Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le donne ritardano l'AIDS con le vitamine B, C ed E

L'assunzione quotidiana dei multivitaminici sembra ritardare il progresso del virus dell'immunodeficienza acquisita secondo i risultati di uno studio delle donne infettate HIV in Tanzania dai ricercatori di Harvard.

Il gruppo dei ricercatori dal banco di Harvard della salute pubblica e dall'università di Muhimbili di servizi sanitari in Dar es Salaam, trovata che le donne hanno catturato i multivitaminici B, in C e nella E potrebbe significativamente ha ritardato la progressione della malattia di HIV.

I ricercatori hanno definito a caso 1.078 donne incinte affette da HIV in Tanzania per ricevere una dose quotidiana di uno di quattro regimi: vitamina A da solo, multivitaminici a parte A (con il complesso B della vitamina e vitamine C ed E), multivitaminici che contengono vitamina A, o un placebo. Tutte le donne hanno ricevuto le dosi standard di acido folico prenatale ed il ferro e tutti i bambini hanno ricevuto 6 dosi mensili di vitamina A, secondo il livello di cura in Tanzania. La terapia del Antiretroviral non era disponibile ai tempi dello studio alla maggior parte delle donne in Tanzania, compreso coloro che era ammissibile per partecipazione allo studio.

Nel corso dello studio 299 delle 1078 donne è morto dalle cause relazionate all'AIDS o ha diventato la fase 4 del WHO (equivalente all'AIDS): Fra la 271 donna che hanno ricevuto i multivitaminici, 67 (24,7 per cento) hanno diventato la fase 4 del WHO o sono morto delle cause relazionate all'AIDS; fra le donne che hanno ricevuto i multivitaminici con vitamina A il totale era 70 (26,1 (le percentuali) dei 268; per coloro che ha ricevuto la vitamina A da solo era 79 (29 per cento) e di 272 chi hanno ricevuto il placebo era 83 (31,1 per cento) chi ha diventato la fase 4 del WHO o è morto dalle cause relazionate all'AIDS. Ulteriormente, le donne nello studio che ha catturato i multivitaminici hanno avute gli più alti conteggi delle cellule immuni CD4, i caricamenti virali più bassi e complicazioni diminuite di infezione HIV compreso il tordo orale, le ulcere orali, la difficoltà nell'inghiottire, la diarrea e la fatica.

“I nostri risultati dovrebbero incoraggiare l'uso dei supplementi del multivitaminico come cura complementare a quelli infettata con il HIV. Poichè la terapia del antiretroviral diventa disponibile in paesi meno sviluppati molte persone affette da HIV saranno identificate chi non incontrano le linee guida internazionali per l'inizio della terapia. I nostri dati suggeriscono che i multivitaminici ritardino l'inizio della progressione di malattia e così estendano il tempo finché tale terapia non sia necessaria.„ Wafaie detto Fawzi, autore principale dello studio e professore associato di nutrizione e di epidemiologia al banco di Harvard della salute pubblica. Ha aggiunto, “il completamento del multivitaminico è economico, $15 a persona all'anno. Introdurre questi supplementi migliorerebbe la conformità with il video prima dell'eleggibilità clinica per le droghe di antiretroviral, conservare queste droghe per gli stadi avanzati della malattia, evitare gli eventi avversi connessi con loro ed il risultato nella migliore qualità di vita fra il HIV ha infettato le persone e le riduzioni dei costi in relazione con il trattamento significative.„

Lo studio è stato supportato in parte dall'istituto nazionale della salute dei bambini e dello sviluppo umano ed il centro internazionale di Fogarty agli istituti della sanità nazionali.

I risultati di studio compaiono nell'emissione del 1° luglio 2004 di New England Journal di medicina.

Figure del HIV

  • Ci sono i 800.000 stimati a 900,000 persone corrente che vivono con il HIV negli Stati Uniti.
  • Circa 40.000 nuove infezioni HIV che accadono negli Stati Uniti ogni anno.
  • Dal rischio, gli uomini che fanno sesso con gli uomini (msm) rappresentano la più grande proporzione di nuove infezioni, seguita dagli uomini e dalle donne infettati attraverso il sesso eterosessuale e l'iniezione drogano l'uso.
  • Il 27 novembre 2003, c'era 54.862.417 infezioni HIV mondiali stimate, 30% di cui erano nell'Africa meridionale.
  • Più poco di 8 per cento dei 6 milione pazienti con i sintomi avanzati della malattia che erano ammissibili per la terapia farmacologica del antiretroviral che la riceve.
  • I gradi di infezione dell'AIDS egualmente stanno aumentando costantemente in Asia, con oltre 7,5 milione infezioni da ora al 2003.
  • Il numero delle persone di HIV+ in India era circa 4,6 milioni, approssimativamente 0,9% della popolazione adulta lavorante.
  • In Cina, il numero è stato stimato a 1 milione - 1,5 milioni, con alcuni preventivi che vanno molto più su.