Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il tasso di natalità teenager colpisce il calo record e la prevalenza del peso eccessivo fra i bambini è aumentato

Il benessere dei bambini dell'America ha indicato i forti aumenti di alcune aree ma ha rifiutato in altri, secondo un rapporto annuale dagli enti federali che compilano le statistiche sui bambini.

Il tasso di natalità teenager ha colpito un calo record, la gioventù è meno probabile commettere i crimini violenti o stare bene alle vittime dei crimini violenti ed il tasso di mortalità è diminuito per i bambini ed i giovani anni dell'adolescenza.

La prevalenza del peso eccessivo fra i bambini è aumentato. Inoltre, c'è stato un piccolo aumento nella percentuale degli infanti del basso peso alla nascita, nella percentuale degli infanti che muoiono prima del loro primo compleanno e nella percentuale dei bambini relativi ai loro capofamiglia che stanno vivendo nella povertà.

Questi risultati sono descritti nei bambini dell'America in breve: Indicatori nazionali chiave di benessere 2004, dell'ottavo rapporto annuale del video del governo degli Stati Uniti sul benessere dei bambini della nazione e della gioventù. Il rapporto è stato compilato dal forum federale di mediazione sulle statistiche della famiglia e del bambino e presenta uno sguardo completo alle zone critiche di benessere del bambino, compresi obbligazione economica, stato di salute, ambiente del sociale e di comportamento e formazione.

“Il tasso di natalità adolescente caduto ad un calo record nel 2002,„ ha detto Duane Alexander, M.D., Direttore dell'istituto nazionale della salute dei bambini e dello sviluppo umano agli istituti della sanità nazionali. “Questo è uno sviluppo estremamente favorevole, come le pose teenager di gravidanza hanno aggiunto i carichi per sia le madri che gli infanti.„

Il Dott. Alexander ha spiegato che ragazze che danno alla luce durante i loro anni teenager e gli infanti a cui danno a fronte di taglio della nascita una serie di problemi. Le madri teenager sono molto meno probabili rifinire la High School o laurearsi dall'istituto universitario di altre ragazze la loro età. Similmente, gli infanti sopportati alle madri teenager sono più probabili essere di basso peso alla nascita, che aumenta le probabilità di un infante per la morte durante l'infanzia e per tali problemi sanitari come la cecità, la sordità, il ritardo mentale, la malattia mentale e la paralisi cerebrale.

Secondo il rapporto, i tassi di natalità per gli adolescenti sono diminuito costantemente dal 1991, raggiungendo le nascite di un calo record nel 2002-23 per ogni età 15 - 17 di 1.000 ragazze, confrontate nel 1991 a 39. Annerisca, non Latino-americano che gli anni dell'adolescenza hanno mostrato nel 2002 il più grande declino, da 86 per 1.000 nel 1991 a 41 per 1.000. Il rapporto ha notato che il calo nei tassi di natalità adolescenti era un risultato diretto delle tariffe di gravidanza adolescenti diminuenti, come provato da un declino nei nati vivi come pure nei declini nelle tariffe degli aborti indotti e degli aborti spontanei.

La copertura per il vaccino contro la varicella (varicella) ha raggiunto un punto più alto della storia di 81 per cento nel 2002 e la copertura per il vaccino di epatite B era a 90 per cento nel 2002. La percentuale dei bambini da 19 a 35 mesi dell'età che hanno ricevuto la copertura per la serie combinata raccomandata di quattro vaccini chiave era non statisticamente 78 per cento nel 2002, differente da 77 per cento nel 2001. La copertura per la serie vaccino ha variato da 76 per cento a 78 per cento, dal raggiungimento del livello di 79 per cento nel 1998.

Contrariamente a questi miglioramenti, la prevalenza di peso eccessivo fra i bambini degli Stati Uniti aumentati negli ultimi anni. Durante i periodi di tempo 1988 - 1994, 11 per cento dei bambini dalle età 6 - 18 era di peso eccessivo. Quella figura era aumentato a 16 per cento per il periodo dal 1999 al 2002. Dal 1976 al 1980, soltanto 6 per cento dei bambini erano di peso eccessivo.

