Quattro cancri i più comuni rappresentati più della metà dei 225.000 nuovi casi di cancro maligno hanno registrato in Inghilterra nel 2001

I quattro cancri più comuni - petto, polmone, colorettale e prostata - rappresentati più della metà dei 225.000 nuovi casi di cancro maligno (a parte il cancro di interfaccia del non melanoma) hanno registrato in Inghilterra nel 2001.

Intorno 113.000 del totale erano in maschi e 112.000 in femmine. Il cancro al seno ha rappresentato 31 per cento delle casse fra le donne ed il carcinoma della prostata per 23 per cento fra gli uomini.

Il Cancro è principalmente una malattia degli anziani - soltanto 0,5 per cento dei casi registrati nel 2001 erano in bambini (invecchiati sotto 15) e 25 per cento erano nella gente invecchiata sotto 60.

Fra 1971 e 2001, l'incidenza età-standardizzata di cancro ha aumentato vicino intorno 20 per cento in maschi e 39 per cento in femmine.

Mortalità

Uno in quattro genti muore da cancro.

I quattro cancri più comuni rappresentati appena nell'ambito della metà delle 128.000 morti da cancro (a parte il cancro di interfaccia del non melanoma) in Inghilterra nel 2002. Intorno 66.000 del totale erano in maschi e 61.000 in femmine. Il Cancro ha rappresentato 28 per cento di tutte le morti in maschi e 23 per cento in femmine.

Fra 1950 e 2002, la mortalità età-standardizzata del cancro in Inghilterra e Galles hanno cambiato pochissimo. Tuttavia, mortalità dalle altre cause del main - malattia di cuore, colpo e malattie infettive - in diminuzione. Di conseguenza, il cancro si è trasformato nella maggior parte della causa comune della morte in femmine dal 1969 ed in maschi dal 1995.

Sopravvivenza

La sopravvivenza varia per tipo di cancro e, per ciascuno, da una serie di fattori compreso il sesso, l'età e lo stato socioeconomico.

La sopravvivenza relativa quinquennale è povera per i cancri del polmone, l'esofago, il pancreas e lo stomaco, nell'intervallo 6-15 per cento per i pazienti diagnosticati nel 1996-99, rispetto a tumore del colon (intorno 47 per cento), cancri della vescica, cervice e prostata (56-65 per cento) e cancro al seno (78 per cento).

Per la maggior parte dei cancri, una proporzione elevata delle donne che gli uomini è sopravvissuto a per almeno cinque anni dopo la diagnosi. Fra gli adulti, più giovane l'età alla diagnosi, più alta la sopravvivenza per quasi ogni cancro. La sopravvivenza è migliorato per la maggior parte dei cancri in entrambi i sessi durante gli anni 90.

Source:

National Statistics website: www.statistics.gov.uk
Crown copyright material is reproduced with the permission of the Controller of HMSO