Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Proteina di soia non efficace nel miglioramento della memoria nelle donne della menopausa del paletto

Nessun effetto benefico è stato trovato sulla funzione, sulla densità minerale ossea o sui lipidi conoscitivi del plasma quando le donne postmenopausali invecchiano 60 anni o più vecchio ha catturato i supplementi della proteina di soia con gli isoflavoni per un anno, secondo uno studio nell'edizione del 7 luglio del giornale di American Medical Association.

“Il declino improvviso in estrogeno livella dopo che la menopausa coincide con accelerazione di parecchi trattamenti di invecchiamento,„ secondo informazioni di base nell'articolo. “In media, la densità minerale ossea (BMD) diminuisce e la funzione conoscitiva diminuisce, mentre il colesterolo totale ed il colesterolo della lipoproteina a bassa densità (LDL-C) [il cattivo tipo di colesterolo] aumentano.„ Gli autori scrivono che alcune donne hanno catturato la terapia ormonale per neutralizzare alcuni di questi cambiamenti; tuttavia, la terapia ormonale ha rischi a breve e a lungo termine. Gli isoflavoni, composti estrogenlike naturali in alimenti vegetali, sono stati suggeriti come alternativa per la terapia tradizionale dell'estrogeno con meno effetti contrari.

Sanne Kreijkamp-Kaspers, M.D., Ph.D., dal centro medico, Utrecht, i Paesi Bassi e colleghi ha intrapreso gli studi con 202 donne postmenopausali in buona salute invecchiate 60 - 75 anni fra aprile 2000 e settembre 2001 nei Paesi Bassi. Le donne sono state definite a caso per ricevere 25,6 grammi milligrammi contenenti proteine della soia di 99 (mg) degli isoflavoni o del placebo, una proteina del latte totale come polvere, di cui ciascuno potrebbe essere mista con alimento o le bevande su base giornaliera per 12 mesi. La prova conoscitiva è stata eseguita al riferimento e durante la visita definitiva, un anno successivamente, facendo uso di parecchie prove standardizzate. La densità minerale ossea è stata misurata al riferimento e a 12 mesi facendo uso delle scansioni absorptiometry dei raggi x di doppio-energia (DXA) ed i livelli di lipidi del plasma egualmente sono stati valutati al riferimento e a 12 mesi.

“In questa prova alla cieca più a lungo termine e relativamente grande, prova controllata a placebo e ripartita con scelta casuale, non abbiamo trovato alcun effetto del completamento della proteina di soia, che contiene naturalmente un gran numero di isoflavoni, sulla funzione conoscitiva, BMD, o lipidi del plasma nella popolazione pertinente delle donne di invecchiamento,„ gli autori riferiscono. La sincronizzazione del completamento può fornire una spiegazione per la differenza nei risultati da questo studio confrontato a quei precedenti che siano stati più promessa, gli autori scrive. “… gli effetti più pronunciati di estrogeno sulla funzione conoscitiva sono stati riferiti in donne perimenopausal e non in donne postmenopausali recenti. Riguardo all'osso, è stato suggerito che fosse più facile da impedire i cambiamenti o le perdite dopo menopausa che l'inverso loro quando già hanno avuto luogo. … L'influenza della sincronizzazione del completamento deve essere delucidata in ulteriore ricerca,„ gli autori suggeriscono.