“Questo aumento nel peso eccessivo compromette il futuro dei nostri bambini, rendente li vulnerabili ai termini cronici quali il diabete e l'ipertensione precedentemente ha associato più con gli adulti che con i bambini,„ ha detto Edward J. Sondik, il Ph.D., Direttore del centro nazionale del CDC per statistica della sanità. “Il peso eccessivo è non solo un problema per i nostri bambini ma un problema per la nostra nazione, come bambini di peso eccessivo sta bene troppo spesso agli adulti di peso eccessivo, con l'aumento accompagnante nei problemi sanitari.„

Secondo il rapporto, i ragazzi messico-americani erano all'elevato rischio, con 27 per cento del peso eccessivo, seguito da nero, ragazze del non Latino-americano, a 23 per cento del peso eccessivo.

Fra gli sviluppi favorevoli citati nel rapporto era il declino nella mortalità infantile. Nel 2000, c'erano 18 morti per ogni 100.000 bambini dalle età 5 - 14, mentre nel 2001 c'erano 17 morti per ogni 100.000 bambini in questo gruppo d'età.

Tuttavia, c'era un leggero aumento nel tasso di mortalità infantile. Nel 2002, 7 su ogni 1.000 infanti sono morto prima del loro primo compleanno, aumentante nel 2001 da un calo record di 6,8 per mille. Il rapporto ha detto che le analisi preliminari hanno indicato che la maggior parte dell'aumento nelle morti si sono presentati fra gli infanti vecchio i meno di 28 giorni, con la maggior parte nella prima settimana di vita.

Un fattore che può contribuire a questo piccolo aumento, il Dott. Sondik ha detto, è che i miglioramenti nella medicina fetale hanno permesso gli infanti che sarebbero morto altrimenti prima della consegna sopravvivere a nel periodo neonato in anticipo. Il Dott. Sondik spera quell'ulteriore informazione, debito questa caduta, fornirà una spiegazione più dettagliata per l'aumento.

La tariffa degli infanti bassi di peso alla nascita egualmente è aumentato leggermente nel 2002, a 7,8 per cento, da 7,7 per cento nel 2001. Il peso alla nascita basso (circa 5,5 libbre) è un fattore di rischio per la morte infantile. L'aumento fa parte di una continuazione dell'aumento lento e costante nel basso peso alla nascita, cominciante a 7 per cento nel 1990. La tariffa degli infanti bassi di peso alla nascita era più alta per nero, infanti del non Latino-americano, a 13,4 per cento.

“La crescita nelle nascite multiple (in gran parte dovuto uso aumentante dei trattamenti di fertilità) parzialmente spiega l'aumento basso di peso alla nascita, ma peso alla nascita basso anche aumentato fra gli infanti di unico nato,„ il rapporto ha detto.

Fra gli indicatori dell'obbligazione economica del rapporto, la percentuale del minorenne 18 dei bambini chi sono stati collegati con il capofamiglia e la vita nella povertà aumentata da 15,8 per cento nel 2001 a 16,3 per cento nel 2002. Tuttavia, l'indice di povertà per tutto il minorenne 18 della gente - che include alcuni bambini che non sono stati collegati con il capofamiglia - non ha mostrato cambiamento statistico fra 2001 (16,3 per cento) e 2002 (16,7 per cento).

“Sebbene questo sia statisticamente il primo aumento annuale significativo nell'indice di povertà per i bambini relativi dal 1991, questo aumento ha seguito un periodo di declino da un picco recente di 22 per cento nel 1993,„ il rapporto ha detto. “Il calo nella povertà dal 1996 al punto basso recente nel 2000 era più grande del declino dal 1993 al 1996.„

Il rapporto celebre, tuttavia, che il 2001 indice di povertà per i bambini relativi al capofamiglia non è cambiato significativamente dalla tariffa nel 2000.

L'indice di povertà per i bambini relativi al capofamiglia egualmente ha variato fra i gruppi. Per i bambini che vivono nelle famiglie femminili del capofamiglia senza il presente del marito, 40 per cento stavano vivendo nella povertà. Ciò è rispetto a 9 per cento dei bambini che vivono nelle famiglie della coppia sposata.

