Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'obesità in madri è uno della maggior parte dei fattori decisivi che contribuiscono all'aspetto delle malformazioni congenite nei loro bambini

Uno studio di più di 2000 bambini delle donne con il diabete gestazionale (il diabete che alcune donne ottengono durante la gravidanza) ha rivelato che l'obesità in madri è uno della maggior parte dei fattori decisivi che contribuiscono all'aspetto delle malformazioni congenite nei loro bambini, ancor più che la serietà del diabete.

La ricerca, pubblicata nel giornale europeo Diabetologia, è stata effettuata da un gruppo di ricerca dal Universitat Autònoma il de Barcellona ed Hospital de Sant Pau a Barcellona.

È stato conosciuto dagli anni 60 che bambini delle donne con il diabete prima che la gravidanza avesse un'più alta possibilità di avere malformazioni congenite, che soprattutto sono riferite con il grado della madre di iperglicemia (alto zucchero di sangue) durante il periodo in cui gli organi dell'embrione stanno formando. Nei bambini delle donne con il diabete gestazionale, che in primo luogo è individuato durante la gravidanza, il rischio di malformazioni non aumenta così tanto, ma ancora esiste. In questo caso, durante il periodo quando gli organi dell'embrione stanno formando i livelli del glucosio sono solitamente equo invariati.

Un gruppo di ricerca dal Universitat Autònoma il de Barcellona e l'ospedale de Sant Pau intestata dal dottore Rosa Corcoy è giunto ad una conclusione inattesa dopo avere analizzato la relazione fra i livelli del glucosio della madre e le malformazioni congenite nei bambini delle madri con il diabete gestazionale. Sorprendente, l'indice di massa corporea, che indica l'obesità, è più importante per le malformazioni di predizione che altre variabili che indicano la serietà del diabete mellito materno.

In uno studio di 2060 bambini, ricerca decisivo di comprendere l'indice di massa corporea come variabile per l'analisi statistica ora che è stato dimostrato che l'obesità fa una parte in malformazioni congenite in embrioni, particolarmente quelli relativi al cuore e nel sistema nervoso centrale. Secondo i risultati dello studio, il grado della madre di obesità è il fattore di predizione principale per le malformazioni cardiache e le malformazioni secondarie ed il solo fattore capace di predire le malformazioni dell'apparato urinario renale e. La serietà del diabete gestazionale della madre, tuttavia, era il solo fattore che potrebbe predire le malformazioni scheletriche.

Gli studi precedenti non hanno identificato il grado di obesità come contribuendo al rischio di malformazioni cardiache nei bambini della donna con il diabete gestazionale, possibilmente perché questa variabile non è stata inclusa nell'analisi statistica.

Gli autori dello studio suggeriscono due spiegazioni possibili per il ruolo importante dell'obesità in malformazioni congenite. L'obesità è un indicatore di disponibilità di energia e di tutte le sostanze nutrienti che forniscono l'energia; l'eccesso di queste sostanze nutrienti e non solo di glucosio, è collegato in seguito all'apparizione delle malformazioni. Inoltre, sia l'eccesso che la carenza di insulina possono provocare le malformazioni nell'embrione e nel caso dell'obesità, il fatto che c'è una resistenza agli effetti dei risultati dell'insulina nelle più alte concentrazioni.