 milione di persone nei paesi in via di sviluppo da ora alla fine del 2005. Egualmente supporta gli scopi dello sviluppo di millennio e risponde alla chiamata dai capi di stato alla sommità recente delle Americhe per curare 600.000 pazienti di HIV/AIDS in tutto le Americhe da ora al 2005.

Da quando la terapia del antiretroviral di combinazione è diventato disponibile alla metà degli anni '90, i tassi di mortalità dall'AIDS hanno diminuito 90 per cento negli Stati Uniti e l'Europa. I paesi di reddito medio compreso l'Argentina, le Bahamas ed il Brasile hanno veduto tanto come un calo di 50 per cento nei tassi di mortalità dall'AIDS dopo soltanto alcuni anni di trattamento. Ma nei pæsi più poveri del mondo, particolarmente in Africa, le morti dell'AIDS hanno continuato a scalare con le nuove infezioni.

La maggior parte di dell'America latina e dei paesi dei Caraibi hanno concentrato i loro sforzi iniziali dell'anti-AIDS sulla prevenzione, osservante i antiretrovirals come in gran parte fuori mano.

Un'eccezione notevole a questa norma era il Brasile, che ha risposto alla sua epidemia di AIDS di diffusione con una strategia completa che ha compreso sia la prevenzione che il trattamento, compreso accesso universale al trattamento libero del antiretroviral.

Per abbassare i costi della droga, il Brasile ha cominciato a produrre le versioni generiche dei antiretrovirals nel 1993 ed egualmente ha negoziato i prezzi più bassi con i produttori di nome di marca. Mentre il Brasile è uno dei pochi paesi nella regione con la base di fabbricazione e tecnica necessaria per produrre le sue proprie droghe, altri paesi hanno seguito il suo cavo nella negoziazione con i produttori di droga per abbassare i prezzi del antiretroviral con supporto da PAHO/WHO ed il programma unito delle nazioni unite sul HIV/AIDS (UNAIDS).

Ancora il costo stimato all'anno di cura dei pazienti di HIV/AIDS può essere vacillante. Una serie di paesi stanno assorbendo questi costi con i loro bilanci di salubrità nazionali e prestiti della banca mondiale, ma i più piccoli e paesi più a basso reddito hanno dovuto cercare altre sorgenti esterne del finanziamento.

Uno degli la più importanti di questi è il fondo globale $4,7 miliardo per gli aiuti, la tubercolosi e malaria, lanciate nel 2002 per incanalare le donazioni pubbliche e private per combattere queste malattie. Piano d'emergenza il United States'$ dei 15 miliardo Presidenti per sollievo dell'AIDS (PEPFAR), egualmente ha finanziato il trattamento dell'AIDS nell'Haiti ed in Guyana ed ha impegnato $1 miliardo in fondi generali al fondo globale per gli aiuti, la tubercolosi e la malaria.

Malgrado questi sviluppi positivi, gli attivisti protestano che il trattamento di ampliamento del trattamento si è mosso troppo lentamente. Il canto natalizio Vlassoff, testa del programma di AIDS della PAHO, osserva quello, seguendo il successo dei negoziati dei prezzi della droga, tecnico, le transenne burocratiche e mediche ancora devono essere sormontate e sono massime priorità per la PAHO.

Vlassoff ed altri in questione “nei 3 di 5" iniziativa riconoscono che l'accesso universale ai antiretrovirals è uno scopo ambizioso. “Ma questo è uno scopo che dobbiamo tentare d'ottenere,„ dice Vlassoff. “Di tutte le regioni in via di sviluppo, le Americhe hanno potenziale reale di raggiungere l'accesso universale. È una sfida, ma deve essere fatto.„

Altri articoli in questa emissione delle prospettive nella salubrità includono: “Salubrità del latino in U.S.A.,„ “invecchiando in Americhe,„ e “una questione di diritti dell'uomo,„ sulle violazioni di destre mentalmente - del ill in Americhe.

L'organizzazione di salubrità panamericana, fondata nel 1902, funziona con tutti i paesi delle Americhe per migliorare la salubrità e la qualità di vita della loro gente. Egualmente servisce da ufficio regionale dell'organizzazione mondiale della sanità.