Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ricerca innovatrice per applicare energia di microonda al trattamento dei disordini potenzialmente micidiali di ritmo del cuore

La ricerca innovatrice dagli ingegneri di UTS per applicare l'energia di microonda al trattamento dei disordini potenzialmente micidiali del ritmo del cuore ha ricevuto una spinta importante dal Consiglio nazionale di ricerca medica e di salubrità (NHMRC).

Il Consiglio ha annunciato che il Dott. Ananda Mohan Sanagavarapu ed il socio di ricerca Heng-Mao Chiu della facoltà di assistenza tecnica riceveranno $161.500 nell'ambito delle concessioni dello sviluppo di NHMRC progettano assistere nella produzione e nella commercializzazione di un sistema cardiaco di ablazione di microonda.

Il gruppo di UTS sta lavorando con il dipartimento della cardiologia all'ospedale di Westmead per mettere a punto un metodo migliore per selettivamente distruggere il tessuto malato del cuore, con la promessa di una maturazione permanente per le aritmia cardiache. La protezione di NHMRC ha l'ultimo scopo di attirare un partner dell'industria per prendere il sistema.

Il Dott. Sanagavarapu ha detto che il fuoco del lavoro di UTS è stato sulla progettazione e sullo sviluppo delle antenne a microonde miniaturizzate per uso in cardiochirurgia del buco della serratura.

Ha detto che quello nei disordini anormali passati del ritmo del cuore è stato trattato tipicamente da chirurgia a cuore aperto, un'opzione soltanto per il più sano e forte, o tramite la terapia farmacologica, che ha soltanto un indice di successo di 50 per cento e può avere effetti secondari pericolosi.

“Recentemente, i chirurghi hanno cominciato facendo uso di una tecnica molto meno dilagante, inserente gli elettrodi nel cuore per mezzo di un catetere ed applicante energia (RF) di radiofrequenza per eliminare tessuto malato,„ il Dott. Sanagavarapu ha detto.

“Tuttavia, l'energia di rf presenta parecchie limitazioni, compreso il rischio di formazione del grumo dove gli elettrodi stabiliscono il contatto con il tessuto del cuore.

“L'uso di energia di microonda non conta sul contatto del tessuto, è più facile da gestire ed il trattamento può essere segnato per l'efficacia massima.

“La promessa è un trattamento come minimo dilagante e redditizio che fa maturare il disordine e permette il ripristino paziente più veloce.

“Sopra quello che sarà a disposizione della gente che non potrebbe subire la chirurgia a cuore aperto e che precedentemente sarebbe stata curata con le droghe,„ il Dott. Sanagavarapu ha detto.