I bambini classificati come nero e di nessuna altra corsa hanno avuti un indice di povertà di 32 per cento ed i bambini del latino-americano hanno fatti confrontare un indice di povertà di 28 per cento nel 2002, ad un indice di povertà di 9 per cento fra i bambini bianchi del non Latino-americano di nessuna altra corsa. Riguardo agli indicatori comportamentistici e sociali dell'ambiente, la gioventù americana era meno probabile essere perseguitata ingiustamente in un crimine violento serio---omicidio, violenza, furto, o assalto aggravato--- o per commettere uno. Nel 2002, c'erano 11 crimine violento serio alle 1.000 età 12 - 17 della gioventù, giù da 15 nel 2001.

“Le riduzioni della violenza giovanile fa parte di una tendenza più a lungo termine che sta presentandosi durante gli ultimi 10 anni,„ hanno detto Lawrence Greenfeld, il Direttore dell'ufficio delle statistiche della giustizia nel dipartimento di giustizia degli Stati Uniti. La tariffa seria di vittimizzazione di crimine violento contro le gioventù è caduto nel 1993 da un livello di 44 crimini alle 1.000 età 12 - 17 della gioventù, un declino di 74 per cento da ora al 2002.

“Le conseguenze drammatiche del declino nella violenza fra la gioventù, sia come le vittime che offensori, sono particolarmente potenti quando esaminiamo quanti vittimizzazioni non hanno avuto luogo a causa della riduzione del crimine serio,„ il sig. Greenfeld abbiamo detto. “Ha fatto registrare nel 1993 la tariffa della violenza si è presentato dentro ogni anno durante la decade, da ora al 2002 noi avrebbe veduto più di 4,2 milione vittimizzazioni violente serie supplementari della gioventù compreso quasi 10.000 vittime di omicidio supplementari.„

I declini nelle tariffe della commissione dei crimini violenti seri dai giovani egualmente sono continuato in 2002. Negli ultimi dieci anni, in base ai auto-rapporti delle vittime, la tariffa crimine-offendente violenta seria ha caduto 78 per cento--- da 52 crimini per 1.000 gioventù (età 12-17) nel 1993 a 11 crimine per gioventù 1.000 nel 2002.

Il sig. Greenfeld ha notato che c'erano differenze sostanziali nel comportamento della commissione di crimine fra i bambini sopportati negli anni 70 ed i quei sopportati più recentemente. Le persone sopportate nel 1979 hanno avute una tariffa di arresto per l'omicidio, la violenza, il furto, o l'assalto aggravato dall'età 15 che ha tradotto in circa 1 arresto per ogni 122 bambini sopportati quello anno. Al contrario, disse, i quei sopportati nel 1986, hanno avuti, prima che raggiungessero l'età 15, una tariffa di arresto di crimine violento che era circa la metà quella per i quei sopportati nel 1979. Ciò era circa 1 arresto per la violenza per ogni 222 persone sopportate quello anno. Infatti, per ciascuno birthyear e ad ogni età durante i loro anni adolescenti, le persone sopportate dopo che la parte posteriore degli anni 70 ha sperimentato diminuendo l'arresto valuta per la violenza.

“La parte della sfida della ricerca è di provare ad imparare che cambiamenti positivi che pregiudicano i bambini sopportati recentemente sono associati con le riduzioni sia della vittimizzazione che dell'offesa,„ il sig. Greenfeld ha detto.

Tutti indicatori per il fumo teenager regolare erano al loro più a basso livello poiché le informazioni in primo luogo sono state raccolte, comincianti nel 1975. Nel 2003, 5 per cento degli ottavi selezionatori, 9 per cento dei decimi selezionatori e 16 per cento dei dodicesimi selezionatori hanno riferito che avevano fumato le sigarette nei 30 giorni scorsi.

La percentuale della gioventù nel 2003 chi ha detto che avevano usato le droghe illecite durante i 30 giorni scorsi non è cambiato significativamente dal 2002. Fra gli ottavi selezionatori, 10 per cento avevano utilizzato dal 1993 le droghe illecite negli ultimi 30 giorni, il più a basso livello; 20 per cento dei decimi selezionatori avevano utilizzato dal 1994 le droghe illecite nei 30 giorni scorsi, il più a basso livello; e 24 per cento dei dodicesimi selezionatori avevano utilizzato dal 1995 le droghe illecite nei 30 giorni scorsi, il più a basso livello.

