Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le più alte tariffe della gonorrea e della clamidia sono vedute nelle femmine degli afroamericani invecchiate 15 - 19 anni

Gli adolescenti femminili afroamericani che hanno riferito che hanno avuti alti livelli di controllo parentale avevano diminuito l'incidenza della gonorrea e delle infezioni da clamidia che i loro pari che hanno riferito il controllo parentale basso, secondo un articolo nell'emissione di luglio degli archivi della pediatria & della medicina adolescente.

Secondo l'articolo, le più alte tariffe della gonorrea (GC) e le infezioni da clamidia (CT) sono vedute in adolescenti femminili invecchiati sproporzionatamente 15 - 19 anni, con i tassi alti in afroamericani. La comprensione come la vita familiare pregiudica dell'acquisizione degli STDs fra le femmine afroamericane può essere utile da perfezionamento gli interventi per diminuire l'acquisizione di STD fra questi adolescenti.

Julie A. Bettinger, Ph.D., della Johns Hopkins University, Baltimora, Md. e colleghi ha studiato l'effetto degli alti livelli di controllo parentale percepito e la comunicazione (come riferito dagli adolescenti) sull'infezione di CT e di GASCROMATOGRAFIA in 158 femmine adolescenti (un afroamericano di 97,1 per cento) ha invecchiato 14 - 19 anni (età media, 17,1 anni).

I partecipanti sono stati reclutati da due cliniche di salubrità urbane - uno era una clinica di STD del pubblico e l'altra era ad una clinica adolescente basata a ospedale della medicina. Tutti i partecipanti hanno avuti vaginale o i rapporti anali con un partner di sesso opposto entro i tre mesi che precedono l'iscrizione nello studio, hanno completato un'intervista su controllo e sulla comunicazione parentali percepiti e se un campione di urina per la prova di laboratorio per la GASCROMATOGRAFIA ed il CT all'inizio dello studio. Le informazioni sulle caratteristiche parentali egualmente sono state raccolte all'inizio dello studio. Sei mesi più successivamente, i partecipanti hanno fornito un secondo campione di urina per la selezione di CT e di GASCROMATOGRAFIA.

I ricercatori hanno trovato che più poco di 20 per cento genitori dei partecipanti' erano sposati o viventi insieme. La prevalenza di GASCROMATOGRAFIA e del CT all'inizio dello studio era 30,5 per cento (85 di 279 partecipanti totali) e l'incidenza a sei mesi era 20,9 per cento (33 di 158 partecipanti che hanno completato la parte di seguito dello studio sei mesi più successivamente). I ricercatori hanno trovato che gli alti livelli di controllo parentale percepito sono stati collegati con le infezioni diminuite di CT e di GASCROMATOGRAFIA, ma gli alti livelli della comunicazione parentale (che parla degli STDs) non erano.

“I nostri risultati futuri hanno indicato che gli alti livelli di controllo parentale percepito piombo ad una riduzione dell'incidenza laboratorio-confermata di GASCROMATOGRAFIA ed al CT in adolescenti femminili afroamericani, indipendentemente dalla loro età,„ scrivono gli autori.

“La partecipazione parentale come strategia per la promozione dei comportamenti protettivi fra gli adolescenti è sempre più un argomento di ricerca ed i nostri risultati forniscono ulteriore prova che gli interventi destinati per aumentare la partecipazione parentale possono pregiudicare non solo il comportamento adolescente ma l'acquisizione di malattia pure,„ i ricercatori scrivono.