Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Ricerca della Nuova Zelanda da contribuire a diminuire depressione fra le vittime del colpo

Migliaia di ogni anno di neozelandesi hanno un colpo e circa un terzo di loro esperienza “la depressione del post-colpo„, qualcosa che un ricercatore all'università di Auckland sia sperando lei può cambiare.

Maree Hackett, dalla facoltà dell'unità di ricerca di salubrità e medica di scienze' di test clinici, sta studiando l'umore ed i problemi psicologici nella gente che ha avuta un colpo per il suo PhD studia.

Il suo lavoro fa parte dello studio regionale del colpo della Comunità di Auckland (ARCOS), costituito un fondo per dal consiglio della ricerca di salubrità, che ha compreso le interviste con quasi 2000 persone dalle colline di Bombay a Wellsford che ha sperimentato un colpo nel 2002 e 2003.

Lo studio del colpo include un'intervista del riferimento con i superstiti del colpo, o un rappresentante (solitamente un membro della famiglia), presto dopo il loro colpo e le interviste di seguito ai 28 giorni ed a sei mesi un anno a più successivamente. Sig.ra Hackett sta usando i dati dallo studio per provare e capire chi è più probabile da soffrire dalla depressione ed il il che specie del trattamento è ricevuto.

“La gente dice che non è sorprendente che qualcuno è depresso o soffre da emotività dopo un colpo perché sono state con una scossa massiccia. Ma questa ricerca è circa la prova di migliorare la qualità di vita per la gente e capendo i fattori di rischio,„ dice.

Il colpo è una malattia seria ed ora è riconosciuto come uno dei carichi globali principali di salubrità. È egualmente l'uccisore terzo più grande in Nuova Zelanda, secondo le fondamenta del colpo della Nuova Zelanda.

“I colpi possono pregiudicare la gente di tutte le età, ma è pricipalmente una malattia della gente più anziana, in modo da con la nostra popolazione di invecchiamento, migliorare la qualità di vita per le vittime del colpo è qualcosa che dobbiamo agire sopra.

“Se possiamo diminuire la depressione fra le vittime del colpo, possiamo eventualmente migliorare il loro ripristino e diminuire gli alti tassi di mortalità,„ dice.

Il lavoro di sig.ra Hackett comprende le valutazioni dei partecipanti di studio di ARCOS per identificare un gruppo di fattori di rischio della depressione. Da quello, spera di produrre un modello premonitore - che può comprendere le variabili quale l'età, il sesso, cronologia della depressione, stile di vita scompone e tratti di personalità - per analizzare il rischio di un paziente.

“Se conosciamo che chi è al rischio poi possiamo applicare alcune strategie preventive per quella gente nella fase iniziale per limitare lo sviluppo della depressione.

“La parte della mia ricerca deve risolvere il ruolo che le droghe e la terapia potrebbero svolgere nella diminuzione delle tariffe della depressione e che cosa la maggior parte della azione efficace per i pazienti sicuri sarebbe,„ lei dice.

Sig.ra Hackett dice che curante i pazienti del colpo può essere specialmente l'altrettanto difficile ha problemi fisici in corso e può essere sull'altro farmaco.

Come componente del suo lavoro di PhD, sig.ra Hackett ha scritto tre esami accademici, chiamati esami di Cochrane, sopra ricerca di esperienza sugli interventi farmacologici e psicologici per il trattamento ed impedire della depressione dopo il colpo.

“Ci sono stati molto lavoro fatto in questa area, ma nessuno che avessero tanti dati di alta qualità quanto nello studio di ARCOS. Così c'è ancora poca prova di che cosa può essere fatto per impedire o trattare la depressione dopo che il colpo o di cui è più probabile da soffrire dalla depressione o dall'emotività,„ dice.

I risultati da Cochrane Reviews di sig.ra Hackett sono stati rilasciati pubblicamente al quinto congresso del colpo del mondo nel Canada alla fine di giugno. Terminerà il suo studio di PhD nel 2005.