Il rapporto ha notato che gli studenti bianchi e ispani della scuola secondaria erano più probabili usare le droghe illecite o essere bevitori pesanti degli studenti neri della scuola secondaria.

Alcuni degli indicatori della formazione del rapporto hanno mostrato i cambiamenti a partire dagli anni prima, con un aumento nella percentuale dei bambini piccoli che sono letti a, un aumento nel numero dei laureati della High School che completano il coursework ad alto livello in inglese e un declino nella percentuale dei bambini piccoli iscritti ai centri di prima infanzia. Dal 1982, ha stato un profondo aumento nella percentuale dei laureati della High School che catturano i corsi avanzati nella matematica, nella scienza, nell'inglese ed in una lingua straniera.

“I dati nei bambini dell'America suggeriscono le sfide che affrontiamo nel miglioramento della prestazione educativa di tutti i bambini, specialmente quelle dalle famiglie svantaggiate,„ Robert indicato Lerner, Ph.D., commissario del centro nazionale per statistica dell'istruzione. “Eppure inoltre vediamo la promessa di miglioramento in tali indicatori come l'aumento nei genitori che leggono ai loro bambini ed in studenti che catturano il coursework più avanzato.„

Fra le caratteristiche della popolazione e della famiglia del rapporto, il tasso di natalità per gli adolescenti celibi da 15 a 19 anni è diminuito più di un quinto da dal 1994, mentre i tassi di natalità per le età 20 delle donne celibi e più vecchio hanno continuato ad aumentare.

Il rapporto ha notato che 68 per cento del minorenne 18 dei bambini hanno vissuto con due genitori sposati, giù da 77 per cento nel 1980. La percentuale dei bambini che vivono con due genitori sposati è rimanere dal 1995 stabile, la conclusione di una tendenza verso il basso a lungo termine. Il rapporto ha specificato che 32 per cento dei bambini non vivono con due genitori sposati. Nel 2003, 23 per cento dei bambini hanno vissuto con soltanto le loro madri, 5 per cento hanno vissuto con soltanto i loro padri e 4 per cento hanno vissuto con nessuni dei loro genitori.

“La struttura familiare è associata con le risorse economiche, parentali e della comunità disponibili ai bambini come pure il loro benessere globale,„ il rapporto ha detto. “In media, vivendo con due genitori che sono sposati l'un l'altro è associato con i risultati più favorevoli per i bambini entrambi da parte a parte e l'indipendente di, il più alto reddito che caratterizza queste famiglie.„

La percentuale dei bambini che vivono con almeno un genitore nato all'estero è aumentato da 15 per cento nel 1994 a 20 per cento nel 2003. Il rapporto ha notato che i bambini con i genitori nati all'estero possono avere bisogno delle risorse supplementari al banco ed a casa come conseguenza del linguaggio e delle barriere culturali che confrontano gli entrambi bambini ed i loro genitori.

Il rapporto egualmente ha indicato nel 2002 che il numero dei bambini negli Stati Uniti è aumentato, da 72,6 milioni nel 2001 a 72,9 milioni. I bambini hanno compreso 25 per cento la popolazione degli Stati Uniti, giù da un picco di 36 per cento nel 1964. Il rapporto ha detto che i bambini sono aggettati comporre 24 per cento della popolazione degli Stati Uniti da ora al 2020.

I leggeri cambiamenti nella composizione razziale ed etnica dei bambini della nazione inoltre sono stati veduti dal 2001 al 2002. La percentuale dei bambini ispani (di qualsiasi corsa) è aumentato, da 17,6 per cento nel 2001 a 18 per cento nel 2002. Le seguenti statistiche si riferiscono alle singole popolazioni della corsa: La percentuale dei bambini asiatici è aumentato, 3,7 per cento - 3,8 per cento, mentre la percentuale di bianco, bambini del non Latino-americano in diminuzione, 60,7 per cento - 60,1 per cento.

La percentuale dei bambini neri (15,6) non è cambiato, né ha fatto le percentuali di hawaiano indigeno ed altri isolani pacifici (0,2), indiano americano o nativo dell'Alaska (1,2), o i bambini di due o più corse (2,6).